Bicarbonato tuttofare

NaHCO3 ovvero Bicarbonato di sodio, una sostanza naturale che si trova fuori e dentro di noi, una sostanza le cui proprieta’ sono note sin dall’antichita’. Purtroppo pero’ nel terzo millennio pubblicitario ci siamo dimenticati di quanto possa risultare versatile. Soprattutto in casa! Gia’ perche’ il bicarbonato e’ la vostra alternativa naturale che igenizza senza lasciare residui chimici spesso causa di spiacevoli irritazioni. Mettiamolo alla prova!

Emolliente e sgrassante, il bicarbonato disciolto nell’acqua puo’ essere utilizzato per pulire tutte le superfici, in particolare quelle piu’ delicate, a rischio graffi. I suoi cristalli infatti risultano sufficientemente resistenti cosi’ da poter rimuovere lo sporco ma non tanto da risultare dannosi per le superfici – per esempio l’acciaio inox -. Segni di matita, penna ma anche di grasso su pareti lavabili hanno vita breve con il bicarbonato, ne basta un poco su di una spugna bagnata per rimuovere gli antipatici graffiti. Premettendo che e’ sempre consigliabile fare delle prove per testare la reazione della superficie al trattamento, potete utilizzare un impasto di bicarbonato e acqua per eliminare fastidiose strisciate nere su pavimenti in legno, linoleum o maiolica. Lo stesso “impasto”, ben denso, puo’ essere utilizzato per eliminare macchie di inchiostro sempre su pavimenti di linoleum o legno. Occorre lasciar agire il composto direttamente sulle macchie per qualche minuto, quindi lo si rimuove con cura. Se invece avete problemi di macchie sul marmo, utilizzate un impasto di bicarbonato e aceto bianco. Attenzione! Ripetiamo che, in questo caso come per ogni utilizzo del bicarbonato, occorre effettuare delle prove sulla superficie da trattare.

Cattivi odori k.o. con il bicarbonato. Da dove cominciare? Dall’odore di muffa, umidita’… di “chiuso” che spesso ristagna nelle cantine. Appendete all’interno dell’ambiente in questione un sacchettino di tessuto microforato riempito con del bicarbonato – da sostituire periodicamente -. Prima di riporre delle valigie poco utilizzate, spargete al loro interno un po’ di bicarbonato: al prossimo utilizzo, niente odori sgradevoli! Altri piccoli “puzzoni” casalinghi: l’Bicarbonato e il cesto della biancheria da lavare. Per il primo basta ricordarsi di aggiungere periodicamente del bicarbonato nel sacchetto, mentre per il cesto della biancheria o si utilizza il gia’ citato sacchettino di tessuto microforato o si sparge direttamente il bicarbonato tra i panni: cattivi odori sotto controllo fino al lavaggio! Il bicarbonato puo’ svolgere la stessa funzione anche negli armadi, basta versarne un po’ in un contenitore aperto che andra’ posizionato all’interno dell’armadio. Se poi, oltre ad eliminare eventuali odori, vogliamo anche profumare… basta aggiungere qualche goccia di olio essenziale – per esempio alla lavanda! -. Bicarbonato ed olio essenziale costituiscono un ottimo profumatore per ambienti, disponete il tutto in una graziosa ciotolina e lasciate in salotto o in camera da letto. Per difendersi dalle scie poco profumate lasciate dagli accaniti fumatori e dai loro mozziconi: un po’ di bicarbonato nel posacenere!

Nuova vita a poltrone rivestite, moquette e tappeti! Dopo aver provato la reazione del tessuto da trattare, cospargete uniformemente con il bicarbonato e lasciate agire – da un minimo di una ventina di minuti ad un massimo di 24 ore, nel caso di odori particolarmente “ostinati” -. Una volta trascorso il tempo necessario passate l’aspirapolvere. Risultato? Niente piu’ fastidiose “esalazioni” e colori ravvivati.

Non dimentichiamo la cucina! Lavello in acciaio o in ceramica? Per pulirlo bene e senza graffiarlo, utilizzate l’ormai noto impasto di acqua e bicarbonato. Stendetelo con una spugnetta su tutta la superficie e sciacquate bene. Eliminerete cosi’ eventuali incrostazioni o macchie e ritroverete l’originario splendore! Per eliminare i residui rimasti sul fondo della padella a causa di una cottura un po’ troppo… prolungata o per eliminare l’incubo cattivi odori, mettete del bicarbonato sul fondo della padella, aggiungete acqua calda, lasciate agire per circa 15 minuti e lavate come d’abitudine. Se proprio il cibo che si intendeva cuocere si e’ trasformato in una sorta di cemento nero sul fondo della padella, pulitela utilizzando direttamente un impasto di bicarbonato ed acqua. In alternativa si puo’ cospargere il fondo con il bicarbonato, aggiungere acqua e portare ad ebollizione finche’ non si forma una specie di schiuma bianca. Anche il frigorifero ringrazia! Per la normale pulizia del suo interno si puo’ utilizzare una soluzione preparata con 4 cucchiai di bicarbonato sciolti in un litro d’acqua. Per evitare i cattivi odori che a volte ci possono investire quando apriamo il frigo, basta mettere del bicarbonato in un contenitore aperto e riporlo su di un ripiano. Annotate la data sul contenitore e sostituite il bicarbonato ogni tre mesi. Bicarbonato e stoviglie, pulito perfetto e senza residui di cattivi odori. Basta aggiungerne un poco all’acqua e al detersivo solitamente utilizzati. Per pulire i taglieri invece basta un impasto fluido, quasi acquoso di bicarbonato e acqua: verranno cosi’ eliminati tutti i residui di alimenti e i gli odori sgradevoli.

Condividi questo articolo