Giornata Nazionale per l'Epilessia

Domenica 1 maggio 2005 si celebra la IV Giornata Nazionale per l'Epilessia.

L'epilessia sorprende

l'1% degli italiani

nel loro quotidiano.

La LICE, Lega italiana contro l'epilessia, e l'AICE Associazione contro l'epilessia, domenica 1 maggio 2005 organizzano la quarta edizione della Giornata Nazionale per l'Epilessia, sotto l'alto Patronato del Presidente della Repubblica con il Patrocinio del Ministero della Salute e il sostegno della Lega Calcio.

L'epilessia è una malattia che colpisce quasi un italiano su 100, per un totale di 400 mila persone affette e 25 mila casi diagnosticati ogni anno.

La LICE e l'AICE attualmente sono impegnate in due importanti rivendicazioni:

la rimozione, a seguito della certificata guarigione, delle limitazioni imposte alla persona con epilessia dal suo precedente stato di malattia;

la garanzia di accesso ai percorsi integrativi (a livello di scuola, formazione e lavoro) per chi invece ne rimane affetto.

Dall'epilessia si può guarire:

esistono alcune forme della malattia che si risolvono spontaneamente;

altre persistono nel tempo, ma rispondono alla terapia farmacologia;

alcune forme resistenti ai farmaci si possono curare con un trattamento chirurgico.

Un bambino, la strega, il mago
del giorno in cui un bambino incontrò la strega epilessia e grazie al mago se ne liberò& lt;/P>

Condividi questo articolo