ACETO DI MELE

L'aceto di mele è una manna per il nostro organismo in quanto oltre a rallentare il processo di indurimento del sistema vascolare (pareti arteriose e venose), è un magnifico apportatore di potassio, che rappresenta per il tessuto muscolare quello che è il calcio per le ossa e, assieme al sodio funge da pompa per introdurre gli elementi nutritivi nelle cellule del corpo e per rimuovere i prodotti di scarto.

Ma l'aceto di mele contiene anche fosforo, cloro, magnesio, calcio, zolfo, ferro, fluoro, silicio, nonché tracce di molti altri minerali.

Nel momento che si acquista l'aceto di mele, è bene stare molto attenti a quanto riportato sull'etichetta: in particolare porre attenzione che l'aceto sia stato ottenuto da mele intere e non da parti di mele (come torsoli e bucce), sottoprodotti di scarto dopo averne utilizzata la polpa per fabbricare succhi e omogeneizzati. Scegliere poi un aceto di origine biologica, in quanto la buccia della mela convenzionale contiene fino a 100 tipi di veleno, che vengono poi trasportati nel prodotto finale: il costo non è di molto diverso. Trovate ottimi aceti di mele nei negozi biologici ed in alcune erboristerie.L'aceto di mele ha un'azione battericida, che previene enteriti e diarree causate da salmonelle e altri batteri dannosi per il nostro organismo. Per questo motivo è buona norma berne un cucchiaio in mezzo bicchiere d'acqua, prima di mangiare alimenti di dubbia freschezza.

Eccone alcuni utilizzi:

Un cucchiaio di aceto in mezzo bicchiere d'acqua preso prima dei pasti, favorisce la salute dell'apparato digerente e di tutto l'organismo.

Prendendo abitualmente prima di ogni pasto un cucchiaio di aceto sotto la lingua per 1 minuto, o diluito in un bicchiere d'acqua, si avrà un calo di peso piccolo ma costante: già dopo 2 mesi si potranno stringere i vestiti alla vita di un paio di centimetri. L'aceto di mele, velocizzando il metabolismo, aiuta il nostro corpo a bruciare i grassi.

In caso di disturbi renali con presenza di pus nelle urine, prendere 3 bicchieri d'acqua al giorno con aggiunto un cucchiaino di aceto ciascuno: generalmente dopo 5-6 giorni c'è un miglioramento.

Nel caso di sonno irrequieto con difficoltà ad addormentarsi, la spossatezza e la stanchezza cronica sono inevitabili. L'aiuto può venire dalla seguente preparazione: amalgamare 3 cucchiai di aceto con una tazzina di mele bio: prenderne 2 cucchiaini prima di coricarsi. In genere ci si addormenta dopo mezz'ora, ma nel caso si sia ancora svegli prenderne altri 2. Lo stesso discorso vale se il risveglio avviene nella notte.

Nel caso di emicrania, riempire un piccolo recipiente con acqua e aceto in parti uguali e portarli lentamente ad ebollizione. Quando i vapori incominciano a salire ci si chini sopra inspirando parecchie volte, per almeno 5 minuti.

Mal di gola: fare un gargarismo con un cucchiaino di aceto di mele aggiunto a mezzo bicchiere d'acqua. Appena concluso il gargarismo, deglutire il tutto per permettere che l'aceto disinfiammi anche le parti più profonde della gola. Vale anche per le tonsille gonfie.

Quasi sempre dietro ogni capogiro c'è una reazione alcalina delle urine. Se tale reazione la si fa diventare acida, il capogiro diminuisce sensibilmente. Prendere un bicchiere di acqua con un cucchiaino di aceto di mele prima di ogni pasto. La cura và continuata per 2-3 settimane: ci sarà un progresso, e poi per altre 2-3 settimane e ci sarà un netto miglioramento.

(Tratto dal libro del medico americano dott. Jarvis)

Condividi questo articolo