Risparmiare acqua Via il calcare

II calcare che si forma sui rubinetti e sui soffioni delle docce fa consumare più acqua, oltre a ridurre il confort nell'uso quotidiano. Togliere il calcare è un'operazione facile, che se fatta regolarmente ci fa risparmiare molto. La prima regola generale è usare sempre i guanti quando si maneggiano prodotti anticalcare.

• Rubinetti. Bisogna svitare la parte finale del rubinetto e conservare la piccola guarnizione di gomma. Basta quindi immergere l'aeratore (o frangigetto) e la parte metallica finale del rubinetto in un bicchiere di vetro riempitocon aceto di vino bianco oppure con un prodotto anticaloare (liquido o gel). Lasciatelo in immersione tra 30 minuti e un'ora, girando di tanto in tanto le parti da pulire e verificando che i pezzi di calcare si stacchino pian piano (se sono ostinati potete sollecitarli con uno stuzzicadenti di legno).

Quando sono puliti, date una bella sciacquata sotto il flusso di acqua fredda, rimettete insieme il tutto e riavvitate al rubinetto.

Fate andare al massimo l'acqua fredda per qualche secondo prima di utilizzarla.& lt;/P>

• Doccia.Bisogna staccare o svitare l'intero soffione della doccia dalsuo tubo flessibile. Fate attenzione anche a rimuovere tutte le parti di plastica e le guarnizioni di gomma, che possono essere danneggiate dall'anticalcare. Il sistema di pulizia è lo stesso del rubinetto, ma se l'efficacia non è la stessa potete usare un metodo più radicale, ma che richiede qualche cautela in più. Versate un po' di acido muriatico (comprate quello diluito al supermercato: acido cloridrico diluito) in un pentolino e scaldatelo leggermente sul fornello. Spegnete il fornello e immergete il soffione in modo che i fori siano sommersi completamente e lasciatelo lì per qualche decina di secondi, muovendolo un po' e facendo attenzione che non goccioli fuori. Sgocciolate il soffione e sciacquatelo molto bene sotto l'acqua, quindi riavvitatelo al suo tubo e lasciate scorrere al massimo l'acqua fredda in modo che tutti: i residui di acido siano rimossi.

• Wc. Basta sfregare bene con una spugna abrasiva da passare dopo aver asciugato bene la superficie. Va bene anche l'acido muriatico già usato per il soffione della doccia, da versare cautamente sulla traccia di calcare e lasciare agire qualche secondo prima di azionare lo scarico fino a rimuovere l'acido. 

Fonte: altroconsumo.it  

Condividi questo articolo