L'aspartame che uccide

Non è certo una novità, ma non mi stanco mai di parlarne. L'aspartame, dolcificante artificiale a basso contenuto calorico, è una vera e propria porcheria-assassina ammessa per legge, largamente utilizzato nelle bibite “light” e nei chewing-gum.

Una conferma di ciò arriva dal nuovo studio realizzato dal Centro di Ricerca sul Cancro Cesare Maltoni della Fondazione Europea Ramazzini e pubblicato dall'Environmental Health Perspectives.

Lo studio dei ricercatori italiani, che segue quello già pubblicato l'anno scorso, dimostra per la prima volta che l'aspartame, somministrato con il cibo a varie dosi a ratti Sprague-Dawley di 8 settimane di età fino alla morte spontanea – per questa volta tralasciamo il discorso vivisezione… -, è un agente cancerogeno multipotente (tumori, linfomi, leucemie e cancro alla mammella). Vi chiederete naturalmente perché negli anni ‘80 questo pericoloso dolcificante sia stato autorizzato dall'americana Food and Drug amministration, autorizzazione che l'ha portato poi ad espatriare in tutto il mondo, Europa compresa. Se volete scoprirlo leggetevi questo articolo di Blogeko e gli eventuali approfondimenti. Lo studio completo in Pdf. Via Manimangiri.

Fonte: www.sanablog.it

Condividi questo articolo