Consigli pratici per risparmiare sulla bolletta

Come risparmiare energia elettrica Il risparmio di energia elettrica tramite un uso migliore degli elettrodomestici consente a tutti un immediato taglio della spesa in bolletta. Pensando all'energia elettrica ci viene in mente la lampadina e la luce accesa nelle nostre stanze vuote, in realtà l'illuminazione interna di un'abitazione è solo una piccola percentuale del consumo totale di energia elettrica.

 Gli elettrodomestici rappresentano almeno l'80% della bolletta elettrica. Un valido motivo per sceglierli bene e per imparare ad utilizzarli al meglio.

scaldabagno  20% consumo energia

 frigorifero         18% consumo energia

 illuminazione     15%  consumo energia

lavatrice            13% consumo energia

televisore& nbsp;          11%consumo energia

lavastoviglie       4%  consumo energia

& lt;FONT color=#000000 size=3>forno elettrico     4%  consumo energia

altri utensili       15%  consumo energia

I dati sono indicativi ma possono rendere bene l'idea degli usi dell'energia elettrica in qualsiasi casa italiana.

IL FRIGORIFERO

Non inserire cibi caldi in frigorifero
Evitate di introdurre nel frigorifero cibi ancora caldi. Oltre a riscaldare l'ambiente interno del frigorigero, consumando maggiore energia elettrica per raffreddarlo, il calore causa anche la formazione della brina.

Questa inutile pellicola isolante aumenta a dismisura il consumo di energia del frigorifero per mantenere le basse temperature. Pulire il frigorifero dalla brina può, peranto, far risparmiare molti soldi.


Distanziare il frigorifero dalle fonti di calore
Posizionate il frigorifero lontano da fonti di calore (es. forni) preferendo gli angoli più freddi della cucina. Il calore obbliga il vostro frigorifero a lavorare di più, consumando pertanto una maggiore quantità di energia elettrica.


Acquistare un frigorifero basso consumo
Al momento dell'acquisto favorite sempre i frigoriferi a basso consumo. Da questa scelta dipenderà il vostro consumo energetico degli anni successivi e quindi anche la vostra bolletta dell& apos;energia elettrica. Spendere poco di più all'acquisto consente di garantire un maggiore risparmio mensile per un lungo periodo di tempo.


Comprare il frigorifero sulla base delle proprie esigenze. Un frigorifero è acceso 24 ore su 24 per tutto l'anno. Valutate la scelta del frigorifero sulla base delle vostri concrete esigenze, un frigorifero troppo grande rispetto ai vostri usi vi costerà molto in bolletta.
Le guarnizioni del frigorifero danneggiate.


Sostituire le guarnizioni di gomma rotte o usurate.Fate attenzione alle guarnizioni di gomma del frigorifero. Le guarnizioni staccate o scollate comportano una minore efficienza del frigorifero e quindi un maggiore consumo di energia.
Pulire la serpentina del frigorifero
Pulire la polvere sulla serprentina.Pulire regolarmente la serpentina dietro al frigorifero per togliere la polvere che si deposita col tempo (far coincidere questa operazione con la sbrinatura del frigo). Aumenterà l'efficienza del frigorifero favorendo il risparmio energetico.
Distanziare il frigorifero dal muro.


Lo spazio tra muro e frigorifero. Lasciate sempre uno spazio intorno al frigorifero per consentire una facile dispersione del calore. Evitate, quando possibile, l'incasso ermetico dietro le nicche a parete.
Controllare la temperatura del frigorifero.
Controllate sempre la temperatura del frigo intorno ai 6° (dai 5 ai 7 gradi) e quella del congelatore tra i -18 ed i -15°.

Temperature inferiori causeranno un consumo maggiore di elettricità.

Lavatrice

Ecco alcuni consigli pratici per risparmiare soldi in bolletta utilizzando al meglio la propria lavatrice.Rispettare le dosi consigliate di detersivo. Evitare di eccedere le dosi di detersivo oltre quanto consigliato dalla casa costruttrice.
Acquistare lavatrici a basso consumo energetico. Verificate sempre il consumo energetico della lavatrice (da cui dipenderà la vostra bolletta) e la quantità d'acqua che utilizza. Un minore utilizzo di acqua implica una minore energia elettrica necessaria per riscaldarla ed una minore quantità di detersivo. Il risparmio è quindi ben evidente.


Pulire il filtro. Pulire o far pulire il filtro aiuterà a tenere in efficienza la vostra lavatrice contenendo i consumi e la bolletta dell'elettricità.
Fare il bucato la sera o la notte. Nelle ore serali si riscontra una sovrapproduzione di energia elettrica (causata dalla chiusura delle attività industriali), in queste ore è pertanto conveniente fare il bucato. Oltre al costo inferiore si permette anche di sfruttare l'energia elettrica prodotta in eccesso. Verificate la presenza delle doppie tariffe nella vostra zona presso il gestore della rete.


Fare il bucato solo a pieno carico. Evitate di utilizzare la vostra lavatrice per carichi parziali, vi costerà di più e dovrete effettuare più lavaggi ogni settimana. Meglio attendere che il cestino dei panni sporchi sia effettivamente pari ad un solo carico pieno della lavatrice.
Far asciugare i panno sullo stendino. Evitate l'asciugatura automatica, vi costerà molto in energia elettrica. Sfruttate il sole o lo stendino del bagno, in poche ore i vostri panni saranno comunque asciutti e la vostra bolletta sarà più bassa. Negli Usa potrebbero chiudere molte centrali nucleari se soltanto le persone tornassero a stendere i panni al sole.


Evitare il lavaggio a 90°. Fin quando possibile evitate il lavaggio a 90°. Le temperature elevate comportano un maggiore consumo di energia elettrica ed anche una maggiore usura dei capi.

 

LAVASTOVIGLIE

Lasciare le stoviglie più sporche a mollo per una notte.
Evitate di lavare nella lavastoviglie pentole o padelle molto sporche in quanto vi costerebbero ripetuti lavaggi intensivi.

 Meglio lasciarli prima in ammollo una notte.
Rispettare le dosi del detersivo.
Non superate mai le dosi di detersivo consigliate dalla casa costruttrice.
Utilizzare la lavostoviglie solo a pieno carico.
Utilizzate la lavastoviglie solo a pieno carico, risparmiando in questo modo acqua ed energia elettrica.
Evitare l'asciugatura automatica.
Evitate il programma di asciugatura automatica delle stoviglie e lasciate asciugare le stoviglie all'aperto o nello scolastoviglie posto sopra il lavabo.

Il risparmio sulla bolletta sarà notevole ed evidente.
Acquistare le lavostoviglie a basso consumo.


Al momento dell'acquisto, favorite sempre le lavastoviglie a basso consumo en ergetico. Il maggiore costo di acquisto si ammortizza in pochi mesi grazie ai minori consumi di energia elettrica.

Fonte: www.ecoage.com

Condividi questo articolo