No all'aspirina fai da te

L'acido acetilsalicilico (noto ai più come aspirina, dal nome del più famoso farmaco che lo contiene) è uno strumento importante nella prevenzione cardiovascolare. Per questo i medici consigliano spesso ai loro pazienti a rischio di infarto o ictus l'assunzione giornaliera di questo farmaco a basse dosi.

è tuttavia ancora discusso il suo uso come strumento di prevenzione su larga scala, visto che oltre ai benefici non sono pochi gli effetti avversi (in particolare emorragie).

Uno studio australiano pubblicato sul British Medical Journal ha cercato di dare una risposta a questa questione, analizzando gli effetti dell'assunzione giornaliera di acido acetilsalicico a basse dosi (75-150 mg) in 20 mila persone sopra i 70 anni (metà uomini e metà donne) senza precedenti malattie cardiovascolari.

Il risultato lascia pochi dubbi: il beneficio dato da aspirina e simili nel prevenire il rischio di infarto o ictus è sorpassato dal numero elevato di emorragie cerebrali o gastrointestinali. Ciò significa, in pratica, che prendere questo farmaco una volta al giorno può essere controproducente, soprattutto quando il paziente lo decide da sé, senza un motivo giustificato.

L'uso giornaliero di acido acetilsalicilico, raccomandano gli studiosi, deve sempre passare da una valutazione del medico.

(Fonte: British Medical Journal, giugno 2005)

Condividi questo articolo