IL TRADIMENTO NELLA COPPIA

In questi ultimi anni si registra una sempre maggior consapevolezza dell'importanza dei legami sociali per la vita umana e, soprattutto, emerge, con sempre più chiarezza, il desiderio crescente delle persone di soddisfare il bisogno di entrare con gli altri in “relazioni intime”, cioè relazioni strette, prolungate nel tempo, implicanti vicinanza emotiva, capaci di promuovere il legame e di garantire rispetto, sostegno e comprensione. Questo implica il desiderio di entrare in relazione con un singolo individuo, con l'imprevista caduta delle barriere che esistevano fino a quel momento fra i due estranei. Successivamente ad una prima fase di innamoramento, esperienza d'improvvisa intimità e per sua stessa natura di breve durata, lo sconosciuto è diventato intimo e non ci sono più barriere da superare. La persona amata ci è nota come noi stessi, o almeno ci illudiamo che sia così, considerando il fatto che a volte è già difficile conoscere bene se stessi.

Scritto da:Dottoressa Maria Mirabelli

Non è facile sondare le profondità dell'altra persona, riuscire a penetrare interamente la sua personalità, in quanto quest'ultima è in continua evoluzione. Però per la maggior parte delle persone la propria personalità e quella degli altri è presto esplorata ed esaurita. Per loro l'intimità è stabilita principalmente col contatto sessuale. Spesso l'attrazione sessuale crea, sul momento, un'illusione d'unione, dando sollievo ad una tensione spasmodica. Ma il desiderio sessuale può essere stimolato dall'ansia della solitudine, dal desiderio di essere conquistato o di conquistare, dalla vanità, dalla volontà di ferire e persino di distruggere, oppure può essere stimolato dall'amore.

All'interno della coppia dunque, si crea una fusione completa, esclusiva e non universale; è forse la forma d'amore più ingannevole che esiste. Si viene a creare un tacito accordo tra i partner, basato sul rispetto reciproco, stima, fiducia, affidarsi l'uno all'altro. Non è sempre facile rispettare questo patto, a volte si tradisce l'impegno preso.

Il termine Tradimento deriva dal latino tradere, che significa “dare, affidare, consegnare”. Esistono diverse forme di tradimento, che possono anche coesistere: ad esempio, venire meno ad un impegno, deludere la fiducia, infrangere un patto. In ogni modo tradire significa infrangere le aspettative dell'altro o quelle che noi gli abbiamo alimentato. Con il tradimento si mette in atto, un'azione che cambia l'andamento e il senso della relazione tra le persone, disattendendo a quei taciti accordi della coppia.

In effetti pur essendo un comportamento riprovevole, è sempre esistito e continua ad esserlo. A nulla sono servite le diverse rivoluzioni sessuali, rispetto all'esclusività dell'affetto nelle coppie stabili di qualsiasi tipologia esse siano, il tradimento si digerisce molto difficilmente.

Chi lo subisce viene investito da una tempesta di emozioni: si passa dalla rabbia alla tristezza, dalla vergogna all'impotenza, dall'aggressività all'autocommiserazione. Purtroppo il tradimento è indice di un equilibrio emozionale squilibrato nella coppia (B. Stone), non esistono “vittime innocenti” e “vili traditori”, ma entrambe le persone partecipano alla costruzione della situazione extraconiugale.

Il tradimento segue un percorso di sviluppo, passa da una fase in cui ci sono nella coppia problemi non discussi o non risolti e i partner si sentono in rotta, a quella in cui si sviluppa il vero tradimento, cioè la situazione in cui il partner insoddisfatto, non chiarisce con l'altro, scivola nella relazione adulterina. In questo stadio l'infedele nega e l'altro cerca di ignorare gli indizi del tradimento. Successivamente vi è la fase della rilevazione, questo è il punto più sconvolgente, perché il quadro della coppia non è più lo stesso. La rivelazione porta alla crisi del rapporto, ed il partner è ossessionato dal problema, a questo punto critico è presa la decisione della rottura o di fare la pace.

La maggior parte dei tradimenti durano da pochi mesi ad un anno o due. Oltre questo tempo o il rapporto di coppia finisce o la relazione adulterina procede in parallelo al matrimonio. E' più frequente che avvenga nei periodi estivi, perché sono associati ad una maggiore libertà e restrizioni sociali. Un tradimento può riparare o rompere un matrimonio problematico, ciò dipende dal messaggio trasmesso.

I messaggi che trasmette il tradimento sono vari, ma quelli più comuni sono stati individuati in uno studio nel 1991 da Brown, e sono indicativi dei diversi tipi di relazioni di coppia:

  • Relazione che evita il conflitto;
  • Relazione che evita l'intimità;
  • Fissazione sessuale;
  • Relazione nido vuoto;
  • Relazione con uscita di casa.

La relazione che evita il conflitto: è caratterizzata per il fatto che il partner lamenta una mancata attenzione da parte dell'altro. La coppia non riesce a comunicare e si servono della relazione extraconiugale per uscire dall'apatia che si è creata all'interno della coppia. Si tratta di persone che non esprimono le emozioni negative, ma soprattutto hanno la tendenza a controllarli.

Relazione che evita l'intimità: anche se i problemi di intimità sono presenti nella maggior parte delle coppie, nel caso specifico si ha la paura di abbassare le barriere dell'autocontrollo per evitare di diventare vulnerabili. I partner sono molto battaglieri e cariche di energie, ma preferiscono farsi la guerra, aperta o sottintesa, piuttosto che esprimere il desiderio di voler stare con l'altro. Dunque, nel tradimento incamerano fantasie romantiche ed evitano l'intimità.

Fissazione sessuale: questo tipo di tradimento è presente in coloro che lottano con i bisogni emotivi per vincere battaglie e per conquistare e ricevere amore. Sono persone che cercano di conquistarsi un riconoscimento in pubblico, in privato, in politica, nelle conquiste sessuali. Si è alla continua ricerca di relazioni extraconiugali per riempire il vuoto che è dentro di se.

Relazione nido vuoto: in questo caso i protagonisti sono uomini di mezza età sposati da più di 20 anni e considerati uomini di casa, senza grandi emozioni con le mogli e sposatisi per creare un buon nucleo familiare che gli dia sicurezza. Le risorse sono focalizzate sui figli, e stanno con il partner solo per far funzionare il rapporto. La famiglia di origine aveva un rapporto negativo, e loro sono disposti a tutto pur di far procedere il proprio in senso positivo. Dunque, dopo che la formula della famiglia perfetta non funziona, accumulano una serie di frustrazioni, e soddisfano i loro desideri altrove. Il tradimento offre una buona opportunità di recuperare ciò che hanno perso nella coppia coniugale.

Relazione con uscita di casa: vi è la certezza di essere ancora desiderabile, quindi il poter fare quello che si vuole. La motivazione di fondo è duplice, da una parte, la ricerca a convalidare sé stesso, dall'altra, evitare di parlare di responsabilità per la fine del rapporto di coppia. Quindi la relazione extraconiugale distrae dalle difficoltà e pene dell'inevitabile fine del matrimonio. Sebbene molti si confidano dicendo di non voler essere scoperti, tuttavia lavorano in tal senso. La passione verso la terza persona e la ricerca del coniuge di indizi, rende l'uscita di casa più facile. Spesso, l'infedele sposa l'amante per evitare altre conseguenze. Se accade vi è alta probabilità che il nuovo matrimonio finisca come quello precedente.

La scoperta della possibilità di essere traditi o di poter tradire fa parte di un sano processo di crescita, che permette di poter stabilire relazioni basate sulla fiducia reciproca.

Importante è tener conto dei sentimenti scaturiti dal tradimento, e della difficoltà nell'affrontare la nuova situazione relazionale di coppia. A volte, la situazione non è facile da fronteggiare da soli, quindi sarebbe opportuno chiedere aiuto ad un professionista per aiutare a ristabilire l'equilibrio di coppia.
Fonte: www.nienteansia.it/articoli-di-psicologia/news.php?go=fullnews&newsid=79

DOTT.SSA MARIA MIRABELLI – PsicoterapeutaRiceve a:& lt;/B> Lamezia Terme, via Michelangelo 25
Tel: cellulare 339/5919310 – fisso 0968/26965

Condividi questo articolo