Fitoterapia Benvenuta Primavera!

Con il sole di Marzo si celebra il benvenuto della Primavera preludio all'Estate: è istintivo ricordarsi che presto si riporranno gli abiti multistrati per lasciar respirare il corpo dimenticato. In questo periodo esplode il culto delle diete depurative e vengono rivisitati dalle riviste italiane i precetti basilari delle diete rigeneranti quasi parole d'ordine per arrivare adatti all'esposizione in costume del proprio corpo.

Ecco riassunti i principali piani d'intervento .

1) Piano alimentare e Fitoterapia : ricordare che gli alimenti non devono solo saziare o essere gustosi ma devono anche possedere un valore biologico. I processi del metabolismo cellulare prevedono la generazione di sostanze ossidate che vengono normalmente neutralizzate dai riducenti fisiologici di cui dispone l'organismo. L'alimentazione invernale è piu' ricca di alimenti che innalzano lo stress ossidativo (dieta iperproteica, iperlipidica ricca di grassi saturi) quindi in Primavera soprattutto è necessario cibarsi di cibi lasciati quanto più possibille allo stato naturale che forniscano aggiuntivi equivalenti riducenti: verdura e frutta fresca (importante anche centrifugata), carni magre, incrementare il consumo di pesce e legumi, latte fresco e latticini magri non fermentati.Per disintossicarsi possiamo prendre alcune tisane a base di Betulla, Gramigna, Solidago , Ononide, Tarassaco, Cardo. In Farmacia è possibile richiedere delle tisane composte che contengono già tutte o parte di queste piante (chiedi : Specie Composta per tisana alla Betulla, alla Gramigna e al Tarassaco). Queste stesse piante si possono prendere anche in Tintura Madre, per la Betulla si usa il gemmoterapico M.G. Se soffrite di disturbi circolatori causa l'aumento della temperatura si può prevenire con una cura a base di tinture di Aesculus h., Cupressuss s., Hamamelis v. E' possibile chiedere al vostro Farmacista anche formulazioni omeopatiche di varie ditte ad effetto depurativo ” drenante e di prevenzione per i disturbi venosi. (formulazioni base Hamamelis comp., Aesculus comp., Chelidonium comp.).

2) Utilizzo di sali alcalinizzanti : una situazione di stress ossidativo coincide con un deposito di cataboliti acidi nei tessuti, il cui drenaggio è favorito da miscele di sali alcalinizzanti ( in commercio di varie ditte a volte associate a cartine per la lettura del pH urinario); queste miscele comunque devono esser consigliate per cure brevi in quanto possono affaticare i reni.

3) Consiglio di esercizio fisico: per attivare i processi di depurazione è consigliata un' attività fisica non troppo estensiva, e soprattutto per chi riprende dopo il “riposo invernale”, un'attività progressiva e dolce senza training che prevedano sforzi intensi ad elevata produzione di acido lattico .

4) Consiglio di formulazioni di erbe o sostanze che attivino lo smaltimento delle tossine e la loro eliminazione e che aiutino nella perdita dei chili di troppo, a seconda del meccanismo d'azione e per schematizzare le varie possibilità si possono dividere nelle seguenti classi.

Sostanze che intervengono nel metabolismo dei grassi , inserendosi nel turnover dei lipidi di membrana e nella composizione dei lipidi trasportati dalle lipoproteine: fosfatidil colina (lecitina), inositolo, acidi grassi insaturi da vegetali ( olio di Borragine, Enotera, semi di Lino ) e da pesce ( olii di fegato di pesce e di pesce in genere).

Formulazioni che inducono un senso di sazietà : fibre di Avena, pectine da Pompelmo e da frutta, Chitosano, Glucomannano, Guar.

Formulazioni a base di alghe: alghe monocellulari tipo Spirulina o Clorella, alghe a tallo tipo Laminaria o Fucus (queste ultime apportano iodio, verificare se avete problemi di Tiroide prima di assumerle). Le alghe possono anche integrare l'alimentazione quotidiana se aggiunte polverizzate dai prodotti liofilizzati in commercio. La Spirulina e la clorella sono più complete perché contengono gli enzimi della catena respiratoria (sod, catalasi) che aumentano l'ossigenazione dei tessuti e quindi il ricambio.

Preparati che aumentino la diuresi: tisane diuretiche, prodotti a base di Gramigna, Ononide, Equiseto. The' Verde che oltre ad essere diuretico possiede un'azione antiossidante e antitumorale.

Sostanze anoressizanti naturali: Garcinia c., Gymnema s.; queste erbe agiscono inibendo l'assorbimento di zucchero. Anche il cromo picolinato svolge la stessa azione oltre ad inibire l'assorbimento di colesterolo.

Non da ultimo prima di iniziare una dieta o altre cure è fondamentale lo stato d'animo, quindi sono validi dei rimedi anti stress a base dei classici Iperico o kawa-Kawa, Melissa, Valeriana , Passiflora.

Infatti una buona predisposizione d'animo rende vincenti i successivi propositi è sempre vero che “Chi ben comincia è a metà dell'opera”!

(Articolo della dott. Valentina Pavan)

Fonte:www.supereva.it/naturopatia

Condividi questo articolo