Erba Cipollina

Appartiene alla famiglia delie Liliacee, come il suo parente aglio: nasce da piccoli bulbi ed è una pianta aromatica perenne. Si può recidere alla base e ricresce in poco tempo. Se ne utilizzano solo le foglie tagliate minuziosamente.

ORIGINE:

si presume che l'Asia centrale sia la patria di questa pianta che, con il suo gusto delicato, è ben tollerata anche da coloro che non amano i sapori farti.

Provenienza:

è molto diffusa in tutto il mondo: dall'Europa all'America del Nord. In pratica proviene da tutti quei paesi in cui si può coltivare l'aglio.

USI  GASTRONOMICI:

si utilizza nelle salse a base di yogurt, burro e formaggi cremasi, nelk insalate, su patate bollite e pomodari. Alle carni bianche e al pesce dona un delicato sapore di cipolla.

NOTIZIE E CURIOSITà

Come tutte le erbe aromatiche, l'erba cipollina ha origini molto remote. Nella Grecia antica il medico botanico Dioscoride scriveva che “l'erba del delizioso aglietto”, ossia l'erba cipollina, era usata insieme ad altre erbe fresche per la “preparazione di impiastri curativi” e l'elaborazione di infusi digestivi.

Nel XVI secolo la Francia diffuse l'uso in cucina di questa pianta insieme alle altre erbe aromatiche. Gli chef più famosi conquistarono il mondo gastronomico con l'arte della miscelazione delle “erbe di Provenza” e la preparazione dei “bouqnets gamis”, piccoli sacchetti di lino contenenti erbe e spezie con cui insaporire le pietanze, da recuperare a fine cottura.

Condividi questo articolo