Caffè? Sì, grazie. Ma non più di due al giorno

Il caffè fa male al cuore, ma solo se si è predisposti geneticamente. Secondo uno studio dell'Università di Toronto, bere due o più tazze di caffè al giorno incrementa il rischio di attacchi cardiaci in quelle persone dotate di un particolare gene capace di rallentare l'eliminazione della caffeina nel corpo.


L'indagine, che ha monitorato oltre quattromila costaricensi (notoriamente grandi consumatori di caffé), rivela che le persone in possesso del gene e che bevono due o tre tazze di caffé al giorno aumentano le loro possibilità di infarto del 36%; per quelle che ne bevono quattro o cinque, il rischio sale al 64%.

Fonte: La tua salute

Condividi questo articolo