Non sai che t'aspetta, uomo! Per una paternità DAVVERO consapevole

è inevitabile: ci cadono praticamente tutti. Perché i figli sono come la droga pesante: roba stupefacente, che ti sconvolge. Come la droga, pensi di governare la cosa, ma sarà la cosa a governare te. Come la droga, danno assuefazione e giungi spesso ad aumentarne le dosi. Come la droga, costano vagoni di quattrini e c'è chi si vende l'argenteria e gli anelli di nonna. Come la droga, finisci a parlare solo di quello con gente che parla solo di quello. Inutile raccontarsela: questa è la realtà.

La vostra quotidianità non sarà più la stessa. Né la vostra casa, la vostra auto, tantomeno il vostro portafogli. Voi stessi non sarete più gli stessi. Per sempre, fino alla fine dei giorni. Dall'annunciazione alla ginnastica preparto, dalla mutazione della femmina a quella del maschio, dagli oggetti feticcio fino alle vacanze ('ma de che? e oltre, questo libro è un grido caustico, divertente e – in fondo in fondo – anche tenero, che si propone di dire la verità, tutta la verità, nient'altro che la verità. Potrebbe sembrare una visione maschilista. Lo è. Perché se uno è onesto non spaccia amenità tipo “si schiude l'alba di un'esistenza radiosa” . Se uno è onesto racconta nei dettagli, tutti i dettagli, sincero fino all' autolesionismo. Per la serie: non sai che t'aspetta, uomo!

Prezzo di copertina: Euro 12,90

Condividi questo articolo