Mi sono preso un periodo di riposo.

La stanchezza mi stava attanagliando e così mi sono deciso. Ho rifiutato un paio di lavoretti per starmene in ozio. Tale intento, ovviamente, è stato immediatamente organizzato e subordinato alle necessità della famiglia.


Devo passare in salumeria a comprare il prosciutto ricordandomi di evitare accuratamente di lasciarmi tentare dal bancone con le pietanze pronte.
Devo portare una borsona di roba in lavanderia, facendo buon viso alle menosissime raccomandazioni di ritornare a riprenderla in tempi decenti, perché la lavanderia non è un armadio.
Devo passare al bankomat dato che la mia dolce metà ha deciso che le voglio regalare la tinta o i colpi di sole dalla parrucchiera.
Devo passare in farmacia a comprare il collirio per mia moglie, visto che ieri sera ho dato i numeri: si mette a correggere i compiti in classe stravaccata sul divano, con poca luce e senza occhiali e poi si lamenta di un certo dolore agli occhi. Per inculcarle un minimo di responsabilità ieri ho usato una potentissima formula magica. è pericolosa e ha probabili effetti collaterali aspri da affrontare col sorriso e ilarità. In ogni caso un solo piccolo errore e si rischia grosso. …Le ho detto, rimproverandola amabilmente, ironizzando sulla sua capacità di intendere e ponendo un certo accento sulla relativa nostra differenza d'età, che era una “vecchia scema“. La fortissima magia creata da questa definizione ha creato un notevole temporale emotivo nella sua mente. Seppur un poco spaventato, ho retto all'impatto della sua reazione, riuscendo a farla ragionare (un vero e proprio magico miracolo).
Devo andare dal tabaccaio a comprare le sigarette. Anche oggi ho rinviato la decisione di smettere a data da destinarsi.
Devo andare a fare delle fotocopie. Ho uno scanner non particolarmente di qualità da poter usare allo scopo. Ma dopo le stampanti a cui sono particolarmente antipatico e i fax che fin dal loro ampio diffondersi mi detestano, io in prima persona ho deciso di boicottare gli scanner per godermi una vendetta trasversale.

Credo che la settimana continuerà densa d'avvenimenti se continuerò a godermela così in modo svogliatamente allegra.
Dovrei convincere mia moglie a mantenermi. Da quell'orecchio proprio non ci sente, purtroppo. Sarei un pessimo casalingo, questo è vero, ma certamente con un buon umore persistente.

Tratto da: http://gattostanco.diludovico.it/archivio/2004/05/18/potessi-fare-il-casalingo

Condividi questo articolo