Cuscini ingialliti: ecco come farli tornare bianchi

Il passare del tempo e l’usura rischiano di rovinare i cuscini e, soprattutto, di compromettere il loro aspetto: quelli bianchi, per esempio, con il trascorrere degli anni assumono sempre di più, loro malgrado, un colore giallognolo che non è certo piacevole. Come fare allora, per fare recuperare il candore che mostravano fino a qualche tempo fa?

Esistono alcuni formidabili rimedi, tutti al naturale (ovvero senza l’utilizzo di prodotti chimici e molto spesso dispendiosi), che possono essere molto utili nel far tornare i cuscini vecchiotti come appena comprati.

Non siate diffidenti: in tanti non credono nelle soluzioni pulenti più facili e naturali ma quei tanti fanno un grosso sbaglio. Innanzitutto, coloro che utilizzano prodotti naturali riescono ad ottenere risultati sbalorditivi rispettando l’ambiente poiché non riversano negli scarichi acque contaminate; in secondo luogo, non temono di danneggiare la salute di bambini o animali che potrebbero venire a contatto con le superfici pulite (e “avvelenate” con l’uso dei prodotti chimici) e ultimo, ma non meno importante, risparmiano!

A questo punto, andiamo a vedere come far tornare bianchissimi i vostri cuscini ingialliti!

1) È lavabile? 

Prima di tutto, bisogna scoprire se i cuscini in questione sono lavabili in acqua: per averne la certezza è sufficiente dare un’occhiata alla loro etichetta, dove sono riportate tutte le informazioni in merito. Qui, infatti, vengono precisate le istruzioni fornite dal produttore per la migliore manutenzione. Non solo: sull’etichetta c’è scritto anche quali sono i materiali che compongono i cuscini.

2) In lavatrice

Una volta appurato che i cuscini diventati giallognoli possono essere lavati in acqua, non bisogna fare altro che inserirli nel cestello della lavatrice, dopo avere tolto la federa protettiva che li ricopre e che dovrà essere lavata a parte: impostando la temperatura dell’acqua a 40 gradi, e adoperando del detersivo normale, si otterrà un risultato ottimo. Se si vuole avere la sicurezza di eliminare tutti i residui di sapone, il suggerimento è quello di eseguire un risciacquo doppio, mentre per non rischiare di rovinare i cuscini la centrifuga dovrebbe essere delicata, al massimo a 800 giri.

3) Come asciugarli

A questo punto, i cuscini devono essere asciugati: un passaggio importante e delicato quasi più del lavaggio stesso, considerando che l’umidità potrebbe rovinarli. I cuscini vanno, quindi, messi ad asciugare all’aria aperta, ovviamente sotto il sole, stesi in orizzontale: ogni tanto devono essere sbattuti e cambiati di posizione, in modo tale che la loro imbottitura venga ridistribuita in maniera omogenea.

4) Addio al giallo

Per combattere l’ingiallimento, in lavatrice, al classico detersivo in polvere, occorre unire un paio di cucchiai di percarbonato di sodio, una sostanza decisamente efficace non solo per igienizzare, ma anche per togliere le macchie e, appunto, per sbiancare. L’importante è che si esegua il lavaggio con acqua calda. Da ricordare, infine, che i cuscini in lattice, così come quelli in memory foam, non possono essere trattati in lavatrice né messi all’interno dell’asciugatrice.

Fonte: www.momentodonna.it

Condividi questo articolo