Come piegare e stirare un lenzuolo con gli angoli

Quante volte ci siam trovati di fronte ad uno di quei compiti casalinghi difficili da compiere se si è da soli? Eppure, dopo esserci caricati di forza e coraggio, non ci resta che rimboccarci le maniche e metterci all'opera. Uno di questi casi, ha come protagoniste le lenzuola con gli angoli elastici. Come possiamo riuscire, dunque, a piegarle e stirarle da soli? Ecco una guida utile per tutte quelle casalinghe che si trovano di fronte a questo compito solo all'apparenza complicato.

Istruzioni

Innanzitutto, dopo aver estratto dalla lavatrice e fatto asciugare il nostro lenzuolo, ci accorgeremo subito di quanto sia difficile, se non addirittura impossibile trovarlo perfettamente stirato. La prima cosa da fare, prima di iniziare a piegarlo, dunque, è scuoterlo per bene;

Per comodità, possiamo “aiutarci” appoggiandoci sul letto o sul divano: pieghiamo in due il nostro lenzuolo, iniziando dal lato più lungo e, una volta unite le due parti, mettiamo la mano in uno degli angoli che poi andremo ad infilare in quello corrispondente dello stesso lato, come se volessimo calzare un guanto;

& lt;P>Eseguiamo la medesima operazione anche con l'altro lato del lenzuolo;

In questo modo, sollevando il nostro lenzuolo, ci troveremo con una mano infilata in una coppia di angoli e con l'altra mano nell'altra coppia;

Pieghiamo ulteriormente il lenzuolo al fine di infilare la prima coppia di angoli all'interno dell'altra e ritrovarceli così tutti nella stessa mano;

Con l'altra mano, invece, ci aiutiamo afferrando i bordi e stendendo nuovamente il lenzuolo sul letto (o divano);

Andiamo a sistemare la parte ripiegata a partire dagli angoli, cercando di stirarla con le mani e, dopo avergli dato una forma pressoché rettangolare, pieghiamolo in due, tenendo cura di far rientrare all'interno i bordi, in modo tale da nascondere gli elastici;

Aiutandoci sempre con le mani, cerchiamo di sistemarlo in modo tale da dargli una forma il più possibile quadrata;

Se lo spazio nell'armadio in cui andremo a riporre il nostro lenzuolo appena piegato è piccolo, possiamo procedere con un'ulteriore piegatura, in modo da renderlo di forma rettangolare.

In questo modo, avremo il nostro lenzuolo perfettamente piegato e, soprattutto, fatto da noi senza alcun aiuto esterno!

Tuttavia, se prima di compiere questa operazione spesso considerata noiosa, ci accorgessimo che il lenzuolo è fin troppo stropicciato, possiamo decidere di armarci di ulteriore pazienza e procedere con la stiratura.

Come si fa in questo caso?

Per prima cosa, dotiamoci di un asse da stiro o, eventualmente, utilizziamo a tal fine un tavolo protetto da una coperta, e di un umidificatore, oltre ovviamente che al classico ferro da stiro (meglio se a vapore);

Dopo aver appoggiato sull'asse il lenzuolo da stirare, cerchiamo di inserire un angolo nella punta estrema dell'asse stesso e tirandolo con l'altra mano, iniziamo a stirarlo;

Successivamente, si passa alla parte centrale: posizioniamo il lenzuolo al centro dell'asse ed iniziamo a stirarlo spostandoci gradualmente fino ad eliminare ogni piega;

A questo punto, possiamo procedere col piegare il nostro lenzuolo come spiegato precedentemente, e volendo, man mano che si procede a piegarlo possiamo appoggiare il ferro da stiro sugli angoli oppure a piegatura terminata, per renderlo ancora più perfetto!

Scritto da emanuelalongo

Fonte: comefare.com

Condividi questo articolo