Incidenti domestici: come evitare di ustionarsi in casa

Le ustioni sono tra i più comuni incidenti domestici, dovuti nella maggior parte dei casi a disattenzioni e momenti di distrazione, sono una lesione dei tessuti tegumentari causata dall'esposizione del tessuto stesso a fonti termiche, a sostanze chimiche o a sorgenti elettriche. La profondità del tessuto e l'estensione della superficie corporea colpita determinano la gravità dell'ustione.

L'esposizione di una parte del corpo a temperature elevate può avere effetti molto diversi in base all'intensità della temperatura, al modo in cui il calore è stato trasmesso (conduzione, convezione o irraggiamento), alla durata dell'esposizione e alla natura del tessuto interessato. Quest'ultimo fattore è abbastanza rilevante, infatti l'applicazione di temperature elevate su superfici corporee ricoperte da uno strato abbondante di cellule cheratinizzate, come mani e piedi può manifestare effetti minori rispetto ad altri tessuti. Alcune buone abitudini consentono però di evitare di incorrere nel problema. Ecco le principali indicazioni da seguire:

- Controllare che l'impianto elettrico sia idoneo, rivolgendosi a un tecnico specializzato;

- Evitare di indossare abiti sintetici e tenere i capelli sciolti quando si lavora accanto ai fornelli o quando ci si trova in prossimità di apparecchi a fiamme libere, infatti capelli e fibre sintetiche tendono ad incendiarsi con molta facilità;

- Non usare mai alcool per ravvivare il fuoco;

- Non tenere candele accese fuori dal proprio controllo;

- Non fumare a letto o sdraiati sul divano, perché si corre il rischio di addormentarsi con la sigaretta accesa;

- Non lasciare a portata di mano, di bambini, accendini e fiammiferi. I pelouche e i giocattoli sono altamente infiammabili, così come gli abiti.

- Non cucinare tenendo un bambino in braccio.

- Non usare le bombolette spray accanto alle fiamme libere perché la sostanza spruzzata potrebbe prendere fuoco.

Angelica Rossi

Tuttasalute.net

http://social-news.net1news.org/

Condividi questo articolo