Il forno a microonde non fa male, se è integro

Nessun rischio di elettrosmog per il fondo a microonde, se è perfettamente mantenuto. Il popolare accessorio della gran parte delle cucine degli italiani è del tutto sicuro, ma per scongiurare ogni pericolo di inquinamento da onde elettromagnetiche dev'essere tenuto a regola d'arte: “Fintanto che lo sportello si chiude bene e la guarnizione non è danneggiata, non c'è motivo di preoccuparsi”, ah spiegato Alessandro Polichetti, ricercatore del dipartimento di tecnologie e salute dell'Istituto superiore di sanità, durante il convegno “Salute e campi elettromagnetici”, organizzato con la partecipazione del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) del Ministero della Salute.


“In ogni caso”, ha proseguito l'esperto di elettrosmog, “in via del tutto precauzionale è meglio non sostare davanti al microonde quando è acceso, anche se perfettamente funzionante”. Una distanza “cautelativa” che quanti hanno a cuore la propria salute e vogliono evitare rischi inutili, “possono adottare anche nei confronti degli altri elettrodomestici come il frigorifero o la lavatrice”. Di fronte alle emissioni di questi apparecchi, tuttavia, la comunità scientifica “ha accertato solo effetti sanitari a breve termine. Conseguenze per giunta avvertibili solo in caso di superamento di una certa soglia, difficilmente raggiungibile”. Insomma, l'esposizione a breve termine ai campi elettromagnetici non rappresenta un reale problema sanitario.

& lt;FONT face=Arial size=1>

Fonte: La tua salute

Condividi questo articolo