Il cavolo antiossidante, ricco di vitamine

Considerato un ortaggio “povero” e poco simpatico, il cavolo (Brassica oleracea) è in realtà una vera e propria miniera di nutrienti. Ricchissimo di vitamina C, di altre vitamine e minerali, è un alimento prezioso, ma sono soprattutto le sue singolari virtù a farlo apprezzare dai naturopati di tutte le latitudini. Fonte vitaminica

Ci vorrebbero pagine e pagine per elencare tutte le proprietà del cavolo, ma principalmente l'uso interno è indicato in caso di carenze vitaminiche, affaticamento generale, malattie da raffreddamento, e parassiti intestinali, digestione difficile, dolori reumatici, ulcere, infiammazioni varie.

• Si attribuiscono al cavolo anche proprietà antiossidanti e protettive importanti.Succo o decotto

In genere si consuma come succo fresco, ottenuto da foglie centrifugate, in quantità variabili da mezzo bicchiere a 3 bicchieri al giorno, secondo il problema. Il succo di cavolo con l'aggiunta di un cucchiaino di miele è ottimo anche contro l'afonia e gli abbassamenti di voce.

• II decotto è più indicato in caso di malattie da raffreddamento.

Si prepara lasciando sobbollire per un'ora 60 g di foglie di cavolo in mezzo litro d'acqua.

• Filtrare e consumare due tazze al giorno, addolcite con miele. Preparare il decotto ogni giorno con foglie fresche.Applicazione cutanea

L'applicazione sulla cute delle foglie di cavolo è consigliata dalla naturopatia per una quantità di problemi diversi: contusioni, congestioni, dermatosi, eczemì, distorsioni, edemi, scottature, varici, dolori di vario genere.

• Si applicano sulla parte da trattare le foglie di cavolo a strati,leggermente pestate per farne uscire il succo, poi sifascia il tutto e sì lascia agire per qualche ora o, se possibile, per tutta la notte.

• II succo o le foglie pestate sono un'ottima maschera dibellezza per il viso. Si lasciano agire per 20-30 minuti prima di sciacquare con acqua tiepida.

Condividi questo articolo