Pavimenti: ad ognuno il suo

In cotto, in resina, in legno,o in ceramica.


Ne esistono
veramente per tutti i gusti e per ogni tipo di esigenza.
Se una volta il pavimento era solo il suolo su cui
appoggiare i piedi, oggi è considerato un vero e proprio
complemento d'arredo, in grado di determinare lo stile
della casa intera. Oltre agli aspetti funzionali, quali
la resistenza e la facilità nel pulirlo dunque, nella
scelta del pavimento è fondamentale tenere conto del
luogo in cui andrà posato.
In una casa di mare, ad esempio, non è consigliabile
mettere il parqet (a cui dedicheremo uno speciale sul
prossimo numero), in quanto ha la tendenza a gonfiarsi
peNG>l'acciaio inox rientra tra i materiali favoriti da chi
predilige un ambiente moderno e hi-tech. Molto
resistente, e disponibile in varie gradazioni
cromatiche, è adatto per un loft o per un appartamento
su diversi livelli, in cui l'acciaio può essere
accostato ad altri materiali più tradizionali. Ha un
unico inconveniente: non è facile da pulire e richiede
dei detergenti appositi, che però potrete richiedere al
vostro installatore.
Tra i materiali “nuovi” segnaliamo anche il tetrapak: un
rivestimento ricavato grazie riciclo delle scatole di
tetrapak e trattato in modo da naturale, per eliminare i
componenti tossici. Si lava senza fatica ed è anche un
ottimo isolante termico e acustico. Si trova in vendita
a pannelli, pratici da inserire in ogni tipo di
ambiente. Vista la resistenza, è sicuramente adatto per
ambienti molto movimentati, per la camera dei ragazzi ad
ese

Condividi questo articolo