Regalati 6 Regole Anti-Cellulite

Chi l'ha detto che a Natale e Capodanno il rischio più ovvio è quello di mettere su chili? Dietro l'angolo di queste ricorrenze tutte famiglia e tavola, c'è soprattutto la possibilità di favorire l'insorgere della cellulite. Proprio così: pranzi e cenoni abbondanti, la tentazione di dolci di ogni sorta, alcool e frutta secca, sono deleteri per la linea ed alleati nella formazione di un'antiestetica buccia d'arancia.

Per non dover passare inesauribili e stressanti giornate in palestra o, peggio ancora, dover ricorrere alla chirurgia estetica, valutate ogni comportamento a tavola avendo coscienza dei rischi ai quali andate incontro col nuovo anno.

Sì agli antipasti, a patto che siano a base di pesce e carne magra, che hanno un buon potere saziante. Sono prima di tutto dei coadiuvanti nell'assorbimento di zuccheri presenti nei primi piatti (pasta o riso). Salatini, pizzette, patatine, oppure formaggi e salumi sono stuzzicanti per il palato quanto saporiti ed invitanti, ma assolutamente da evitare. Ricchi di grassi e sale, rappresentano delle vere e proprie “bombe caloriche”, ancora più deleterie per la nostra silhouette se consumate a stomaco vuoto.

Mettete sotto i denti preferibilmente verdure: oltre a far sentire pieno lo stomaco, sono poco caloriche ed aiutano ad eliminare i liquidi dall'organismo. La ritenzione idrica è alleata della cellulite. Tra le verdure più indicate al caso broccoli, asparagi e fagiolini.

Pasta e riso sono concessi, ma con cottura al dente. Così gli zuccheri contenuti nei primi piatti non verranno immagazzinati come grasso e si allontanerà il rischio di trasformarli in cuscinetti.

Bevete molta acqua durante tutto il giorno, così da espellere le tossine che favoriscono l'accumulo di grasso nei punti più sensibili alla buccia d'arancia. Combattete il rischio cellulite anche con delle tisane depurative, dietetiche e drenanti. Indicato anche il consumo di frutta.

Panettoni, torroni e tutti i vari dolci delle feste non sono del tutto proibiti. L'ideale sarebbe ” togliersi la voglia” di mattina, quando il metabolismo è ai massimi livelli. Se non potete farne a meno, a pranzo e a cena consumate il dolce in piccole quantità, rinunciando però alla prima portata. Quindi niente pasta: cominciate dal secondo piatto, di carne magra o pesce e abbondante verdura. Altra attenzione: date al vostro organismo il modo di bruciare almeno una parte delle calorie ingerite non andando a dormire subito dopo essere arrivati a caffè.

Ottimo assecondare il movimento: una semplice passeggiata, anche di una trentina di minuti, è salutare ed efficace per scartare la possibilità che si formi un'odiosa cellulite.

Benedetta Centin -

Fonte: Redazione Miadieta.it

Pubblicato da: fiore

Condividi questo articolo