Semi di quinoa: tutto quello che devi sapere sulla madre di tutti i semi

I semi di quinoa sono tanto piccoli ma hanno un cuore davvero grande. Ecco tutto quello che devi sapere su questo super quasi cereale, dalla A alla Z.

Cos’è la quinoa? Cereale o non cereale?

Da molti è conosciuta come cereale ma in realtà non è proprio così. La quinoa infatti è una pianta annuale che appartiene, pensate un po’, alla stessa famiglia di spinaci e barbabietole.

Perché viene definita pseudo-cereale? Perché la quinoa ha valori nutrizionali molto simili ad altri cereali, può essere utilizzata come farina nella produzione di pasta, pane o dolci.

Quinoa calorie e valori nutrizionali

Lo sapevi che la quinoa possiede proprietà non presenti in molti dei comuni cereali? Contiene infatti molti elementi che possono portare notevoli benefici al nostro organismo, come proteine, vitamine, sali minerali e amminoacidi essenziali. E’ ricca ad esempio di ferro e magnesio. Ne esistono tre diverse varietà, con diversi valori nutrizionali: la quinoa bianca, la quinoa rossa e la quinoa nera.

Origine della quinoa: le avventure del piccolo cereale. Breve storia della quinoa, da cibo sacro Inca fino ad oggi

C’era una volta la quinoa, pianta sud americana coltivata sulle Ande da oltre 3000 anni. Era l’alimento principale degli Inca, coltivato in Bolivia, Cile e Perù tanto che era chiamata chisaya mama, letteralmente madre di tutti i semi. 

Pensate che la quinoa era così importante per questa popolazione che ogni anno l’imperatore in persona ne piantava il primo seme. 

Considerato anche come cibo inviato direttamente dagli dei, la quinoa era l’alimento più consumato dagli Inca, grazie alle eccezionali proprietà nutritive. 

La quinoa ha subito poi un forte periodo buio. Con l’arrivo degli spagnoli, forse per motivi religiosi, forse per motivi di guerra, è stata introdotta e forzata la coltura del mais, trasformando questo pseudo-cereale in un prodotto dimenticato o, comunque, coltivato solo da pochi.

Ricompare all’improvviso negli anni ’80 in Colorado, dove alcuni agricoltori decidono di coltivarla.

Ma è solo negli ultimi anni che la quinoa è diventata così popolare. Nutriente e saporita è considerata un alimento completo, molto versatile e salutare. E vissero tutti felici e contenti.

Semi di quinoa: un arcobaleno di colori

Lo sapevi che esistono più di 200 varietà di quinoa? Pensa che solo la pianta non ancora raccolta può assumere i più svariati colori, un vero e proprio arcobaleno. Si va dal rosso al giallo, dal viola al verde. 

Il seme si può classificare allo stesso modo. Anche se la varietà più utilizzata è quella bianca/gialla esistono anche nella versione rossa e nella versione nera.

Colori diversi sono associati a diversi luoghi di coltivazione e possono quindi comportare alcune differenze in termini di proprietà e valori nutrizionali.

Proprietà della quinoa. Adattabile e nutriente la pianta di quinoa è il cibo del futuro

Il seme della quinoa è super, ma anche la pianta non scherza. Cresce velocemente, non richiede particolari attenzioni, si adatta facilmente a climi e ambienti ecologici diversi.

Viene coltivata soprattutto in Sud America, Perù e Bolivia ma la grande domanda ha portato anche molte altre nazioni in Nord America e in Europa a tentare questo tipo di coltura, tra cui l’Italia. 

Vista l’adattabilità della pianta, i risultati ottenuti sono molto incoraggianti. Questa pianta infatti è molto versatile, ecco qui alcune particolarità e necessità: 

  • non ha bisogno di terreni particolarmente fertili
  • si adatta a diversi climi, l’importante è che non subisca gelate durante il periodi di fioritura che danneggerebbero la pianta 
  • predilige un terreno leggermente sabbioso, ben drenato, perché soffre molto in caso di eccessiva umidità
  • può crescere in terreni poveri e con alto tasso di salinità
  • resiste molto bene alla siccità
  • ha bisogno di molta luce e deve essere piantata in pieno sole

I germogli di quinoa compaiono dopo 4/5 giorni, poi bisogna aspettare dai 160/180 giorni prima del raccolto, a seconda della varietà.

Come si può capire la pianta di quinoa ha le sue necessità (come ogni altra pianta) ma è veramente molto adattabile. Così adattabile che la FAO (l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura) la considera tra le risorse fondamentali per il sostentamento delle popolazione del terzo mondo.

I benefici della quinoa. Piccola ma piena di risorse: ecco tutti i benefici che ti porta la quinoa

La quinoa contiene amminoacidi essenziali (quelli che il nostro corpo non riesce a produrre e deve introdurli con la dieta), è ricca di sali minerali e ha un alto contenuto di proteine, micronutrienti e vitamine: è proprio un super alimento!

Tutte queste qualità hanno effetti positivi che contribuiscono a portare benefici al nostro corpo.

Ma vediamoli nel dettaglio.

È molto nutriente

I semi di quinoa sono composti per più della metà di carboidrati, quindi sono una sicura fonte di energia. 

E’ ricca di magnesio

Grazie all’elevata dose di magnesio presente al suo interno, la quinoa contribuisce a mantenere il normale metabolismo energetico. Il magnesio infatti è molto importante per alcuni processi metabolici essenziali come la trasmissione degli impulsi nervosi e degli impulsi muscolari.

È senza glutine

La quinoa essendo completamente priva di glutine, rappresenta un alimento perfetto anche per chi soffre di celiachia o è intollerante al glutine.

Aiuta a proteggere l’organismo 

La quinoa è ricca di flavonoli, antiossidanti naturali che contribuiscono a proteggere il nostro organismo.

È facile da introdurre nella tua dieta

La quinoa è senza glutine, è versatile e particolarmente facile da cucinare. Se bollita necessita solo di 20 minuti per cuocere e inoltre si accompagna bene con tantissime verdure!

Non vi sembrano davvero tanti i benefici? Ecco allora come portarli in cucina.

Cottura quinoa: tanti modi per nutrire la tua salute. Usi culinari e alternativi di questo pseudo-cereale

Come si cucina la quinoa? La quinoa è un seme molto versatile: si può usare in tanti modi in cucina ma ha anche tanti usi alternativi, che con il mondo culinario non hanno a che fare.

Ecco una cosa che forse non sai: i semi non sono la sola parte commestibile della pianta di quinoa. Le sue foglie infatti sono molto buone e vengono consumate come gli spinaci o la barbabietola. 

Una cosa importante riguardo ai semi: prima di essere cucinati sarebbe meglio sciacquarli o metterli in ammollo alcune ore.

Una ricetta con quinoa? Una volta bolliti i semi di quinoa si accompagnano molto bene con verdure e legumi ma si possono anche usare come base per crocchette, burger vegetali o come ripieno per le verdure.  

In commercio trovi anche la quinoa soffiata, adatta per la tua colazione e per arricchire il pane di quinoa.

I semi possono essere anche fatti germogliare e utilizzarne i germogli o crudi o per zuppe e frittate.

Dai semi di quinoa si ottiene anche una farina, priva di glutine e con cui si possono preparare tantissime ricette. Ti abbiamo dato alcuni esempi su come cucinare la quinoa 

Ma perchè limitarsi solo alla cucina? Ecco alcuni usi alternativi della quinoa che forse non sapevi.

-l’intera pianta è utilizzata anche come mangime per animali, un mangime nutriente e ricco di proteine e minerali;

-le saponine naturalmente presenti nei semi di quinoa prima di essere lavati vengono usate in sud America per la preparazione di di detergenti naturali;

-gli steli della quinoa vengono usati per ricavare una tintura per i tessuti;

Puoi vedere quindi che la quinoa è un seme veramente molto versatile!

Una lunga storia e tante avventure per questo piccolo seme che da millenni è alla base delle popolazioni andine e che per nostra fortuna oggi arriva anche sulle nostre tavole.

E tu come usi la quinoa? Lasciaci le tue idee, per noi contano!

Se vuoi scoprire alcune ricette con la quinoa e alcuni suggerimenti su come cuocere la quinoa, li puoi trovare qui.

Oltre ad essere adattabile infatti è anche molto nutriente: per questo è diventata tanto popolare. Popolarità che ha raggiunto il massimo livello quando la FAO ha dichiarato il 2013 l’”Anno internazionale della Quinoa” per sensibilizzare le nazioni all’uso di questo pseudo-cereale.

Fonte: http://blog.germinalbio.it/alimentazione-biologica/quinoa-madre-di-tutti-i-semi/

 

 

Condividi questo articolo