DIVANO: UNA SCELTA IMPORTANTE

Scegliere il divano! Il luogo dove non semplicemente ci si siede ma innanzitutto ci si rilassa. Che si guardi la televisione, che si legga, che si chiacchieri… impossibile non pensare al comodo abbraccio dell'imbottito. Fondamentale: trovare il divano giusto. Giusto per l'ambiente in cui viene inserito e giusto per chi lo utilizza.

Dunque mai scegliere solo seguendo un criterio estetico, bensi' tener conto di: comodita', funzionalita' ed ambiente da arredare. Le dimensioni e l'arredamento dell'ambiente in cui il divano va ad inserirsi sono molto importanti. L'imbottito non solo deve armonizzarsi agli altri mobili della zona giorno e ai colori in essa presenti, deve anche confrontarsi con le dimensioni della stanza. Per una piccola zona giorno e' sconsigliabile scegliere un divano dalle dimensioni importanti perche' lo spazio sembrerebbe ancora piu' angusto e 'soffocante'. Oggi esistono svariate soluzioni, per esempio divani a due posti 'trasformisti' la cui struttura consente di abbassare i braccioli creando cosi' ulteriori posti a sedere (o una comoda chaise longue!). Inoltre si puo' integrare con un pouff e una poltrona non troppo ingombranti.

 A proposito di pouff e similari, la moda attuale spesso propone delle 'appendici' mobili che si possono accostare al divano in vari modi. Comodi per stendere le gambe, per creare un angolo ma anche per accogliere qualche ospite in piu'. Parliamo di comodita'. La prova del nove la si fa sedendosi sul divano stesso e verificando che sia la schiena sia i piedi abbiano un punto d'appoggio comodo. Quello che ci si aspetta da un divano e' che riesca a mantenere il suo aspetto nel tempo, che resista bene alle sollecitazioni cui e' sottoposto. In realta' capire se si sta acquistando un prodotto capace di essere veramente confortevole, durevole nel tempo, solido e funzionale non e' affatto semplice perche' questi parametri sono legati soprattutto a caratteristiche strutturali ed ergonomiche, alle tecnologie utilizzate nei vari passaggi della lavorazione, al tipo di materiali utilizzati.

Caratteristiche non facilmente verificabili (anche perche' estremamente “tecniche”) da chi si accinge all'acquisto. In ogni caso si consideri che un buon divano deve equilibrare due aspetti differenti, vale a dire: superfici morbide e, allo stesso tempo, robustezza (capacita' di sostenere il peso dei corpi). Il cuscino che costituisce il sedile, che deve 'sopportare' circa il 75% del peso corporeo, solitamente presenta strati differenziati in base all'elesticita', questo perche' il risultato finale dev'essere un sedile comodo ma in cui non si sprofondi. Per l'imbottitura vengono utilizzati diversi materiali quali piume, poliuretano espanso, Waterlily (prodotto schiumato) e fibre poliesteri. La piuma consente di ottenere un'imbottitura morbida e leggera, sia che la si utilizzi da sola od unita a batuffoli di ovatta acrilica. Anche per quanto riguarda il rivestimento c'e' un'ampia scelta di materiali: tessuto, microfibra, pelle e finta pelle. In generale la regola vuole che il rivestimento sia da una parte morbido al tatto, dall'altra resistente (si consideri lo sfregamento con i tessuti degli indumenti e la sollecitazione del peso corporeo).

I RIVESTIMENTI

Tessuti
Ne esistono di svariate tipologie e vengono selezionati in modo che garantiscano una buona resistenza al piling, all'abrasione e alla luce. I cuscini rivestiti in tessuto vanno spazzolati regolarmente (sempre nel verso del pelo), aiutandosi anche con l'aspirapolvere. Per trattare eventuali macchie occorre far riferimento alla scheda tecnica del divano. Scheda da consultare anche per quanto riguarda il lavaggio. Che si tratti di lavaggio a secco o in acqua occorre fare molta attenzione per evitare restringimenti eccessivi. Per il lavaggio in acqua (meglio se a mano) occorre seguire qualche piccola regola: temperatura dell'acqua non superiore ai 30 gradi; utilizzare detersivi che non contengano sbiancanti ottici; risciacquare abbondantemente; non strizzare i tessuti; stenderli in posizione verticale; stirare a temperatura media e con il tessuto ancora umido.

Microfibra
Resistente, pratica e' anche gradevole al tatto. Presente in svariati colori che non si alterano col passar del tempo. Facile da pulire (far sempre riferimento alla scheda tecnica del prodotto).

Pelle
Resistente, morbida e confortevole, ha il pregio di mantenere la sua temperatura sempre costante. Poiche' la pelle tende ad essiccare se vicina a fonti di calore, e' preferibile posizionare il divano lontano dai termosifoni. Anch'essa richiede una manutenzione semplice. Occorre spolverare regolarmente utilizzando un panno morbido. Un paio di volte all'anno (ogni 6 mesi circa) andrebbe nutrita con appositi prodotti e pulita con un panno umido e sapone neutro (poi si risciacqua bene e si lascia asciugare). Un periodico trattamento con un panno inumidito col latte puo' aiutare a mantenere la morbidezza della pelle.

Fonte: Casa dolce casa

Condividi questo articolo