Sapore di miele

Squisito al naturale, grazie alle sue mille sfaccettature aromatiche, arricchisce dolci, condimenti ma può dare un tocco particolare a inconsuete preparazioni salate, tutte da provare. Minestra di cavolfiore, barbabietola e cannellini Torta di sedano rapa Dessert a strati con banane e frutta secca Finocchi al forno con mandorle e caprino Scarola in tegame stufata al rosmarino Cipolline agrodolci al miele e aromi Insalata di agrumi e frutta secca Torta di pere al miele

Minestra di cavolfiore, barbabietola e cannellini
Tempi di preparazione: 20'
Tempi di cottura: 40'
Difficoltà
Vegetariano, senza latticini, medio imp glic

Per 4 persone: 450 g di cavolfiore bianco, 2 fette grandi di pane casereccio, 120 g di fagioli cannellini cotti, 80 g di barbabietola cotta, 1 patata a pasta bianca, 30 g di mandorle in scaglie, 4 foglie di alloro, 2 chiodi di garofano, 1 cucchiaino di maggiorana secca, mezzo cucchiaino di scorza di limone grattugiata, olio, sale

1 Mondate il cavolfiore, riducetelo in cimette e versatene solo un terzo in un litro d' acqua bollente leggermente salata. Fate lessare per 10 minuti, quando ben tenero scolatelo con una schiumarola e tenetelo al caldo, conservate la sua acqua di cottura.
2 Pelate e affettate la barbabietola; sbucciate anche la patata e dividetela in pezzetti; affettate il resto delle cimette crude. Versate tutti questi ingredienti nell'acqua di cottura del cavolfiore, aggiungete i cannellini, le foglie d'alloro e i chiodi di garofano. Portate a bollore e cuocete per 30 minuti circa.
3 Riducete le fette di pane in dadini piccoli, conditeli con 4 cucchiai d'olio e la maggiorana, mescolateli con cura, stendeteli in una teglia e tostateli in forno a 200 C per 5 minuti abbondanti. Nello stesso forno tostate per un minuto anche le scaglie di mandorle.
4 Frullate la scorza di limone insieme alle mandorle e alle cimette di cavolfiore lessate all'inizio ottenendo una crema omogenea, alla fine controllate il sale.< BR>5 Eliminate l'alloro e i chiodi di garofano e poi passate finemente al passaverdura la minestra. Se desiderate una consistenza più vellutata, frullatela direttamente con un frullino a immersione e salate alla fine se serve.
6 Dist ribuite la minestra sistemando nel centro la crema di cavolfiore, completate con i crostini e servite subito.


Torta di sedano rapa
Preparazione: 15
Cottura: 35
Difficoltà facile
Vegetariano

Per 4 persone 250 g pasta sfoglia pronta (1 rotolo), 500 g di sedano rapa, 1 cipolla bianca piccola, 1 uovo, 2 cucchiai di panna, 30 g di burro, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, 250 ml di brodo vegetale, sale, pepe bianco, noce moscata

1 Sbucciate il sedano rapa e tagliatelo a fettine, dividendo in tre-quattro pezzi quelle più grandi.
2 Scaldate il burro in una padella, aggiungete la cipolla tritata finemente e fatela leggermente appassire su fuoco minimo per 2 minuti. Unite a questo punto il sedano rapa, fatelo saltare a fuoco alto per un paio di minuti mescolando sempre, poi riducete la fiamma e portate a cottura; quando as ciuga troppo versate qualche cucchiaiata del brodo precedentemente scaldato. Salate, pepate e levate dal fuoco dopo una decina di minuti: il sedano deve essere asciutto e ancora molto croccante. Travasatelo in una terrina e lasciatelo intiepidire.
3 Battete l'uovo insieme a metà del prezzemolo, alla panna e a una buona macinata di noce moscata, quindi mescolatelo al sedano.
4 Allargate il rotolo di pasta in una teglia rotonda, bucherellate il fondo con una forchetta, distribuite la farcia e infornate a 180 C. Lasciate cuocere per circa 25 minuti (per il tempo esatto seguite le istruzioni riportate sulla confezione), gratinate per gli ultimi 2 minute e sfornate.
5 Spargete il resto del prezzemolo sulla torta insieme a un altro pizzico di pepe bianco e servite la torta calda ma non troppo.


Dessert a strati con banane e frutta secca
Tempi di preparazione: 3 0'
Tempi di cottura: 5'
Difficoltà: facile
Vegetariano, senza latticini, senza glutine

Per 4 persone: 8 amaretti, 2 banane, 80 g di albicocche secche, 30 g di mandorle in scaglie, 150 ml di latte di soia, mezzo limone

Va preparato in anticipo

1 Portate quasi a bollore il latte in un pentolino, levatelo dal fuoco, aggiungete le albicocche tagliate a fettine sottili e lasciatele in infusione per 20 minuti circa.
2 Grattugiate gran parte della scorza del mezzo limone e spremetene il succo. Riducete in dadini piuttosto piccoli le banane, bagnatele con poco succo di limone e mescolatele con gli amaretti sbriciolati finemente. Sistemate il composto in 4 bicchieri o coppette preferibilmente trasparenti formando uno strato uniforme e schiacciandolo con un cucchiaio.
3 Frullate finemente le albicocche e il latte insieme alla scorza di limone fino a ottener e una crema. Stendete questa sulle banane, cospargete le scaglie di mandorle precedentemente tostate per pochi minuti. Lasciate riposare la crema in frigorifero per 30 minuti e servite.

Nota Potete sostituire gli amaretti con altri biscotti secchi, a scelta con o senza glutine.

Il Menù

Sapore di miele
Squisito al naturale, grazie alle sue mille sfaccettature aromatiche, arricchisce dolci, condimenti ma può dare un tocco particolare a inconsuete preparazioni salate, tutte da provare.



Finocchi al forno con mandorle e caprino
Preparazione 25 minuti
Cottura 30 minuti
Senza glutine, Vegetariana

Per 4 persone: 4 finocchi piccoli con il verde, 150 g di caprino fresco, 4 cucchiai di pecorino grattugiato, 1 uovo, mezzo cucchiaio di miele di castagno, 40 g di mandorle in scaglie, 1-2 cucchiai di olio, sale

1 Lavate i finocchi, tagliateli a metà, se necessario eliminate le foglie esterne più dure, mettete da parte le parti verdi. Cuoceteli in poca acqua bollente leggermente salata per una decina di minuti. Scolateli.
2 Mescolate insieme in una ciotola il caprino, il pecorino, il miele, l'uov o e una presa di sale.
3 Farcite i finocchi con il composto al formaggio, inserendolo con un cucchiaio tra una foglia e l'altra.
4 Adagiate i finocchi in una pirofila leggermente unta, cospargeteli con le mandorle, irrorateli con un goccio d'olio e infornateli a 180 C per almeno 20 minuti.
5 Servite i finocchi tiepidi, decorandoli con il verde messo da parte precedentemente.



Scarola in tegame stufata al rosmarino
Vegetariano, senza uova e latticini, senza glutine
Preparazione 15 minuti
Cottura 25 minuti
Facile

Per 4 persone: 4 cespi di indivia scarola, 3 cucchiai di vino bianco, 2 cucchiaini di miele di castagno, 1 rametto di rosmarino, 3 cucchiai d'olio, sale

1 Lavate accuratamente l'indivia e tagliatela per il lungo a fette larghe circa 1,5 cm.
2 Adagiate la verdura in una grande padella dal fondo pesante. Cospargetela con un'emulsione preparata con 2-3 cucchiai d'olio, 4-5 cucchiai d'acqua, il vino bianco, il miele e sale quanto basta. Unite alla fine il rosmarino.
3 Coprite e fate cuocere, a fiamma media, finchè la scarola diventa morbida ma non sfatta. Lasciate evaporare l' eventuale liquido di cottura in modo che la verdura prenda un leggero colore dorato.
La ricetta originale, piò sostanziosa, prevede un soffritto preliminare con 80 g di speck tagliato a dadini.



Cipolline agrodolci al miele e aromi
Vegetariano, senza uova e latticini, senza glutine
Preparazione 30 minuti
Cottura 40 minuti
Media difficoltà

Per 4 persone: 600 g di cipolline (preferibilmente ramate), 100 ml di aceto balsamico, 1 cucchiaio di miele aromatico (di timo, erica o rosmarino), 1 rametto di erbe aromatiche (timo, rosmarino o altro), 3-4 cucchiai d¡¯olio, sale.

1 Immergete le cipolline lavate in acqua in ebollizione, dopo circa 3-4 minuti scolatele e sbucciatele.
2 Fatele quindi rosolare delicatamente in una grande padella dal fondo pesante con poco olio, finchè non avranno preso un leggero colore dorato da ogni parte.< BR>3 Aggiungete, a questo punto, il miele, l'aceto, una presa di sale e l'erba aromatica scelta. Coprite e lasciate cuocere per circa 30 minuti, fino a quando le cipolle diventeranno morbide. Tiratele su e sistematele in un recipiente di ceramica. Cospargetele con il loro sugo solo dopo averlo fatto leggermente caramellare. Servitele calde. Sono ottime anche riscaldate il giorno successivo.


Insalata di agrumi e frutta secca
Vegetariano Senza uova e latticini, senza glutine
Preparazione 25 minuti

Per 4 persone: 2 arance tarocco, 4 mandaranci senza semi, 1 pompelmo, 2 albicocche secche, 40 g di mandorle in guscio, 30 g di pistacchi in guscio non salati, 2 cucchiai di miele di tiglio (o di acacia), il succo di un limone

1 Pelate al vivo gli agrumi, eliminando bene la pellicina bianca che ricopre gli spicchi. Tagliateli poi a fette sottili. Sistemateli in un& apos;insalatiera di vetro raccogliendo anche il succo fuoriuscito dalla pulitura e raccolto in un recipiente.
2 Tenete in ammollo per qualche minuto le albicocche secche, quindi scolatele e sminuzzate. Sgusciate le mandorle e i pistacchi e tritateli grossolanamente.
3 Unite agli agrumi le albicocche e il succo di limone miscelato insieme al miele e al trito di mandorle e pistacchi. Mesc olate con cura e servite subito.


Torta di pere al miele
Preparazione 25 minuti
Cottura 45 minuti
Media difficoltà
Vegetariana

Per 8 persone: Per la base: 600 g di pere kaiser (o conference), 60 g di miele di acacia (o millefiori), 1 cucchiaio di farina 00, 1 cucchiaino di cannella in polvere, latte, 2 noci di burro per la teglia
Per la copertura: 120 g di farina 00, 60 g di miele, 1 uovo, 1 noce di burro, 1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci, 6 cucchiai di succo di limone, 3 cucchiai d'olio

1 Sbucciate le pere e tagliatele a spicchi spessi circa 2 cm.
2 Ungete generosamente col burro uno stampo da dolce a cerniera del diametro di circa 22-24 cm e cospargetelo di farina. Adagiatevi sopra le pere, spolverizzatele con la cannella e irroratele con il miele.
2 Setacciate insieme al lievito la farina prevista per la copertura e sistematela in una terrin a grande. A parte, battete l'uovo e poi aggiungetevi il succo di limone, l'olio, il burro appena sciolto e il miele.
3 Versate l'uovo montato sulla farina e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo: se troppo denso allungatelo con poco di latte. Distribuitelo sulle pere e fate in modo che le ricopra uniformemente.
4 Infornate a 180 C per 45 minuti. Lasciate riposare 10 minuti. Servite il dolce tiepido o freddo.
Si abbina bene a yogurt greco.

Fonte: Mangia Bio

Condividi questo articolo