Giugno a tavola

La spesa alimentare ideale del mese di giugno.

Giugno,
ciliegie a pugno.

Il nome giugno deriva, secondo Ovidio, da juniores = i giovani, a cui i romani dedicavano questo mese.

Secondo altri il nome deriva dal nome della dea Giunone, Juno = dea della luce, protettrice delle donne, delle nozze e dei parti, sposa-sorella di Giove e simbolo della prosperità femminile, a cui il mese era dedicato.

Nel Medioevo veniva rappresentato come un giovane che tosa un montone.

Giugno è il mese di maggior dovizia nel mondo rurale: messi mature, frutta pronta ad essere raccolta, giardini fioriti e profumati.

Il giorno 21, solstizio d'Estate, il giorno più lungo dell'anno, segna il passaggio dalla primavera all'estate.

Quali sono gli alimenti migliori da acquistare e consumare nel mese di giugno?

Carne: coniglio, manzo, vitello.

Pesce: acciughe, branzino, calamari, gamberetti, orata, palombo, polpo, sarde, seppie, sgombri, cefalo, dentice, merluzzo, pesce spada, sardina, spigola, sogliola, tonno, triglia.

Verdura: aglio nuovo, barbabietole, bietole, broccoli, asparagi, carota, coste, erbette, carciofi, cavolfiori, cavoli cappuccio, cicorie, cetriolo, cipolla, fagiolini, finocchio, lattughe varie, fiori di zucca, melanzane, patate novelle, peperoni, piselli, pomodori, spinaci, taccole, valerianella, rucola, sedano, rape, ravanelli, scalogni, fave, zucchine.

Frutta: albicocche, amarene, ciliegie, mandarini, more di gelso, nespole, pere, pesche, prugne, meloni, pompelmi.

Frutti di bosco: lamponi, fragole, more, mirtilli, uvaspina, ribes.

Erbe selvatiche: borragine, ortica, barba di frate, rabarbaro, crescione, malva, ortica, tarassaco.

Fonte: www.supereva.com

Condividi questo articolo