Gli incidenti domestici, le prime cure da fare a casa

Secondo gli ultimi dati Istat sono quasi tre milioni all'anno gli incidenti domestici, di cui il 70 per cento sono donne, cadute accidentali, contusioni e ferite da taglio i più frequenti. Le nostre bisnonne dicevano che “ogni guaio ha il suo rimedio”, per rimediare avevano a disposizione le “cose di casa”: le fette di patate per le ustioni, aceto per disinfettare le ferite. Fortunatamente oggi ci sono numerosi farmaci più pratici da usare e molto più efficaci.


In caso di ustioni, ad esempio, raffredda subito la cute mettendola sotto l'acqua per 10 minuti. Il freddo interrompe l'azione lesiva del calore, riduce il dolore e limita il formarsi della vescica. Se l'ustione è superficiale, la pelle appare calda e arrossata ma senza bolle, applica una crema lenitiva a base di ossido di zinco, aloe vera o calendula. Se invece si forma una vescica con del siero che poi si rompe, per evitare infezioni disinfetta con una crema antibiotica o con un prodotto specifico che contenga un mix di sostanze antisettiche e riparatrici come la fadiazina d'argento, l'aloe e l' acido ialuronico, copri con una garzina sterile.

Se facendo i lavori domestici ti pieghi a terra bruscamente senza piegare le ginocchia e, altrettanto bruscamente cerchi di alzarti, può capitare di avvertire un dolore acuto alla zona lombare. Si tratta del classico colpo della strega, fai subito una doccia calda, orientando il getto sulla contrattura muscolare. Oppure applica un'apposita fascia autoriscaldante che trovi in farmacia.

di Mariella

Fonte: www.mondobenessereblog.com/2012/03/20/incidenti-domestici-prime-cure-fare-casa/

Condividi questo articolo