Le ricette di Cucina Naturale

Le gemme che vengono dal freddo Tutta la famiglia dei cavoli e le verdure a foglia verde ci danno l'opportunità di creare e gustare piatti eccellenti e ben intonati con i rigori stagionali. Primi e contorni di carattere ma anche sorprendenti accostamenti con formaggi dai sapori intensi. Ricette preziose per un inverno più buono.

Fusilli con scarola e salsa di lenticchie al vino

Tempi di preparazione: 20'
Tempi di cottura: 45'
Difficoltà: *
Veget, senza uova e latticini, medio-alto impatto glicemico

Per 4 persone
100 g di lenticchie rosse, 320 g di fusilli, 250 g di passata di pomodoro, 1 cespo di scarola piccolo, 2 scalogni, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaio di rosmarino tritato, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, mezzo peperoncino secco, 200 ml di vino rosso, olio, sale

1 Tritate gli scalogni e in una piccola casseruola col coperchio, preferibilmente di terracotta, rosolateli insieme con 2-3 cucchiai d'olio e il rosmarino. Dopo circa 5 minuti aggiungete le lenticchie ben sciacquate. Dopo altri 5 minuti bagnate col vino e a pentola scoperta lasciatelo evaporare di almeno la metà.
2 Unite a questo punto 300 ml d'acqua calda e un pizzico di sale, coprite di nuovo e cu ocete a fuoco medio per 20 minuti, poi aggiungete la passata e cuocete ancora per 15 minuti.
3 Rosolate l'aglio e in una padella rosolatelo velocemente insieme a 2 cucchiai d'olio e il peperoncino sbriciolato, unite la scarola affettata e saltatela a calore vivace per 5 minuti abbondanti; per ultimo salate e aggiungete il prezzemolo.
4 Lessate ben al dente i fusilli, scolateli non troppo asciutti e saltateli nella padella della scarola. Distribuiteli quindi nei piatti, ricopriteli con la salsa di lenticchie e servite subito.
Con pasta fresca Sostituite i fusilli con gnocchetti di grano saraceno preparati con 175 g di farina di grano saraceno e 75 g di farina bianca, poca acqua e un pizzico di sale. Lessateli per 10 minuti circa e scolateli non troppo asciutti.

Finocchi al forno con mandorle e caprino
Preparazione 25 minuti
Cottura 30 minuti
Senza glutine, V egetariana

Per 4 persone
4 finocchi piccoli con il verde, 150 g di caprino fresco, 4 cucchiai di pecorino grattugiato, 1 uovo, mezzo cucchiaio di miele di castagno, 40 g di mandorle in scaglie, 1-2 cucchiai di olio, sale

1 Lavate i finocchi, tagliateli a metà, se necessario eliminate le foglie esterne più dure, mettete da parte le parti verdi. Cuoceteli in poca acqua bollente leggermente salata per una decina di minuti. Scolateli.
2 Mescolate insieme in una ciotola il caprino, il pecorino, il miele, l'uovo e una presa di sale.
3 Farcite i finocchi con il composto al formaggio, inserendolo con un cucchiaio tra una foglia e l'altra.
4 Adagiate i finocchi in una pirofila leggermente unta, cospargeteli con le mandorle, irrorateli con un goccio d'olio e infornateli a 180 °C per almeno 20 minuti.
5 Servite i finocchi tiepidi, decorandoli con il verde messo da parte precedentemente.

Cestini di crespelle con composta di mele

Vegetariano
Preparazione 40 minuti
Cottura 40 minuti
Difficoltà media Calorie 320

Per 6 persone
Per le crespelle: 50 g di farina di frumento integrale, 150 ml di latte, 1 uovo, 1 cucchiaio di zucchero, 20 g di burro più un tocchetto per la padella e gli stampi
Per il ripieno: 4 piccole mele golden (o renette), 30 g di uvetta, 30 g di pinoli, 1 bicchierino di vino bianco secco, 10 g di burro, cannella in polvere

1 Preparate& lt;/B> la pastella per le crespelle, mescolando in una terrina la farina, il burro fatto sciogliere e l'uovo; incorporate per ultimo il latte un poco alla volta, facendo attenzione che non si formino grumi. Lasciate riposare per 20 minuti.
2 Sbucciate le mele, tagliatele a dadini e mescolatele all&rsqu o;uvetta, unite una presa di cannella, il vino e fate riposare per trenta minuti.
3 Scaldate una padella dal fondo pesante del diametro di 12-14 cm, ungetela di burro e cuocetevi, una alla volta, 6 crespelle, in modo che restino leggermente dorate. Man mano che procedete mantenete sempre la padella unta evitando di fare bruciare il burro.
4 Foderate con le crespelle 6 piccoli stampi da forno leggermente imburrati e infornate a 180 °C per 20 minuti, finché si formano dei cestini leggermente croccanti.
5 Sciogliete, nel frattempo, il burro rimasto in un tegame e fatevi cuocere il composto di mele, uvetta e vino per circa 10 minuti. La frutta deve ammorbidirsi senza però disfarsi. Fate raddensare il fondo di cottura se rimane troppo liquido.
6 Unite i pinoli, mescolate con cura e distribuite il composto nei cestini. Serviteli ancora caldi, con cannella in polve re servita a parte.
Potete aggiungere un cucchiaio di yogurt denso o di panna acida.


il menù: Le gemme che vengono dal freddo
Tutta la famiglia dei cavoli e le verdure a foglia verde ci danno l' opportunità di creare e gustare piatti eccellenti e ben intonati con i rigori stagionali. Primi e contorni di carattere ma anche sorprendenti accostamenti con formaggi dai sapori intensi. Ricette preziose per un inverno più buono


Tagliatelle alle cime di rapa
in crema di cavolo e nocciole


Tempi di preparazione: 45'
Tempi di cottura: 35'
Difficoltà: med& lt;BR>vegetariano, Senza latticini

Per 4 persone
500 g di cavolfiore, 350 g di cime di rapa, 180 g di farina bianca, 70 g di semola di grano duro, 2 uova e 1 tuorlo, 40 g di nocciole tostate, 2 spicchi d'aglio, 1 peperoncino, 1 cucchiaino di rosmarino fresco tritato, olio, sale
1 Impastate le due farine con le uova, il rosmarino tritato e mescolato con un cucchiaio d'olio, e un pizzico di sale. Aggiungete, solo se necessario, poca acqua tiepida. Lavorate fino a ottenere una pasta omogenea, quindi ricopritela con un canovaccio umido e lasciatela riposare per circa un'ora.
2 Dividete il cavolfiore in cimette e lessatele in abbondante acqua salata per 15 minuti: dovranno diventare molto tenere. Scolatele aiutandovi con una schiumarola e conservate al caldo l'acqua di cottura. Frullate le cimette ancora bollenti insieme alle nocciole, aggiungendo il brodo che serve per ricavare una salsa cremosa.
per pochi minuti l'aglio e il peperoncino tritati in 3-4 cucchiai d'olio. Unite le cime di rapa affettate sottilmente, salate, incoperchiate e cuocete a calore medio per 10 minuti, versando ogni tanto una cucchiaiata del brodo del cavolfiore per non fare attaccare.4 Stendete la pasta in sfoglie sottili e ricavatene delle tagliatelle. Lessatele per 3-4 minuti nell'acqua del cavolfiore portata a bollore. Scolatele non troppo asciutte e fatee saltare per un minuto insieme alle cime di rapa. Distribuite la pasta nei piatti, posate nel mezzo la crema di cavolfiore e servite subito.


Fusilli ai tre ortaggi,
con taleggio e olive


Tempi di preparazione: 25'
Tempi di cottura: 25'
Difficoltà: min
Vegetariano, senza uova

Per 4 persone
320 g di fusilli, 150 g di taleggio, 250 g di foglie tenere di verza, 2 patate, 2 carote, 50 g di olive nere (preferibilmente di Gaeta), 2 spicchi d'aglio, 10 foglie di salvia, olio, pepe, sale

1 Affettate la verza e tagliate patate e carote a fettine spesse 2-3 mm.
Lessate i tre ortaggi per circa 15 minuti in abbondante acqua salata. Quando pronte, scolate le ver dure e nella stessa acqua di cottura mettete a lessare i fusilli.
2 Rosolate in una grande padella per 2-3 minuti a calore medio, l'aglio tritato, le olive e le foglie di salvia sminuzzate insieme a 3-4 cucchiai d'olio. Aggiungete le verdure bollite, spolverate con una macinata di pepe e lasciate insaporire per 5 minuti a calore vivace.
3 Scolate la pasta al dente e sistematela nella padella. Unite il taleggio ridotto a dadini e mescolate fino a quando questo non sarà sciolto. Servite immediatamente.

Padellata di cavolini
e verdure al timo


Tempi di preparazione: 25'
Tempi di cottura: 40'
Difficoltà: min
Vegetariano, senza uova, latticini e glutine

Per 4 persone
500 g di patate a pasta gialla, 300 g di cavolini di Bruxelles, 250 g di carote, 150 g di polpa di zucca, 2 porri, 2 foglie di alloro, 1 cucchiaio di timo fresco, olio, sale

1 Mondate i porri dalla parte verde, divideteli a netà per il lungo fermandovi prima della radice. Affettateli quindi sottilmente, metteteli in una grande padella insieme a 4-5 cucchiai d'olio d'oliva, le foglie di alloro e il timo, copriteli e rosolateli a calore medio per 10-12 minuti.
2 Aggiungete le carote tagliate a rondelle da 2-3 mm e i cavolini divisi a metà. Continuate la cottura per altri 10 minuti sempre con le verdure ben coperte.
3 Dividete le patate in 4 parti per il lungo e tagliatele a fette spesse mezzo cm. Affettate allo stesso modo la zucca e unitela con le patate alle altre verdure. Salate e continuate la cottura per altri 15-20 minuti, allungando, se asciuga troppo, con poca acqua calda. A fine cottura, correggete se serve di sale.
Accompagnate la padellata con qualche fetta di pane integrale, anche tostata.

Focaccia ripiena agli spinaci, ricotta e taleggio

Tempi di preparazione: 35'
Tempi di cottura: 30'
Difficoltà: med
Senza uova
vegetariano, senza uova

Per 4 persone
200 g di farina 00, 1 kg di spinaci freschi, 200 g di ricotta fresca, 100 g di taleggio, 100 ml circa di latte, 5 g di lievito di birra, 1 cucchiaio di basilico secco, olio, sale

Va preparato in anticipo

1 Disponete la farina a fontana e impastatela con il lievito sciolto in poca acqua tiepida, un pizzico di sale, il basilico ben sbriciolato e l'acqua sufficiente per ottenere un impasto morbido. Lasciatelo lievitare al caldo coperto con un panno umido per circa 2 ore.
2 Mondate e lavate con molta cura gli spinaci, metteteli in una pentola grande e lessateli per 5 minuti con la sola acqua di lavaggio. Quindi scolateli, strizzandoli bene una volta intiepiditi, tritateli fini e salateli leggermente.
3 Frull ate insieme la ricotta e il taleggio a pezzi versando il latte sufficiente a ottenere una cremina con cui condire gli spinaci tritati.
4 Stendete molto sottilmente la pasta lievitata a una grandezza doppia di una teglia rettangolare da 26×20 cm, ottenendo un lungo rettangolo. Adagiate la prima metà sulla teglia ben oliata ricoprendo anche i bordi, riempitela con il composto di spinaci e ricotta e ricopritela con l'altra parte sigillando con attenzione i bordi.
4 Bucherellate la superficie, ungetela con poco olio e cuocete la focaccia in forno caldo a 180 °C per 25-30 minuti. Mangiatela preferibilmente tiepida o fredda.

Condividi questo articolo