Fare la Valigia

Molta importanza ha scegliere il giusto tipo di valigia. Quelle rigide sono più sicure, a fatica si aprono accidentalmente e possono contenere molti abiti. Possono addirittura essere riempite dell'attrezzatura base da sub e al ritorno i souvenir riescono a rientrare interi. Per i voli sono le più adatte. Ricordatevi però che le valigie vengono a volte trattate male, sono sbattute, lanciate, fatte cadere, trascinate. Ve ne accorgerete specialmente sulle valigie rigide dai segni sulla struttura.

Migliori sono i modelli di 80cm. Hanno una buona capienza senza essere ingombranti e troppo pesanti.

Purtroppo hanno anche un difetto: sono pesanti, almeno 3-4 Kg, non sono adatte se fate un viaggio formale e dai frequenti spostamenti, devono essere piene per evitare che il contenuto non si mescoli o si disfi.

Per sicurezza è meglio cingere le valigie rigide con una fascia che evita aperture accidentali e che vi faciliterà il riconoscimento in aeroporto. Ricordatevi anche che la valigia la dovete portare voi su e giù per l'aeroporto. Oltre al limite di peso dettato dalla compagnia aerea per l'imbarco (20 Kg classe economy) vi sono anche problemi con il numero di colli.

Fortunatamente in genere le valigie rigide hanno le ruote. Il modello più comodo è quello a 4 ruote, perché consente una maggiore stabilità di trasporto su superfici diverse. Meglio ancora se le ruote sono a scomparsa per richiudere quando non servono e proteggerle.

Le morbide – più adatte per treno e auto. Sono più leggere ma al loro interno possono verificarsi disastri inimmaginabili quando vengono lanciate o caricate sugli aerei.

(In particolare se usate per aereo, è bene ricordarsi di non mettere liberamente i tubetti delle creme o recipienti che contengono liquidi, ad esempio profumi e creme o il bagnoschiuma.)

Sono sufficienti due tipi: uno di 75-80cm per lunghi viaggi e uno di 55cm per un fine settimana.

Le migliori sono quelle in pelle che però costano molto.

Per i viaggi avventura è invece utilissimo uno zaino, quelli con moltissime tasche, dove potete comodamente portare tutto l'occorrente.

I difetti: gli zaini, comodi negli spostamenti, tuttavia per trovare qualcosa bisogna ogni volta svuotarli del loro contenuto. In più sono facilmente apribili. Nel loro interno non dovete quindi portare nulla di valore: affettivo o monetario.

Prima di partire conviene avvolgere lo zaino nella plastica tipo baco-da-seta e chiudere le lampo con lucchettini.

Tessuti:

Polipropilene: materia plastica – utilizzata per le valigie rigide.

Durezza e rigidità elevata, resistenza al calore e all'abrasione.

Mantiene a lungo i colori inalterati, facile da pulire, non si macchia.

ABS (acrilonitrile-butadiene – stirene): materiali sintetici – valigie rigide. Elevata resistenza, lucentezza, prezzo elevato

Poliestere: fibra plastica – valigia morbide.

Resistente, economico e impermeabile.

Microfibra:& nbsp; fibra tessile sintetica – valigie morbide

Leggerezza

Idee:

Meglio scegliere un colore deciso per riconoscere la valigia a prima vista sul trasportatore, ma anche non troppo chiaro e sensibile allo sporco. Si possono anche attaccare piccole cinghie colorate.

Conviene sempre applicare alla propria valigia etichette con il proprio nome, indirizzo e recapito durante le vacanze.

PREPARARE LA VALIGIA

Tenete sempre presente i limiti posti dalle compagnia aeree.

& lt;BR>
1 Riponete pantaloni e gonne sul fondo, con la cintura contro un bordo e le gambe (che dovranno essere piegate in un secondo tempo per evitare pieghe e sgualciture) che fuoriescono dal lato opposto.



2 Ora riponete sui pantaloni le giacche, i cappotti e i vestiti. Abbottonateli, con i risvolti verso l'alto, come mostrato in figura. Nel caso, utilizzate il Kit provvisto di grucce e accessori piegabili.



3 Piegate le maglie, i maglioni, le t-shirt e la biancheria arrotolandoli (eviterete di sgualcirli) in modo da formare una superficie ben livellata. L'introduzione delle calze nel collo delle camicie eviterà che queste ultime si sgualciscano.


4 Ora piegate le parti che fuoriescono dalla valigia (una alla volta) come mostrato in figura.
Le cinture in cuoio non vanno mai arrotolate, ma disposte lungo i lati della valigia.

5 Le scarpe (già negli appositi sacchetti) e gli oggetti più pesanti devono essere sempre sistemati nella parte opposta alla maniglia.
Utilizzate le tasche interne per riporre biancheria, sciarpe, cravatte e altri piccoli oggetti. Non mettete bottiglie o spray nella valigia insieme agli abiti, potrebbe essere pericoloso. Utilizzate invece un Beauty Case o un porta oggetti da toilette.

PULIRE LA VALIGIA
Le
morbide:

spazzolare il tessuto esterno con un mix di 1/3 di ammoniaca con 2/3 di acqua distillata.

All' interno: Raccomandiamo di non utilizzare solventi. Togliete la polvere con un panno morbido, quindi lavate con acqua e sapone (oppure acqua e un po' d'alcol) aiutandovi con una spugna.

Le rigide:

Pulire la superficie esterna e l'interna con panno morbido inumidito di acqua e alcol. Un idea: dopo la pulizia, quando si asciuga, spruzzare sulla superficie esterna (a 20cm di distanza) spray per la manutenzione di plastica delle auto, versione opaca e passare dopo il panno asciutto.

Alla fine di pulizia far asciugare la valigia all'ombra.

IN AEREO: BAGAGLIO A MANO
Sul bagaglio a mano, le compagnie aeree hanno adottato alcune semplici regole per il comfort e la sicurezza di bordo che è importante conoscere.
Ogni passeggero può portare con sè a bordo un solo bagaglio a mano che non deve superare le dimensioni indicate (la maniglia, tasca laterale e rotelle comprese). Prima di salire a bordo, quindi, si raccomanda di verificare che il proprio bagaglio rispetti le misure massime consentite perché, in caso contrario, a volte potrebbe non essere accettato.

Il bagaglio va collocato sotto la poltrona di fronte o negli appositi alloggiamenti posti sopra la propria poltrona.

In più è comunque possibile portare a bordo gli effetti personali, alcuni dei quali sono descritti nelle norme riportate sul biglietto aereo.

ATTENZIONE!Appena vi viene riconsegnato il bagaglio, prima del passaggio doganale, ricordatevi sempre di controllarne lo stato, in modo da poter sporgere reclamo nel caso si riscontrassero dei danni.

Quali sono le misure del bagaglio a mano?

I risultati di un'indagine sui limiti di peso e di dimensioni imposti in una trentina degli aeroporti italiani, il ventaglio delle risposte è decisamente discordante. Il peso varia da 5 kg a Verona fino a 7 kg a Pescara. Stesso con le misure: mentre a Genova si devono rispettare  45x35x18cm, a Bologna 55x35x25 e a Montichiari addirittura 55x40x20

A questo punto è normale chiedersi se esiste qualcosa di certo per sapersi regolare. Possiamo prendere per valido il regolamento aeronautico per i membri aerei IATA, secondo il quale si possono portare in cabina gli effetti personali che misurano in totale 115 cm, di un peso fino a 5kg – anche se l'ultima parola spetta alle compagnie aeree.

IN AEREO: LIMITI DI PESO
In classe economica: max 20 kg a persona

in Business class: max 30 kg a pax

in Prima classe: max 40 kg a pax (in baule o 2 valigia da 20 kg)

volo per gli U.S.A. fino a 2 valigie di 34 kg ciascuna

Misure mass.bagaglio a mano: 115cm complessivi e 5kg

GLI “INDIMENTICABILI” DA PORTARE CON SE'

Documenti
Passaporto + Fotocopia passaporto
Carta d'identità + Fotocopia
Patente (se serve, internazionale)
Info mediche (Rh, vaccinazioni, ecc.) allegate al documento identità
Carte di credito + N° tel. per bloccarle 
Biglietti aerei
Documenti viaggio / Vouchers
Contanti in lire e Valuta estera
Carte telefoniche o cellulare
Guide turistiche + Mappe / Carte stradali
Dizionario

Medicinali –

Varie
Elenco indirizzi per cartoline / Agenda
Indirizzi mail per posta elettronica con le password per scaricare posta
Diario di viaggio ( un Palm Pilot)
Telefono cellulare
Occhiali da sole
Igiene personale
Zainetto
Pettine
Due biro e una matita
Dentifricio, spazzolino e filo dent.
Libri oppure Riviste di enigmistica
Rasoio e dopobarba / Simili x Lei
Coltello mille usi
Liquido lenti contatto + custodia
Adattatore elettrico internaz.
Shampoo e Doccia schiuma
Piccola sveglia
Forbicine / Tagliaunghie
Ago, filo, 2 bottoni
Asciugacapelli
Pile di ricambio
Crema viso e mani
Torcia (piccola)
Deodorante
Mazzo di carte 
“Attrezzatura” trucco x Lei
Fazzoletti di carta

Foto e cine
A chi piace mettersi comodo…
Videocamera
Tappi per le orecchie
Macchina fotografica + Custodia
Cuscino gonfiabile (nell'aereo)
Rullini per varie esposizioni
Benda per gli occhi
Mini cassette da registrazione
Walk / Discman + nastri / CD
 

PARTIRE DOVE FA CALDO
Ciabatte da mare
Fornelletto e pastiglie per zanzare
Sandali
Spray / Crema “dopopuntura”
Occhialetti per il nuoto
Spray repelente
Creme abbronzanti
Pantaloncini corti
Crema dopo sole
Pantaloni leggeri
Crema per scottature
Magliette in abbondanza
Cappellino
Camicie a maniche corte
Costumi da bagno
Maglioncino leggero
Pareo
Occhiali da sole
Telo mare
Capellino
Borsone spiaggia
Maschera, boccaglio e pinne

PARTIRE DOVE FA FRRRREEDDO
Giacca a vento / Capotto 
Gilet imbottito
Maglione pesante
Pantaloni lana o cordura
Berretto lana e impermeabile
Guanti caldi
Calze cotone e calzettoni lana
Sciarpa
Crema di protezione
Lip-balsamo protettivo
Facoltativo: una fiaschetta con “scaldatutto” 

Fonte: www.stewe.it

Condividi questo articolo