Più sicurezza a tavola con il Bicarbonato!

Il lavaggio con acqua e bicarbonato aiuta ad eliminare da frutta e verdura anche eventuali residui di fitofarmaci e pesticidi: ecco la conferma.



Lavare frutta e verdura con acqua e Bicarbonato, invece che con sola acqua, permette di rimuovere non solo più residui di terra, cere e altre impurità, ma anche di fitofarmaci e antiparassitari: e la conferma ci viene da una ricerca svolta dal Centro Ricerche Biotecnologiche dell'Istituto di Microbiologia dell'Università Cattolica di Milano.

I ricercatori hanno verificato l'effetto dei lavaggi nella riduzione dei residui di fitofarmaci. I risultati confermano che lavare frutta e verdura con una soluzione di acqua e Bicarbonato invece che con sola acqua, consente un notevole abbassamento dei livelli di antiparassitari presenti sui vegetali.
Il motivo? L'alcalinità del Bicarbonato consente questi eccellenti risultati poichè la maggior parte dei principi attivi dei fitofarmaci presenta una maggiore solubilità a pH alcalini rispetto a pH neutri e acidi.

Ma non solo. La ricerca ha anche valutato l'efficacia delle due diverse modalità di lavaggio nella rimozione dei microbi (l'esperimento è stato svolto su un'ampia varietà di vegetali: fragole, ciliegie, pomodori, fagiolini, insalata, ecc.).
I risultati? Se confrontata con i lavaggi con sola acqua, la soluzione con acqua e Bicarbonato consente di ridurre il numero di batteri presenti con una percentuale che va dal 20 al 90%.

E c'è di più! I risultati confermano che i lavaggi con acqua e Bicarbonato e quelli con prodotti specifici contenenti tensioattivi sono del tutto simili: una buona ragione per scegliere un prodotto ad uso alimentare, come il Bicarbonato, del tutto solubile nel pieno rispetto per l'ambiente.

Con l'arrivo dell'estate, complice del caldo e la voglia di tornare in forma, vuoi fare scorta di
frutta e verdura? Per un lavaggio sicuro, tieni sempre a portata di mano il Bicarbonato.

Fonte: Bicarbonato.it

Condividi questo articolo