Come pulire il pavimento in cotto con l’aceto

Pulire il pavimento in cotto può risultare piuttosto difficile e complicato.

I prodotti appositi che si trovano in commercio hanno spesso costi esosi, inoltre, talvolta risultano inefficaci o troppo aggressivi e vanno dunque a rovinare l’impiantito. In questa caso, la migliore soluzione è creare una miscela casalinga con dell’aceto, che non solo vi farà risparmiare nettamente in termini economici, cosa che in periodo di crisi non guasta assolutamente, ma vi garantirà anche un risultato perfetto. Vediamo dunque quali sono gli ingredienti per realizzarla e applicarla.

Scopri come fare:
1) Per creare questa “pozione miracolosa”, avrete bisogno di cinque litri d’acqua calda, dieci cucchiai di aceto di vino bianco, dieci cucchiai di alcool etilico e due di sapone per i piatti. Miscelate il tutto accuratamente in un grosso secchio, dopodiché, aiutandovi con uno straccio iniziate a passarlo su tutta la superficie. Logicamente, per prima cosa, ricordatevi di spazzare bene il pavimento, così da andare ad eliminare più polvere possibile. Quando avrete finito di passare in cencio dappertutto, svuotate il secchio con l’acqua ormai sporca, e se ritenete che sia necessario, procedete al risciacquo che potrete effettuare anche solo con dell’acqua calda.

2) Come avrete potuto vedere, le cose che vi servono per questa miscela sono estremamente facili da reperire, addirittura, molti potrebbero già averle in casa. Anziché gettare via subito soldi in prodotti costosi e neanche troppo sani, perché dunque non fare questo tentativo? Il risultato vi lascerà sicuramente senza fiato, il pavimento sarà lucido come non lo avrete mai visto. Per mantenerlo il più possibile in questo stato, ricordate di utilizzare ogni due mesi circa, una cera protettiva neutra, acquistabile in qualsiasi supermercato. L’aceto però, oltre che per pulire il cotto, può avere mille altri impieghi. Vediamone qualcuno.

3) In cucina, può essere utile per eliminare i cattivi odori dagli scarichi del lavello In questo caso, vi basterà scaldarlo e gettarlo nelle tubature Ma anche dal frigorifero o dal microonde al posto dei detersivi che spesso contengono sostanze chimiche Se ne aggiungete qualche goccia alla lavatrice, oltre ad agire come anti-calcare e quindi garantire la sua manutenzione, funzionerà come ammorbidente e cosa ancora più importante, eliminerà tutti gli odori altrimenti difficili da fare andare via come ad esempio quello di fumo In ultimo, l’aceto può essere impiegato anche per la cura personale, se usato per risciacquare i capelli infatti, oltre a disinfettarli li renderà estremamente lucenti.

di Irene Bertaccini
Fonte: tuttopercasa.it

Condividi questo articolo