In casa c'è sempre tantissimo da fare ecco alcuni utili accorgimenti per tenere pulita e ordinata la nostra casa

Consigli utili

 

Spolverare i soffitti, mensole, quadri, soprammobili

Cominciare a spolverare sempre iniziando dalle parti alte. Con uno spazzolone a manico lungo togliere eventuali ragnatele dal soffitto soprattutto negli angoli, con uno spolverino togliere la polvere che si posa su quadri e soprammobili spruzzando se si desidera un prodotto specifico antipolvere spray che ritarda col suo potere antistatico il deposito della polvere. Per eliminare la polvere da posti difficili provare utilizzando un pennello. I lampadari a gocce devono essere spolverati con un pennello, mentre quelli d'altro tipo possono essere puliti con uno straccio.

Spolverare i mobili

Passare poi a spolverare tutti i mobili e le porte utilizzando anche qui se si desidera uno specifico prodotto antipolvere spray . Per togliere la polvere depositata sugli intarsi di un mobile in legno utilizzare un cotton fioc imbevuto di olio paglierino. Pulire specchi e vetri con uno straccio pulito che non lasci pelucchi e un prodotto adatto per i vetri oppure usare alcool e un foglio di giornale, ricordarsi di non pulire i vetri se c'è il sole perchè rimarrebbero con degli aloni.

Pulire i pavimenti

Si passa poi ai pavimenti prima di tutto occorre spazzare per terra. Poi bagnare uno straccio pulito con acqua e alcool, strizzarlo e passarlo sul pavimento di marmo, quindi versare sul pavimento la cera (poca) e passarvi un altro straccio pulito e poco bagnato. Lasciare asciugare il pavimento e passare la lucidatrice. Se il pavimento fa onde significa che si è versata troppa cera o non si è stesa bene.

Pulire il bagno: sanitari e pavimento

Pulire i sanitari con un detersivo in polvere o liquido, quindi sciacquarli e asciugarli con uno strofinaccio pulito che non lasci pelucchi. Pulire di tanto in tanto le rubinetterie con l'aceto per rallentare la formazione del calcare, quindi sciacquarle e asciugarle. Ogni tanto versare un po' di varechina nel water e nel contenitore dello spazzolone per il water in modo da disinfettarli un po' quindi sciacquare. Per quanto riguarda la pulizia del pavimento del bagno utilizzare uno straccio pulito bagnato d'acqua, versare sul pavimento del bagno un po' di prodotto per pavimenti che non richieda risciacquo, quindi passarci sopra lo straccio bagnato aiutandoci con uno spazzettone. Quando il pavimento sarà asciutto passarci uno straccio di lana ovviamente pulito e che non lasci pelucchi aiutandoci sempre con uno spazzettone in modo da eliminare eventuali aloni che possono essere rimasti sul pavimento.

Cucinare

Se preparando da mangiare capita di cospargere anche sul pavimento della cucina gli ingredienti, come farina, zucchero, acqua, ecc. meglio provvedere ad asciugare il pavimento e a spazzare al più presto per evitare di metterci i piedi sopra e portare ovunque un gran pasticcio. Se cuocendo le nostre vivande schizzano ovunque, appena cotto tutto provvedere alla pulizia del piano cottura con una spugnetta insaponata per eliminare l'unto e le macchie e pulire anche le piastrelle circostanti che possono essere rimaste schizzate, quindi sciacquare bene e se il piano cottura è di alluminio allora asciugarlo perchè altrimenti rimane macchiato da brutti aloni..

Lavare i piatti

Per quanto concerne la pulizia delle stoviglie, prima di tutto eliminare gli eventuali residui di cibo per evitare di otturare il lavandino, quindi iniziare a lavare dalle cose meno sporche come bicchieri, posate, piatti e poi passare alle pentole. Le pentole antiaderenti pulirle con una spugnetta morbida e non con la paglietta perchè rovinerebbe il fondo della pentola graffiandolo.

Cucire

Anche cucire, rammendare o fare un orlo sono cose in cui prima o poi una persona deve cimentarsi almeno attaccare un bottone scappato o rammendare un paio di calzini!!!

Lavare e stendere i panni

Per lavare i panni controllare l'etichetta per vedere se si possono lavare in lavatrice o se devono essere lavati a mano. Dividere la roba colorata dalla bianca. Le cose più delicate è meglio lavarle a mano e in acqua fredda, soprattutto se è un capo che perde colore. Prima di stendere pulire le corde dello stendino con uno straccetto umido in modo che i panni puliti non possano sporcarsi con una riga nera lasciata a causa della polvere che può essersi depositata sul filo.

Stirare

Iniziare a stirare dalle cose più antipatiche come le camice: prima dare una passata al colletto, ai polsini poi ai due carrè e alla schiena, quindi abbottonare la camicia e stirare le maniche. I pantaloni si stirano prima dal rovescio e poi dal diritto Gonne: stirare prima la fodera, poi la vita e quindi il resto Golfini in lana: stirare a rovescio e poi al diritto mettendoci sopra un telo non usare il vapore per la lana perchè la infeltrisce. Biancheria intima non stirare parti elasticizzate o metterci sopra un telo.

FINALMENTE CI POSSIAMO RIPOSARE!!!

Condividi questo articolo