Cellulari e tariffe, alcuni consigli per risparmiare

Ormai molte persone non utilizzano più il telefono fisso a casa e preferiscono i cellulari. Ma come risparmiare sulle tariffe con chiamate, internet e sms?

Al giorno d’oggi sempre più persone scelgono di non avere più la linea del telefono fisso e preferiscono utilizzare il cellulare per chiamare e mandare messaggi. Un tempo questa scelta poteva essere dispendiosa, ma adesso, con le numerose proposte delle compagnie telefoniche è possibile confrontare le tariffe di Wind con quelle di Tim, Vodafone o Tre, e quindi le spese si sono ridotte drasticamente.

Con una buona tariffa, infatti, è possibile risparmiare molto sul costo di chiamate e sms del cellulare e tagliare completamente la bolletta del telefono fisso. E per la connessione internet? Per navigare sul web ci sono tariffe ad hoc per i cellulari smartphone oppure si può sfruttare altre soluzioni per la connessione domestica come la chiavetta usb o la fibra ottica. Per chi è più esigente in fatto di velocità di connessione, grazie a MisuraInternet, strumento messo a disposizione dall’Agcom, è possibile non solo testare le prestazioni della propria utenza, ma anche riceverne un certificato per contestare eventuali inadempienze dell’operatore.

Ma vediamo ora alcuni consigli per risparmiare sulle tariffe del cellulare. Come per ogni bene di consumo la prima domanda da porci è: ho veramente bisogno di questo tipo di prodotto? Ecco, per le tariffe del cellulare occorre chiedersi: di quali servizi ho bisogno? Quante chiamate faccio al giorno e verso chi? Mando molti sms? Quante ore navigo su internet? Le risposte a queste domande saranno la rappresentazione del nostro profilo di cliente e ci aiuteranno a capire quali siano veramente le nostre esigenze.

Come scegliere la migliore tariffa per il cellulare? Le offerte degli operatori di telefonia mobile sono molto variabili; questo significa che una tariffa che avete visto uno o due mesi fa può essere cambiata oppure anche non esistere più. Per questo motivo è importante tenersi sempre aggiornati sui nuovi prodotti in commercio e visitare spesso i siti delle aziende oppure i blog di settore.

Un altro strumento, utile per cercare la migliore tariffa per cellulari aderente ai propri bisogni, è invece il comparatore. I comparatori sono portali web sui quali è possibile effettuare una ricerca specifica, inserendo le proprie esigenze su chiamate, sms e internet, e confrontare le offerte più convenienti attualmente sul mercato.

Le tariffe per cellulari, in genere, offrono un prezzo fisso mensile (in abbonamento o ricaricabile) per chiamate, sms e internet (a scelta), oppure esistono dei piani tariffari per pagare a consumo. Chiaramente se si utilizza molto il telefonino converrà stipulare un abbonamento o una tariffa ricaricabile, ma occorre prestare sempre attenzione alle clausole del contratto.

Molte offerte per cellulari, infatti, sono riservate ai nuovi clienti che passano da un operatore all’altro e in questo caso serve verificare se non ci siano costi di attivazione dei servizi e se manterremo o meno il nostro numero di telefono. Altre cose da controllare sono i servizi inclusi nella tariffa: è possibile infatti avere una certa quantità di chiamate, sms e navigazione gratuiti, ma quanto spendiamo se sforiamo la soglia?

Anche questa è un informazione da rintracciare nel contratto o da chiedere all’operatore. Sta di fatto che ogni tariffa è da valutare a seconda delle proprie esigenze. Concludendo su questo tema vi consigliamo di diffidare dalle tariffe “tutto incluso” molto pubblicizzate in tv; sono pacchetti utili a chi usa moltissimo il cellulare, come i giovani, e non è detto che offrano un risparmio garantito.

Condividi questo articolo