Lavori nel giardino e nell'orto nel mese di Marzo

Lavori da eseguire nel mese di marzo sia in giardino che nell'orto.

 

Luna crescente

NELL'ORTO

SEMINA

In vasetti in coltura riscaldata: prima metà del mese: anguria, basilico, cetriolo, melone, zucca, zucchine.

In vasetti in coltura protetta; seconda metà del mese: anguria, basilico, cetriolo, melone, zucca, zucchine.

In semenzaio in coltura protetta; basilico, melanzana, peperone, pomodoro.

A dimora in coltura protetta: seconda metà del mese: fagiolo nano, fagiolino.

A dimora a file in pieno campo: bietola da orto, carota, pisello, prezzemolo, ravanello, piante aromatiche (aneto, cerfoglio, borragine, santoreggia, prezzemolo e acetosa).

TRAPIANTO E PIANTAGIONE

Trapianto all'aperto: asparago bianco e verde (zampe), cavolo cappuccio, lattuga a cappuccio.

Trapianto in coltura protetta: seconda metà del mese: basilico, melanzana, peperone, pomodoro • verso fine mese con piante seminate in vasetti: anguria, cetriolo, melone, zucchine.

Piantagione all'aperto: passato il pericolo di gelate: fragola.

RIPRODUZIONE Riprodurre per divisione del cespo: erba cipollina, dragoncello, melissa, menta, maggiorana, santoreggia.

NEL GIARDINO

RIPRODUZIONE

Moltipllcare per talea, margotta e propaggine le specie che dimostrino di essere in ripresa vegetativa

• mettere a dimora i polloni che nascono al piede degli arbusti • mettere i mazzi di radice di dalia in serra per ottenere talee • togliere i germogli basali dalle vecchie piante di crisantemo e farne talee da impiantare in cassetta o in vaso e metterli in cassone (freddo o riscaldato)

tagliare le talee dai mazzi di radici di dalie e metterli nei vasi di serra ' dividere, ripulire e trapiantare le erbacee perenni se non si è provveduto in autunno: in questa operazione dare la precedenza alle specie spogliami e poi intervenire sulle sempreverdi appena danno segni di risveglio.

SEMINA In serra: ciclamino (21 °C) e dalia annuale.

In piena terra all'aperto, nelle zone in cui la temperatura si è stabilizzata oltre i10 °C; piante annuali rustiche (calendula, crisantemo, convolvolo, malva regina, papavero, papavero della California, graminacee ornamentali, porcellana, pisello odoroso e bella di notte).

In vaso, semenzai riscaldati, cassa di propagazione a 12-18 °C o in casa: Amaranthus, astro, bocca di leone, dalia (se non si hanno i tuberi), begliuomini, bocca di leone, campanella rampicante, petunia, portulaca, zinnia, salvia ornamentale, piante annuali da Bore.

TRAPIANTO E PIANTAGIONE

Trapiantare in cassetta alla prima vera foglia; sistemare in cassone di vetro, in serra o in casa – lontano dalla luce diretta del sole – le pianticelle seminate in letto caldo o in cassa di propagazione: begonia, garofano, petunia, salvia, bocca di leone, portulaca, violacciocca, Amaranthus, astro, dalia, begliuomini, zinnia, campanella rampicante, nasturzio.

Trapiantare in vaso: viola.

Piantare e sistemare a dimora: bulbi di ciclamino arbusti rampicanti e sarmentosi (clematide, Ampelopsis, buganvillea, gelsomino, glicine ecc.)

• nuove piante di rosa, alberi e arbusti a foglia caduca sempreverdi, tuberi di dalia, forsizia

• fine mese-inizio aprile; conifere.

NEL FRUTTETO

RIPRODUZIONE

Eseguire la propagazione vegetativa per pollone o divisione del cespo di lampone e rovo.

TRAPIANTO E PIANTAGIONE

Terminare di piantare gli alberi e gli arbusti per i nuovi impianti di nocciolo, olivo, actinidia, fico, castagno, rosacee e drupacee

mettere a dimora, con condizioni ottimali di clima e di terreno, le giovani viti innestate (barbatelle) e talee radicate per il successivo innesto in campo.

Nel campo

SEMINA

II girasole, sia al Sud che al Centro Italia.

Luna crescente

NELL'ORTO

SEMINA In vasetti in coltura riscaldata: prima metà del mese: anguria, basilico, cetriolo, melone, zucca, zucchine.

In vasetti in coltura protetta; seconda metà del mese: anguria, basilico, cetriolo, melone, zucca, zucchine.

In semenzaio in coltura protetta; basilico, melanzana, peperone, pomodoro.

A dimora in coltura protetta: seconda metà del mese: fagiolo nano, fagiolino.

A dimora a file in pieno campo: bietola da orto, carota, pisello, prezzemolo, ravanello, piante aromatiche ( aneto, cerfoglio, borragine, santoreggia, prezzemolo e acetosa).

TRAPIANTO E PIANTAGIONE

Trapianto all'aperto: asparago bianco e verde (zampe), cavolo cappuccio, lattuga a cappuccio.

Trapianto in coltura protetta:

seconda metà del mese: basilico, melanzana, peperone, pomodoro

• verso fine mese con piante seminate in vasetti: anguria, cetriolo, melone, zucchine.

Piantagione all'aperto:

Passato il pericolo di gelate: fragola.

RIPRODUZIONE Riprodurre per divisione del cespo: erba cipollina, dragoncello, melissa, menta, maggiorana, santoreggia.

NEL GIARDINO

RIPRODUZIONE Moltiplicare per talea, margotta e propaggine le specie che dimostrino di essere in ripresa vegetativa

• mettere a dimora i polloni che nascono al piede degli arbusti

• mettere i mazzi di radice di dalia in serra per ottenere talee

• togliere i germogli basali dalle vecchie piante di crisantemo e farne talee da impiantare in cassetta o in vaso e metterli in cassone (freddo o riscaldato)

tagliare le talee dai mazzi di radici di dalie e metterli nei vasi di serra ' dividere, ripulire e trapiantare le erbacee perenni se non si è provveduto in autunno: in questa operazione dare la precedenza alle specie spogliami e poi intervenire sulle sempreverdi appena danno segni di risveglio.

SEMINA In serra: ciclamino (21 °C) e dalia annuale. In piena terra all'aperto, nelle zone in cui la temperatura si è stabilizzata oltre i 10 °C; piante annuali rustiche (calendula, crisantemo, convolvolo, malva regina, papavero, papavero della California, graminacee ornamentali, porcellana, pisello odoroso e bella di notte). In vaso, semenzai riscaldati, cassa di propagazione a 12-18 °C o in casa: Amaranthus, astro, bocca di leone, dalia (se non si hanno i tuberi), begliuomini, bocca di leone, campanella rampicante, petunia, portulaca, zinnia, salvia ornamentale, piante annuali da Bore.

TRAPIANTO E PIANTAGIONE

Trapiantare in cassetta alla prima vera foglia; sistemare in cassone di vetro, in serra o in casa – lontano dalla luce diretta del sole – le pianticelle seminate in letto caldo o in cassa di propaga-

zione: begonia, garofano, petunia, salvia, bocca di leone, portulaca, violacciocca, Amaranthus, astro, dalia, begliuomini, zinnia, campanella rampicante, nasturzio.

Trapiantare in vaso: viola. Piantare e sistemare a dimora: bulbi di ciclamino arbusti rampicanti e sarmentosi (clematide, Ampelopsis, buganvillea, gelsomino, glicine ecc.)

• nuove piante di rosa, alberi e arbusti a foglia caduca sempreverdi, tuberi di dalia, forsizia

• fine mese-inizio aprile; conlfere.

////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////

Luna calante

NELL'ORTO

SEMINA In semenzaio in coltura

protetta: seconda meta del mese: sedano, indivia riccia. In semenzaio all'aperto: cavolo cappuccio primaverile-estivo, cipolla colorata, lattuga a cappuccio. A dimora all'aperto: cipolle (bianca, cipollina), lattuga e radicchio da taglio, spinacio, valerianella, bietola da coste.

CONCIMAZIONE VERDE

Seminare senape, crescione, favino, facelia, spinacio

• interrare segale e trifoglio incarnato. COMPOST Preparare i nuovi cumuli e rivoltare i vecchi.

TRAPIANTO E PIANTAGIONE Trapianto all'aperto; cipolla (da semenzaio)

• trapiantare le piantine che sfoltiscono i semenzai. Piantagione all'aperto: patata, topinambur, rafano (radici), consolida (radici), aglio e cipolla (piccoli bulbi).

LAVORI

Quando il terreno è sgelato e asciutto: preparare le aiuole per le nuove semine e trapianti ' estirpare i residui degli ortaggi invernali-primaverili che hanno cessato di produrre e preparare il terreno per le semine e i trapianti

• effettuare le concimazioni di fondo

• scalzare il carciofo

• concimare e rincalzare l'asparagiaia • imbianchire il porro

• ripulire le aiuole delle ft-agole e rinnovare, se necessario, la pacciamatura.

NEL GIARDINO

Preparare il terreno per accogliere le piante annuali da fiore con fioritura imminente

• provvedere alla ripulitura delle zone dove sono state messe a dimora le erbacee perenni (alisso, astro, verbena ecc.) e cospargere il terreno con uno strato di buon terriccio

• putire il sottochioma di alberi e arbusti liberandolo dalia pacciamatura fatta in novembre per proteggerli dal freddo • il terreno va inoltre arieggiato con una leggera zappettatura• eseguire i lavori di zappatura della sottochioma dei roseti per estirpare le erbe spontanee.

POTATURA delle Rose

• ultimare le operazioni di potatura degli alberi e arbusti a foglia caduca.

NEL FRUTTETO

Concimare e distribuire il letame nel frutteto e nel vigneto, qualora non sia stata effettuata la concimazione in autunno

• eseguire i trattamenti sugli alberi fruttiferi

• rinnovare, sotto gli arbusti da frutto, la pacciamatura fatta con corteccia sminuzzata o aghi di pino.

CONCIMAZIONE VERDE

Seminare» facelia, pisello di campo, senape, veccia' comune, lupinella, lupino.

POTATURA

Ultimare la potatura di produzione e di allevamento di melo, pero e cotogno

• eseguire, verso fine mese – comunque poco prima della ripresa vegetativa (ingrossamento delle gemme) – su melo e pero delle incisioni sopra le gemme, lungo l'asse centrale e sulle branche più deboli della pianta per favorire lo sviluppo di rami e la formazione di impalcature, oppure per riequilibrare la chioma della pianta

• praticare incisioni sopra le gemme su albicocco e susino

• ultimare i lavori di potatura dell'actinidia

• sul castagno ultimare i lavori di : pulizia del ceppo dai polloni e le operazioni di potatura

• potare il nocciolo

• completare le, potature dei piccoli frutti (lampone, mirtillo, , ribes, rovo, uva spina)

• ultimare la potatura invernale del vigneto e nel contempo eseguire le operazioni di legatura dei tralci e la sistemazione dei pali.

INNESTO Innestare melo e pero a spacco totale, a triangolo e a doppio o semplice spacco inglese.

• provvedere a slegare le fasciature di carta applicate per proteggere le gemme degli innesti nelle drupacee e tagliare il selvatico.

• continuare sulle drupacee gli innesti a triangolo e gli innesti a spacco totale, a doppio spacco inglese o a spacco inglese semplice che possono essere eseguiti fino all'ingrossamento delle gemme.

NEL CAMPO

Eseguire, sul grano e sull'orzo, una rullatura, soprattutto dopo inverni molto freddi in cui il gelo ha reso poroso e soffice lo

strato superficiale del terreno.

Condividi questo articolo