Dimagrire con le piante

Cosa dice la Scienza delle erbe che aiutano a perdere peso.

 

Molte erbe vengono utilizzate da tempo dai consumatori e dagli estimatori della Fitoterapia, che evidentemente le ritengono efficaci. Ma non tutti questi rimedi vegetali trovano conferme scientifiche. Vediamo allora quali sono le caratteristiche riconosciute delle piante più usate da chi vuole mantenere la linea. Con la precisazione, però, che la Medicina più di una volta è arrivata alla verità molto dopo l'intuizione e il buon senso popolare. Valga per tutti il caso della stessa Fitoterapia nel suo complesso, che per decenni è stata considerata dal mondo scientifico una “cialtroneria” e solo da pochi anni è stata elevata – anche da tanti di coloro che la mettevano alla berlina – al rango addirittura di medicina…

Tarassaco: è usato nei casi di eccessiva ritenzione idrica, spesso accompagnata da cellulite e obesità, ma la scienza gli riconosce un'azione solo leggermente diuretica.

Ananas: supposta efficacia contro sovrappeso e cellulite; gli studi affermano soltanto che può essere utile per ridurre l'accumulo di liquidi nei tessuti.

Ippocastano: assunto come prodotto anticellulite, in realtà è considerato solamente un tonico venoso.

Centella: valgono le stesseconsiderazioni espresse per l'Ippocastano.

Tè verde: utilizzato per dimagrire e contro la cellulite, è giudicato semplicemente un antiossidante.

Fucus: contro il sovrappeso; tuttavia la sua azione di stimolazione del metabolismo non è stata inequivocabilmente dimostrata. E' confermato invece il senso di sazietà che induce.

Guaranà: considerato anche un dimagrante; la scienza sostiene però che è soltanto un energetico.

Che dire? Traetene voi le conclusioni che vi sembrano più opportune. Personalmente, se da un prodotto traggo il beneficio che cerco, continuo a usarlo comunque…

Fonte:wwwsupereva.it/fitoterapia

Condividi questo articolo

Cerca nel sito

Contenuto Intrattenimento e Consigli

30/1739 articoli in Intrattenimento e Consigli

Feed RSS