Come usare la lavastoviglie Senza di lei il lavoro in cucina peserebbe il doppio.

woman doing houseworkE’ la nostra più grande amica, quando pile minacciose di piatti sporchi invadono il nostro lavandino, il suo aiuto è indispensabile dopo le grandi cene con gli amici: in molti casi una lavastoviglie può cambiare la serata!

In Italia più o meno una famiglia su cinque possiede la lavastoviglie: il ruolo che questo elettrodomestico ha, all’interno delle nostre case, è apprezzato da un grandissimo numero di persone. Se ancora non hai una lavastoviglie o se vuoi capire come migliorare le sue prestazioni e consumare meno energia, i consigli che seguono possono esserti di grande aiuto.

I PASSO
Quale modello?

Sul mercato esistono modelli molto diversi di lavastoviglie, tuttavia ci sono alcune caratteristiche alle quali devi fare attenzione per essere sicuro di acquistare un elettrodomestico adatto alle tue esigenze.

Per prima cosa compra una lavastoviglie che abbia una capienza adatta all’uso che ne farai ed al numero di persone che dovrà servire.

Un secondo criterio di scelta riguarda la versatilità nel fronteggiare i diversi tipi di sporco: i modelli migliori consentono di adattare il lavaggio al tipo di sporco e di stoviglie.

I modelli al “top” della gamma hanno una particolare opzione che consente di determinare elettronicamente la quantità di acqua necessaria a seconda delle stoviglie e del loro grado di sporco.

II PASSO
I cicli

Le lavastoviglie consentono diversi “cicli” o modalità di lavaggio: è utile scegliere quello giusto a seconda delle occasioni, in modo da risparmiare tempo ed energia.

Usa il ciclo “Intenso” quando devi lavare stoviglie molto sporche e con resti di cibo essiccati. Questo è un tipo di lavaggio abbastanza dispendioso in termini di energia, in quanto la lavastoviglie deve portare l’acqua ad una temperatura di 70°.

Usa il programma “Breve” quando devi lavare stoviglie poco sporche ed in tempi piuttosto rapidi. In questo caso, l’acqua verrà riscaldata ad una temperatura di 55/65 gradi.

Se devi lavare piatti poco sporchi, risparmiando acqua, energia e detersivo, puoi utilizzare il ciclo “Economico”. Esso avvierà una ridotta fase di lavaggio a 55 o 65 gradi.

Il ciclo “Delicato”, infine, ti sarà utile per lavare stoviglie particolarmente delicate o sensibili alla temperatura.

III PASSO
Come risparmiare…

Tanti piccoli accorgimenti possono aiutarti a usare in modo razionale la tua lavastoviglie, consentendoti di risparmiare energia e denaro, vediamone alcuni…

La prima regola è molto semplice: cumula i piatti del pranzo e della cena in un unico lavaggio, in modo da riempire un solo carico di stoviglie al giorno.

Eseguendo un solo lavaggio alla sera, ti conviene eseguire un “prelavaggio” dopo il pranzo, in modo da togliere i residui di cibo, aspettando di completare il carico.

Non inserire nella vaschetta più detersivo del necessario, sperando di ottenere piatti più splendenti: otterrai solo spese maggiori ed uno strato di polvere sulle stoviglie lavate!

Cerca di usare solo quando necessario il ciclo “Intensivo”: esso lava infatti con tempi molto lunghi e con grande spreco d’acqua.

 

Condividi questo articolo