Pulizie naturali in cucina

Possiamo usare dei detergenti ecologici per ridurre l'impatto ambientale ma anche per non contaminare con sostanze nocive o con odori molesti stoviglie e superfici di lavoro. Molti prodotti detergenti possono contenere sostanze chimiche e profumi sintetici che potrebbero “contaminare” le superfici destinate al contatto con i cibi. Per pulire la cucina in modo naturale, efficace ed economico esistono alcune semplici soluzioni.

Per pulire tutte le superfici di lavoro, e in particolare per rimuovere lo sporco grasso, è sufficiente un pezzo di sapone di Marsiglia: si mette un po' di sapone sulla spugnetta bagnata, si passa sulle superfici e si risciacqua. Il risciacquo è facile e rapido, al contrario delle comuni creme abrasive in commercio. Rimarrete stupiti dalla grande forza pulente di questo detersivo “della nonna”. è un sistema efficacissimo e molto economico, perfetto per lavello, cappa, piano di lavoro, taglieri e anche per le pentole molto incrostate e il forno. è preferibile acquistare del sapone di Marsiglia puro, senza coloranti o additivi di alcun genere.

Gli oli essenziali naturali sono dotati di un forte potere battericida, e se usati con criterio sono assolutamente innocui e sicuri, diversamente da molti prodotti disinfettanti in commercio. Inoltre hanno un odore particolarmente gradevole ma evaporano rapidamente, senza lasciare tracce sulle superfici o i contenitori destinati a ospitare i cibi. Si acquistano in farmacia, erboristeria o nei negozi di prodotti naturali. Si possono usare per ogni tipo di pulizia, aggiungendone 1 o 2 gocce direttamente sulla spugnetta. Un ottimo detergente battericida per pavimenti si ottiene aggiungendo ad un secchio di acqua calda mezzo cucchiaino di un detergente ecologico per piatti a mano e dieci gocce di un olio essenziale scelto tra bergamotto, timo, origano. Non è necessario risciacquare, in quanto durante il lavaggio non si produce schiuma.

Per pulire e deodorare il frigo si può usare dell'argilla verde fine: si prende un po' di argilla con la spugnetta bagnata, si passa sulle pareti del frigo quindi si risciacqua usando una spugnetta lavasciuga. Per aumentare l'effetto battericida, mettere sulla spugnetta insieme all'argilla 1 o 2 gocce di olio essenziale naturale di timo o di bergamotto. Una tazza piena di argilla lasciata all'interno del frigo aiuta ad assorbire la maggior parte degli odori. Anche il cattivo odore che sale da lavandini e lavelli si elimina con l'argilla: versare nello scarico uno o due cucchiai di argilla verde fine, lasciare per un paio d'ore quindi far scorrere l'acqua e usare lo sturalavandini di gomma.

Fonte: www.lifegate.it/ambiente/articolo.php?id_articolo=262

Condividi questo articolo