II casalingo

Poesia di Michele Mutti

 

 

 

Ecco il maschio all'iniqua tenzone

All'inizio di una nuova era

C'è la prova più bella più vera

Guadagnarsi un'altra virtù.

Quel che un giorno lasciammo a Giunone

Toma adesso nelle nostre mani

Che di quel che ci serba il domani

D'uomo s'affaccia una nuova specie

Che non t'aspetti non credi ed invece

Non più sordo, mariuolo e ramingo

O signore ecco a voi il casalingo.

Competente in faccende di casa

Sorprendente in quanto efficienza

Fa di questo perfino una scienza

Non c'è cosa che non sappia fare

Stira, cuoce, poi cuce, poi lava

E lo fa con grande ardimento

Con impegno e buon sentimento

Questo maschio ci fa stupefare

Si stupiscon perfino le donne

Della casa da sempre colonne

Ed io lo dico non nego e non fìngo

Ma che bravo questo casalingo.

Poesia di Michele Mutti

Condividi questo articolo