30 diversi modi per pulire con l’aceto di mele

L’aceto di mele è tra gli ingredienti multiuso che possiamo utilizzare per le pulizie ecologiche della nostra casa e come rimedio della nonna per risolvere tanti piccoli problemi quotidiani in cucina, come la formazione delle macchie.

Scopriamo quali sono gli usi alternativi dell’aceto di mele, che potrete trovare facilmente al supermercato insieme all’aceto di vino bianco, rispetto a cui ha un odore più delicato.

Sapevate che l’aceto di mele potesse avere così tanti utilizzi per la casa? Scopriamo quali sono.

1) Pulire le forbici

Quando dovete pulire delle forbici appiccicose non usate l’acqua, che rischia di arrugginirle, ma affidatevi all’aceto di mele che le renderà anche molto lucide, come nuove.

2) Rimuovere la cera di candela

Se è caduta della cera sul pavimento o su un mobile, riscaldatela con il phon in modo che si sciolga un po’ è poi passate la superficie con una spugnetta imbevuta di acqua e aceto di mele.

3) Rimuovere le macchie di inchiostro

L’aceto di mele è d’aiuto per rimuovere le macchie di inchiostro o almeno per attenuarle. Strofinatelo puro con una spazzolina sui mobili o sui pavimenti macchiati.

4) Sturare gli scarichi

Per sturare i lavandini e gli scarichi domestici usate aceto di mele e bicarbonato. La reazione tra i due contribuirà a rimuovere l’ingorgo. Versate mezzo bicchiere di bicarbonato e subito dopo un bicchiere di aceto di mele negli scarichi, inizieranno a frizzare e aiuteranno contro l’ingorgo. Poi fate scorrere un po’ d’acqua e se serve ripetete ancora una volta.

5) Muffa sulla tenda della doccia

Se sulla vostra tenda della doccia plastificata si è formata della muffa spazzolatela bene utilizzando l’aceto di mele diluito con l’acqua in parti uguali, ad esempio un bicchierino di aceto di mele e un bicchierino d’acqua da unire in uno spruzzino e da applicare e strofinare dove serve.

6) Ammorbidente

Alcune persone si trovano bene ad utilizzare un bicchierino di aceto bianco come ammorbidente in lavatrice, anche l’aceto di mele è adatto in questo senso, eventualmente anche nel caso di lavaggio a mano.

7) Tessuti ingialliti

Se avete a che fare con dei tessuti ingialliti, ad esempio federe e lenzuola, provate ad eliminarle imbevendole in un catino di acqua calda a cui avrete aggiunto un bicchiere di aceto di mele. Poi lavate con sapone di Marsiglia e lasciate asciugare al sole, come facevano le nostre nonne.

8) Pulire il bollitore

Se sul fondo del vostro bollitore elettrico per riscaldare l’acqua per il tè si è formato uno strato di calcare, versate dell’aceto di mele in modo da ricoprire bene il tutto, lasciate agire tutta la notte e vedrete che il vostro bollitore sarà come nuovo. Risciacquatelo bene prima di riutilizzarlo.

9) Spray anticalcare

Potete utilizzare l’aceto di mele puro o diluito in acqua in parti uguali, ad esempio un bicchiere d’acqua e un bicchiere di aceto di mele. Preparate così il vostro spray anticalcare da usare facilmente sui rubinetti e sui sanitari di tutta la casa.

10) Pulire i tappi dei lavelli

Quando sui tappi dei lavelli e delle vasche da bagno si forma del calcare non vi resta che immergerli in una ciotola con acqua e aceto di mele per qualche ora o anche per tutta la notte fino a quando il calcare non si sarà sciolto e i tappi non saranno ritornati brillanti.

11) Pulire il ferro da stiro

Se sulla superficie del vostro ferro da stiro si forma del calcare, strofinatelo con un panno morbido imbevuto di aceto di mele e se occorre lasciate agire per qualche istante prima di ristrofinare con un panno umido e poi con uno asciutto.

12) Eliminare le pieghe dai vestiti

Per eliminare le pieghe dai vestiti senza usare il ferro da stiro preparate un semplice spray con 3 bicchierini d’acqua e 1 bicchierino d’aceto, agitate il tutto, spruzzate sulle pieghe e lasciate asciugare al sole i vestiti.

13) Pulizia dei sanitari

Per la pulizia ei sanitari utilizzate aceto di mele puro o diluito in acqua in parti uguali, strofinate bene le macchie di calcare per eliminarle più facilmente utilizzando una spazzola per le pulizie.

14) Lucidare il rame

Lucidate il rame con l’aceto di mele solo se vorreste vederlo risplendere come se fosse nuovo. Non utilizzate questo rimedio se invece amate i segni del tempo del rame. Usate aceto di mele puro o leggermente diluito in acqua.

15) Taglieri di plastica

Se sui vostri taglieri di plastica sono rimasti dei cattivi odori immergeteli in acqua e aceto di mele oppure strofinateli bene con una spazzolina da immergere nell’acqua calda e su cui versare poi qualche goccia di aceto.

16) Maniglie di porte e finestre

Se volete lucidare al meglio le maniglie metalliche delle porte e delle finestre vi basterà utilizzare una spugnetta imbevuta in acqua calda su cui versare qualche goccia di aceto di mele.

17) Macchie d’acqua sui mobili

Se sui vostri mobili si sono formate delle macchie d’acqua perché non avete usato i sottobicchieri intervenite subito con un panno in microfibra inumidito con dell’acqua e su cui avrete aggiunto qualche goccia di aceto di mele.

18) Pulizia dei tappeti di spugna

Aggiungete un bicchierino di aceto di mele al ciclo di lavaggio dei tappeti di spugna o di cotone della cucina e del bagno se volete contribuire ad eliminare i cattivi odori.

19) Acciaio inossidabile

L’aceto di mele è un rimedio adatto per rimuovere il calcare dall’acciaio inossidabile e per lucidarli. Ne basterà qualche goccia diluita in acqua calda da applicare con una spugna o con un panno in microfibra con cui strofinare.

20) Lucidare il legno

Per lucidare il legno create una miscela formata da 200 ml d’acqua, 50 ml di aceto di mele e 2 cucchiai di olio d’oliva. Agitate bene tutti gli ingredienti in un contenitore chiuso e lucidate il legno con un panno morbido.

21) Far brillare l’argenteria

Se volete far brillare la vostra argenteria e le vostre posate sottoponetele ad una bella pulizia con acqua e aceto di mele, le potrete anche lasciare immerse in una ciotola con acqua calda e aceto per un paio d’ore.

22) Tazze macchiate di tè e caffè

Per rendere di nuovo bianche le tazze e tazzine macchiate di tè o di caffè usate aceto di mele e sale. Mescolate un cucchiaio di aceto con un cucchiaio di sale fino e strofinate sulle macchie molto bene, poi risciacquate.

23) Rimuovere i cattivi odori da thermos e contenitori

Per rimuovere i cattivi odori da thermos e contenitori per bevande e alimenti provate a posizionare un pezzetto di pane raffermo imbevuto di aceto di mele al loro interno per tutta la notte.

24) Pulire il frigorifero

Per pulire il frigorifero meglio non usare i detersivi convenzionali ma solo rimedi naturali come aceto di mele, succo di limone e bicarbonato di sodio. Con l’aceto di mele potrete facilmente strofinare ripiani e cassetti del frigorifero anche per rimuovere i cattivi odori.

25) Pulire gli stampini per il ghiaccio

Non sapete proprio come fare per pulire gli stampini per il ghiaccio che sembrano sempre opachi? Allora immergeteli in una bacinella con acqua cui avrete aggiunto un bicchierino di aceto, anche per tutta la notte.

26) Pulire la teiera

Fate bollire nella vostra teiera una tazza d’aceto di mele miscelata con una tazza d’acqua per cinque minuti, poi lasciate riposare per tutta la notte e risciacquate con acqua.

27) Rimuovere le tracce di colla

Per rimuovere le tracce di colla lasciate dalle etichette sui barattoli di vetro o sui contenitori di plastica strofinate bene con l’aceto, lasciate agire per 20 minuti e poi strofinate di nuovo. Potete lasciare immergersi i contenitori in acqua calda e aceto di mele per tutta la notte.

28) Deodorare le stanze

Per deodorare le stanze della casa dove permangono dei forti cattivi odori, come quello di fumo o di fritto, posizionate qua e là dei bicchieri colmi di aceto di mele.

29) Smacchiare piatti e ceramica

Per smacchiare piatti e ceramica preparate un mix formato da 1 cucchiaio di aceto di mele e 1 cucchiaio di sale e strofinate bene dove serve.

30) Lucidare i bicchieri

Se dal ciclo in lavastoviglie i vostri bicchieri non sono usciti abbastanza lucidi provate il rimedio della nonna e strofinateli con un panno umido a cui avrete aggiunto qualche goccia di aceto di mele.

Marta Albè 

Fonte: greenme.it

Condividi questo articolo