Lavori in casa senza problemi

Casa e condominio Vi occorre un idraulico, un fabbro o un falegname? D'ora in poi potrete contare su norme di comportamento chiare e trasparenti, grazie ad un progetto presentato dalla Camera di Commercio di Firenze…

La Camera di Commercio di Firenze, in collaborazione con le associazioni di categoria (CNA, Confartigianato Firenze , Assindustria) e le associazioni dei consumatori (Adiconsum, Acu, Adusbef, Federconsumatori, SOS Civico), presenta un progetto volto a regolare un settore, quello dei “lavori in casa”, troppo spesso conflittuale, di cui fanno parte: installatori e manutentori di impianti elettrici, elettronici e termoidraulici, di caldaie e di elettrodomestici, fabbri, falegnami ed installatori di serramenti, muratori ed altri operatori dell'edilizia, imbianchini, spazzacamini e vetrai. L'iniziativa mira a dettare norme di comportamento chiare e trasparenti, l'osservanza delle quali non può che migliorare i rapporti tra gli operatori del settore e i loro clienti, che saranno quindi più facilmente improntati a criteri di correttezza e di buona fede.

Il progetto, subito operativo e oggetto di una vasta campagna promozionale diretta al grande pubblico, si propone di realizzare un articolato ma semplice sistema di regolazione del settore dei lavori in casa, fondato su:

- Una convenzione, che la Camera di Commercio di Firenze sottopone oggi alla firma delle associazioni dei consumatori e delle associazioni di categoria più rappresentative a livello provinciale delle imprese interessate, e che prevede nei sui punti essenziali: il rilascio gratuito di un preventivo dettagliato; la pubblicità delle tariffe di mano d'opera; l'esecuzione dei lavori con diligenza e a regola d'arte, nel rispetto delle leggi vigenti in materia; la garanzia che eventuali modifiche dei costi saranno concordate con il cliente; l'ultimazione dei lavori nei tempi concordati.

- Un regolamento, predisposto dalla Camera di Commercio di Firenze, che prevede l'istituzione di un marchio di garanzia da attribuire alle imprese, la tenuta di un registro delle imprese concessionarie del marchio e l'istituzione, presso la Camera di Commercio, di una commissione di vigilanza.

- Un marchio di garanzia, registrato presso l'Ufficio Marchi e Brevetti, che viene concesso dalla Camera di Commercio alle imprese che si impegnano a rispettare le regole contenute nella convenzione. Il marchio può essere utilizzato dalle imprese che effettuano lavori di installazione e manutenzione in casa anche come strumento di promozione, quale segno distintivo di un servizio migliore.

- Una commissione di vigilanza, rappresentativa delle categorie coinvolte, controlla la correttezza dei comportamenti e valuta l'opportunità di revocare la concessione del marchio in caso di scorrettezze.

- Un Servizio di Conciliazione, che la Camera di Commercio di Firenze mette a disposizione dell'utenza per favorire la risoluzione rapida ed economica di controversie tra imprese e clienti. Sulla base del sistema di autoregolazione del mercato cui le imprese hanno volontariamente aderito, le stesse hanno l'obbligo di accettare il tentativo di conciliazione eventualmente promosso dal cliente.

Per maggiori informazioni: Ufficio per la Regolazione del Mercato c/o C.C.I.A.A. di Firenze – Piazza dei Giudici, 3 – 50122 Firenze – tel. 055.2795 295 372; fax. 055.2795244 -email: regolazione.mercato@fi.camcom.it

Fonte:www.prontoconsumatore.it

Condividi questo articolo