Risparmio energia

Leggi alcuni consigli utili per risparmiare energia nelle piccole azioni di ogni giorno.

Scaldabagno elettrico

Regola lo scaldabagno a non più di 50°C (riscaldare troppo l'acqua quando poi doverla miscelarla con quella fredda è inutile).

Non tenerlo acceso tutta la giornata.

Installa lo scaldabagno vicino al punto di utilizzo (per evitare inutili dispersioni di calore dell'acqua calda lungo le tubature).

Installa riduttori di flusso sui normali rubinetti: ti permettono di ridurre il consumo di acqua e di energia

Effettua una regolare manutenzione.

Frigocongelatore

La temperatura non deve superare i 5-7 °C

Posiziona il frigorifero in luoghi abbastanza aerati, lontano da fonti di calore come il forno.

Sbrina regolarmente il congelatore (lo strato di brina funge da isolante aumentando il consumo di energia).

Sostituisci le guarnizioni dell'apparecchio se sono deteriorate.

Rimuovi regolarmente la polvere che si può depositare sulla resistenza del frigocongelatore (per consentire un miglior scambio termico con l'aria).

Illuminazione

Non tenere le luci accese inutilmente.

Sostituisci le vecchie lampadine con quelle a basso consumo.

& lt;P align=justify>Pulisci regolarmente gli apparecchi di illuminazione (la polvere che si deposita riduce notevolmente la luce emessa).

Televisore e altre apparecchiature elettroniche

Evita di mantenere le apparecchiature elettroniche in modalità stand by.

Abilita la modalità “risparmio” sui computer.

Per pause che superano i 10 minuti spegni il monitor del PC: è falsa l'idea che l'accensione / spegnimento ripetuto del computer, lo danneggi.

La sera, spegni sempre computer e stampante staccando la spina: i trasformatori continuano a consumare elettricità anche a PC spento.

& lt;FONT color=#000000>Lavatrice

Utilizza la lavatrice a pieno carico (oppure usare il tasto mezzo carico)

Preferisci lavaggi a basse temperature (gli attuali detersivi sono già attivi alle basse temperature e i lavaggi a 90°C deteriorano più in fretta la biancheria; in un ciclo di lavaggio la fase di riscaldamento dell'acqua è quella dove si consuma più energia)

Utilizza prodotti decalcificanti (per facilitare l'azione del detersivo e consentire che la serpentina di riscaldamento dell'acqua funzioni efficacemente)

Per le lavasciuga evita la fase di asciugatura (l'elettricità consumata durante l'asciugatura è pari a quella usata nella fase di lavaggio)

Utilizza la lavatrice nelle ore notturne.

Lavastoviglie

Utilizza la lavastoviglie a pieno carico.

Elimina i residui più grossi dalle stoviglie: se intasi il filtro, riducil'efficacia del lavaggio.

Preferisci lavaggi a basse temperature.

Evita, se possibile, la fase di asciugatura: comporta il dispendio di molta energia.

Usa prodotti decalcificanti.

Stacca i collegamenti elettrici e chiudi i rubinetti di alimentazione dell'acqua prima di un lungo periodo di inattività

Condizionatori

Regola il termostato tenendo conto la differenza di temperatura tra l'esterno e l'interno non superi i 5° C.

Fai uso di altri mezzi per evitare di surriscaldare gli ambienti in estate: arieggia i locali durante la notte e limita l'accesso di aria esterna calda durante le ore pomeridiane, ripara l'ambiente dalla radiazione solare diretta facendo uso di tende, tapparelle, vetri selettivi, ombreggi i muri esterni della casa con vegetazione.

Fonte: www. cittadinanzattiva.it

& lt;FONT color=#000000 size=1>Pubblicato da: fiore

Condividi questo articolo