NON SPRECHIAMO L’ACQUA

Alcuni consigli per risparmiare l’acqua

  • Applica il frangigetto ai rubinetti.

     Risparmi fino a 6.000 litri di acqua a testa in un anno.

Doccia o vasca?

  • Senz’ altro la doccia: risparmi quasi 100 litri d’acqua per ogni bagno.
  • Usa lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico, risparmi acqua ed energia elettrica.
  • Applica le cassette per lo scarico differenziato del water. Risparmi circa 26.000 litri annui pro capite.

Ogni cittadino italiano consuma mediamente circa 200 litri d’acqua al giorno: un quantitativo del genere è davvero indispensabile? Forse no, perché solo una minima parte di questa acqua acqua è utilizzata per bere e cucinare.

Correggendo alcune abitudini che generano consumi elevati di acqua, riusciremo a proteggere e risparmiare questa insostituibile risorsa che non è illimitata in natura.

Ecco alcuni consigli per contenere gli sprechi.

  • Fai la doccia anziché il bagno: è più veloce e risparmi almeno la metà di acqua: quasi 100 litri per ogni doccia.
  • Quando ti lavi le mani, i denti, i capelli o ti radi la barba, tieni aperto il rubinetto solo per il tempo necessario o usa una bacinella o un bicchiere .
  • Quasi il 50% dei consumi idrici sono dovuti allo sciacquone (circa 10 litri d’acqua a scarico). Dota lo scarico del wc di sistemi a quantità differenziata per le diverse esigenze. Puoi risparmiare circa 26.000 litri in un anno.
  • Usa la lavatrice e lavapiatti solo a pieno carico utilizzando programmi di risparmio dell’acqua e temperatura più basse, fa consumare meno acqua ed energia.
  • Installa il frangigetto o frangiflutto sui rubinetti. È una retina che arricchisce il getto con l’aria riducendo la fuoriuscita dell’acqua. Il frangigetto è un sistema semplice ed economico per risparmiare fino a 6000 litri d’acqua in un anno.
  • Un rubinetto che gocciola è causa di un notevole spreco, 90 gocce al minuto sono 4.000 litri di acqua sprecata all’anno, con una corretta manutenzione si risparmia acqua e denaro. Dopo aver chiuso tutti i rubinetti controlla che il contatore non giri indicando perdite nascoste.
  • L’acqua di cottura della pasta è un ottimo sgrassante per lavare le stoviglie senza un uso esagerato del detersivo, mentre l’acqua usata per lavare la frutta e la verdura può essere riutilizzata per annaffiare piante e fiori.
  • Lava l’automobile usando il secchio o presso autolavaggi che riciclano l’acqua.
  • Non lavare la frutta sotto l’acqua corrente ma tienila a mollo con un pizzico di bicarbonato.
  • Per la pulizia della casa prediligi prodotti poco schiumosi e senza risciacquo.
  • Non tagliare l’erba del giardino troppo corta, perché se è più alta protegge il suolo dell’evaporazione. Alla base delle piante poni uno strato di foglie secche, così il terreno trattiene l’umidità più a lungo.
  • Innaffia piante e fiori la sera, soprattutto d’estate, quando l’evaporazione dell’acqua è minore.
  • Quando ti assenti da casa per lunghi periodi chiudi il rubinetto centrale dell’acqua, evitando perdite e disagi dovuti a rotture impreviste nell’impianto.

Condividi questo articolo