Invecchiare con esso

Il nostro corpo fisico è fatto di materia, e la materia, essendo sottomessa al tempo, si consuma, si sgretola, si disintegra. è ciò che chiamiamo “invecchiare”, e le rughe, i capelli bianchi, i reumatismi, ecc. sono i segni evidenti di questo invecchiamento, il che non è certo una constatazione piacevole.


Noi, però, non siamo unicamente un corpo fisico, e se il suo
invecchiamento è nell'ordine naturale delle cose, interiormente,
nulla ci obbliga ad invecchiare con esso. Non bisogna quindi
preoccuparsi più di tanto!
Le persone che si rattristano fortemente per i segni dell'età
rilevati ogni giorno davanti allo specchio, in generale sono già
invecchiate interiormente.  Anziché preoccuparsi di alimentare
ciò che in loro è caloroso e vivo, ossia il cuore, esse
s'identificano con il corpo, s'identificano con la materia. Ma è
il loro cuore, non il loro corpo, a stabilire che esse siano
giovani o vecchie; e se il loro cuore invecchia, è perché glielo
permettono. Per non invecchiare, bisogna conservare l'amore per
gli esseri e per le cose, e non perdere mai l'interesse e la
curiosità per la vita che è là, tutto intorno, talmente ricca e
abbondante.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Condividi questo articolo