La Crema mani di nonna Caterina

E' noto ai più che le Nonne rappresentano in termini di memoria un vero patrimonio: in tutte le famiglie ce n'è almeno una che sa fare tutto. Nonna Caterina sa fare anche la crema per le mani.

Lei che ha sempre lavorato la terra e si è cotta sotto i raggi del caldo sole della Liguria, protegge da sempre le sue mani con un unguento tutto naturale ottenuto con gli ingredienti del suo podere: la cera delle api e l'olio delle olive. L'efficacia è garantita! Con questa pasta cremosa l'epidermide delle mani si ammorbidisce e si attenuano i rossori.

O
ccorrente
1) Olio di Oliva (o anche di Mandorle dolci)
2) Cera d'Api
3) Pentolino

A
ll'opera!
Far riscaldare e sciogliere in un pentolino 2 parti di cera d'api, quindi aggiungere 1 parte di olio di oliva o di mandorle dolci. Quando il composto si sarà raffreddato, potremo versarlo in un vasetto sterile con coperchio. Se fosse troppo liquido o troppo denso si può aumentare la quantità di uno dei due ingredienti: più cera se troppo liquido, più olio se troppo denso.
Volendo alla formula si può aggiungere anche del miele, della lanolina, qualche goccia di olio essenziale o essenza profumata o si può far macerare nell'olio per un paio di giorni prima della preparazione una manciata di fiori di camomilla o di calendula .

Fonte: www.Fiori&frutta.it

Condividi questo articolo