Lunga vita al legno

Molti prodotti dedicati alla pulizia dei parquet contengono cera. Ma non per questo sono migliori di un detersivo qualunque: quasi la metà alla lunga è risultata troppo aggressiva.

Il parquet è bello, ma delicato. Perciò se la pubblicità ci dice che per pulirlo serve un detergente specifico, tendiamo a crederci. Siccome il pavimento a listelli di legno è sempre più popolare, sono aumentati anche i prodotti per la pulizia ad hoc. Diciamolo subito: abbiamo scoperto che non sono migliori di un detersivo normale. Per questo nessun prodotto vince il titolo di Miglior Acquisto: per il parquet di casa si può usare un detersivo qualsiasi.

Pulizia nella norma

Per testare l'efficacia di detergenti e salviette umidificate siamo stati molto severi: abbiamo scelto macchie diverse, in qualche caso particolarmente difficili da togliere (pennarello rosso, lucido da scarpe).

Insomma, abbiamo simulato uno sporco super. I prodotti fanno il loro lavoro in maniera accettabile, tranne uno: con Smac panni legno non siamo riusciti a eliminare la maggior parte delle macchie del test.

Molti detergenti contengono cera. Anche se questa in realtà viene risciacquata, abbiamo verificato il rischio che il pavimento possa restare scivoloso dopo il lavaggio, ma non ci sono stati particolari problemi con nessuno dei prodotti testati.

E se scivolare non è auspicabile, nemmeno un pavimento appiccicoso è gradevole. Anche in questo caso nessun problema: l'unico a raggiungere solo la sufficienza è stato ancora Smac panni legno.

Protezione migliorabile

Siamo di fronte a prodotti specifici per superfici delicate, adatti alla cura di pavimenti in legno, eppure alcuni deludono proprio nella prova cruciale sugli effetti dell'uso a lungo termine. Se, infatti, il danno immediato è praticamente nullo (tranne che per i parquet con finltura a olio, che in qualche caso viene parzialmente rimossa), è nella simulazione dell'uso per un anno intero che diversi detergenti danno problemi. Infatti 5 su 12 non raggiungono la sufficienza perché si dimostrano troppo aggressivi. Abbiamo riscontrato variazioni nella lucentezza dei pavimenti e in qualche caso anche nel colore del legno.

Da notare che il detergente generico, testato a confronto, si è comportato meglio di molti prodotti presentati come specifici per parquet. Al contrario, entrambe le marche di panni umidificati sono uscite male dalla prova.

Occhio alle dosi

In base alle indicazioni riportate sulla confezione abbiamo calcolato il numero di dosi contenute in ciascun prodotto. I risultati sono sorprendenti: si va da un massimo di 20, per Smac Lavaincera parquet, a un minimo di appena 6 per Carrefour e Piombocera. è chiaro quindi che il prezzo al litro del prodotto, che dovrebbe essere la spia del reale costo, in questo caso non è molto indicativo.

Più interessante, al momento dell'acquisto, sarebbe poter conoscere la quantità di dosi contenute in ogni confezione: se il produttore decide che la dose per ogni lavaggio consiste in 4 tappi, ecco che il flacone finisce in un lampo. Nella scelta perciò è bene tenere d'occhio le indicazioni sul dosaggio per avere un'idea di massima sul reale costo. Quanto all'etichetta, abbiamo verificato che tutte le aziende si attengono ai doveri di legge: nulla di più.

Consigli utili: L'aceto funziona

I risultati del nostro test ci dicono che non è affatto necessario usare un detergente specifico per parquet. Ecco come potete regolarvi per pulirlo.

  •  Se il pavimento non è particolarmente sporco, va bene anche passare semplicemente un panno umido, senza detersivo.
  • Se il pavimento è più sporco. per pulire la macchie si può usare un detersivo comune per pavimenti. Quello da noi testato a titolo di confronto si è dimostrato all'altezza dei detergenti specifici. In questo modo si può pulire tutta la casa, bagno e cucina inclusi, con un unico prodotto.
  • Anche l'aceto di vino bianco diluito in acqua funziona bene (250 mi per 5 litri): pulisce e non rovina il legno; ma l'odore, per alcuni, può risultare fastidioso.
  • Se volete mettere la cera sul parquet, non sono questi i prodotti giusti, perché l'ingrediente è comunque molto diluito. Meglio scegliere un prodotto con un contenuto di cera maggiore.

Fonte: www.altroconsumo.it

Condividi questo articolo