CARNE ROSSA ACCRESCE IL RISCHIO DI CANCRO COLORETTALE

Un consumo eccessivo di carne rossa è associato nel lungo termine ad un aumento del rischio di cancro al colon. Lo rivela uno studio pubblicato nel Journal of American Medical Association.


Secondo le informazioni fornite in questo articolo, studi precedenti avevano mostrato un legame tra il consumo di carne ed il rischio di cancro colorettale, tuttavia il grado di rischio associato non era chiaramente stato precisato. Il dott. Ann Chao, dell'American Cancer Society di Atlanta, negli Usa ha condotto uno studio che raccoglieva i dati di più di 148000 adulti americani dai 50 ai 74 anni per i quali si disponeva di informazioni sul loro consumo di carne. L'analisi dei dati ha permesso di identificare 1667 casi di cancro colorettale in questo gruppo fino al 2001.
I ricercatori hanno mostrato che un consumo elevato di carne rossa e di prodotti elaborati a base di carne (osservato nei partecipanti dal 1992/1993) è associato ad un rischio di cancro del colon più elevato Tenendo conto di una ponderazione dei risultati secondo l' età ed il contributo energetico, ma non quando l'adeguamento tiene conto anche dell'indice di massa corporea, del vizio del fumo e di altri fattori.
Tre gruppi sono stati studiati in funzione del loro consumo di carne nel lungo termine. è emerso che coloro che consumavano maggiori quantità di alimenti a base di carne avevano un rischio di cancro del colon distale aumentato del 50% rispetto al gruppo che ne consumava meno. Un consumo elevato di carne rossa, inoltre, era associata ad un aumento dal 40% al 70% del rischio di cancro rettale.

Fonte: www.italiasalute.it

Condividi questo articolo