Servirsi della Luna

LUNA NUOVA Nei ventotto giorni della sua rotazione intorno alla terra, la luna mostra una sola parte, quella che noi vediamo in tutto il suo splendore al plenilunio. L'altra parte rimane nel buio etemo. Gli astronomi definiscono la rotazione fissa di un satellite intorno ad un altro corpo celeste «rotazione legata». Se, vista dalla terra, la luna si trova tra la terra ed il sole, ci mostra la sua faccia oscura. Quasi non si vede e sulla terra c'è luna nuova, definita anche dagli antichi «luna morta».

è importante notare che in periodo di luna nuova, la luna rimane da due a tré giorni con le stesse stelle sullo sfondo, nella stessa costellazione zodiacale nella quale si trova il sole. è facilmente comprensibile se si pensa che a luna nuova, la luna si trova più vicina al sole, formando così quasi una linea tra sole, luna ed osservatore sulla terra. La luna nuova in marzo si trova sempre nei Pesci, in agosto sempre nel Leone e così via.Questa regola va ricordata se si vuole calcolare approssimativamente la posizione momentanea della luna nelle costellazioni dello zodiaco: la luna rimane sempre da due a tré giorni in una costellazione. La luna piena che succede alla luna nuova di marzo ha percorso la metà dello zodiaco, ha attraversato sei costellazioni e deve, dunque, trovarsi nella Vergine o nella Bilancia. Questo principio può essere applicato a tutti gli altri mesi dell'anno.La luna nuova sul calendario è indicata normalmente con un disco scuro. Un lasso di tempo molto breve in cui essa esercita impulsi particolarmente forti su uomo, animali e piante. Chi, per esempio, digiuna in questo giorno, previene molte malattie perché la capacità di disintossicarsi del corpo è al massimo. Se ci si vuole liberare di cattive abitudini, questo è il giorno più propizio. Alberi malati, dopo la potatura, possono guarire. La terra comincia ad inspirare. Gli impulsi dei giorni di luna nuova non si avvertono tanto quanto quelli della luna piena perché l'inversione dei poli ed il nuovo orientamento delle forze, da luna calante a crescente, non sono così forti come, viceversa, al plenilunio.

LUNA CRESCENTE

Già alcune ore dopo la luna nuova, sulla superficie lunare, muovendosi da sinistra a destra, appare una piccola falce dalla parte della luna esposta al sole: la luna crescente portandosi dietro i suoi influssi caratteristici comincia il suo cammino. I sei giorni circa di viaggio fino alla mezza luna vengono anche definiti primo quarto e il cammi no fino al plenilunio, dopo circa tredici giorni, secondo quarto.

Tutto quello che viene somministrato al corpo per la rigenerazione ed il rafforzamento per quindici giorni agisce doppiamente. Quanto più la luna cresce, tanto più è difficile guarire da ferite e operazioni. La biancheria, per esempio, con la stessa quantità di detersivo, non diventa pulita come in luna calante. Con la luna crescente e la luna piena nascono più bambini.

PLENILUNIO

La luna ha compiuto il suo viaggio intomo alla terra. La faccia che mostra al sole è un chiaro disco rotondo nel cielo. Vista dal sole, la luna si trova ora «dietro» la terra. Nel calendario la luna piena è rappresentata da un disco chiaro.

Anche nelle poche ore del plenilunio uomini, animali e piante percepiscono chiaramente una forza. Il cambiamento di direziono

degli impulsi della luna, da crescente a calante, si fa avvertire di più che non il cambiamento di forze a luna nuova. I sonnambuli si muovono nel sonno, le ferite sanguinano più abbondantemente del solito, erbe medicinali colte in questo giorno sprigionano maggiori forze, alberi potati ora potrebbero morirne, i distretti di polizia devono fare i conti con un incremento di violenza e di incidenti, levatrici devono predisporre turni spedali.

LUNA CALANTE

La luna si sposta lentamente, la sua faccia oscura fa la gobba da destra a sinistra, comincia la fase di luna calante che dura arca tredici giorni (terzo e quarto quarto). Dobbiamo nuovamente essere grati ai nostri antenati per la scoperta dei particolari influssi di questo periodo:

le operazioni riescono meglio, le faccende di casa scivolano via più facilmente, mangiando un pochino più del solito non si ingrassa. Molti lavori in giardino e nella natura vengono favoriti (la semina e la piantagione di verdure che crescono sotto terra)

o sfavoriti, come per esempio l'innesto degli alberi da frutto.

LA LUNA NELLO ZODIACO

La terra gira intorno al sole. Il sole, visto dalla terra, nel corso di un anno, si trattiene circa un mese in una costellazione dello zodiaco. Le stesse costellazioni vengono attraversate dalla luna nel corso della sua rotazione intomo alla terra che dura circa ventidue giorni. La permanenza della luna in ciascuna delle dodici costellazioni è di circa due giorni e mezzo. Le dodici diverse forze associate alla posizione della luna nello zodiaco raramente si fanno sentire come in luna piena. L'influsso su piante, animali e uomo è chiaramente percettibile, in particolare gli effetti sul corpo e sulla salute, in giardino ed in agricoltura (raccolta, diserbatura, conbinazione). La luna nella Vergine (elemento terra), per esempio, nel regno vegetale corrisponde al «giorno della radice». Tutto ciò che si intraprende in questi due o tre giorni per favorire la crescita di radici risulta più efficace che in altri. La medicina specialmente, un tempo, osservava coscienziosamente la scienza delle relazioni tra posizione della luna e decorso della malattia. Ippocrate, mentore di tutti i medici, era a conoscenza delle forze della luna ed istruiva inequivocabilmente i suoi discepoli: «è sciocco colui che esercita la medicina senza considerare l'utilità del movimento stellare» e ancora «Non operate quella parte del corpo dominata dalla costellazione che la luna sta attraversando». Su noi uomini la posizione della luna nello zodiaco esercita influssi specifici su corpo ed organi. Si dice usualmente che ogni zona del corpo sia governata da una determinata costellazione. Nella tabella riassuntiva che conclude il capitolo si potranno trovare precise relazioni. I nostri antenati medici hanno scoperto il seguente principio:

Tutto quello che si fa per il bene della regione del corpo governata dal segno attraversato in quel momento dalla luna, risulta più attivo eccezion fatta per le operazioni chirurgiche.Tutto quello che affatica o strapazza la regione del corpo governata dal segno attraversato in quel momento dalla luna risulta più dannosoDovrebbero essere evitati, se possibile, interventi chirurgici a quegli organi o parti del corpo; le operazioni d'urgenza sottostanno ad una legge più alta.Se la luna è crescente nell'attraversare il segno che domina quell'organo, la somministrazione di preparati rigenerativi per quello stesso organo risulta più efficace che se la luna fosse calante. Se la luna sta calando, invece, viene coronato da successo tutto ciò che si fa per disintossicare e decongestionare il corrispondente organo.

Gli interventi chirurgici sono solo apparentemente un'eccezione a questa regola. Pur servendo al bene di quell'organo particolare o di tutto il corpo, il momento dell'operazione e quello che segue risulta essere gravoso per l'organo stesso. Nel secondo capitolo verranno trattate più dettagliatamente queste relazioni.

LUNA ASCENDENTE E LUNA DISCENDENTE

In questo libro si accenna spesso alla luna ascendente e discendente (in certe regioni definita anche luna sorgente e calante

o declinante). Le espressioni ascendente e discendente non hanno nulla a che vedere con le fasi della luna, che sia calante o crescente. Luna ascendente e discendente sono definizioni che dipendono dalla posizione della luna nello zodiaco. Tutte le costellazioni dello zodiaco (Sagittario / Gemelli) che, nel corso di un anno, vengono attraversate dal sole dal solstizio invernale (21 dicembre) al solstizio d'estate (21 giugno) possiedono una forza ascendente: la forza dell'inverno e della primavera che segnala il graduale aumento, l' espansione, la crescita, la fioritura. Una forza discendente è propria della seconda metà dell'anno (Gemelli Sagittario): la forza dell'estate e dell'autunno, che significa maturazione, raccolto, decadimento e riposo. I segni Gemelli e Sagittario nel linguaggio comune non vengono ben definiti in quanto, essendo punti solstiziali o d'inversione tra le forze ascendenti e discendenti, non possono appartenere prettamente ad una delle due forze. La differenza precisa diviene importante solo per ciò che si ha in mente.

Sagittario                              Gemelli

Capricorno                           Cancro

Acquario                                Leone

Pesci     forza                         Vergine         forza

Ariete    ascendente               Bilancia      discendente

Toro                            & nbsp;          Scorpione

(Gemelli)                                 (Sagittario)

Entrambe le proprietà, ascendente e discendente, si fanno notare anche nel percorso di ventotto giorni della luna attraverso lo zodiaco; come se le forze della primavera, dell'estate, dell'autunno e dell'inverno si facessero sentire nel breve corso di un solo mese. Aiutano a dare un colore individuale a ciascun segno e – a seconda della fase lunare – fanno sentire i loro effetti in particolare in giardino, in natura, ma anche in medicina. Il tempo della luna ascendente è stato definito anche come «tempo del raccolto», i segni con forza discendente «tempo della semina». Nel giardinaggio e in agricoltura è di grande utilità l'osservazione di questi due diversi impulsi oltre che l'osservazione degli altri ritmi. La luna ascendente (Sagittario I Gemelli) è il periodo dei succhi; frutta e verdura sono particolarmente succosi, viene favorita la crescita delle piante in superficie. In luna discendente (Gemelli I Sagittario) i succhi si ritirano verso il basso e viene agevolato lo sviluppo delle radici. Per distinguere i due impulsi, in passato, si è approntato un codice: sul calendario voleva dire luna ascendente = tempo di raccolto; viceversa, indicava luna discendente = tempo di semina. Un altro semplice metodo per ricordare quale segno abbia forza ascendente o discendente richiede la conoscenza delle parti del corpo dominate dalle costellazioni dello zodiaco. Con l'aiutodella tabella alla fine del capitolo ciò non dovrebbe risultare diffide. L'influsso Ariete e Toro è ascendente. Questi due primi segni dello zodiaco dominano le estremità superiori, dal capo alla nuca, alla cintura scapolare. Gli ultimi quattro segni. Sagittario (punto d'incrocio). Capricorno, Acquario e Pesci, sono anche ascendenti e dominano le estremità inferiori: coscia, ginocchia, gambe e piedi. Questi segni nello zodiaco portano verso l'esterno: spalle in su e di lato e ginocchia in giù = forza ascendente. I sei segni centrali (Gemelli/Sagittario) portano verso l'interno del corpo e influenzano i suoi organi interni: petto, polmoni, fegato e reni fino al bacino = forza discendente.

EFFETTI DELLE COMBINAZIONI (CORRELAZIONI)

I sette impulsi di forza descritti possono interagire, rafforzarsi, indebolirsi e contribuire ad orientare diversamente le stesse proprietà degli impulsi. Esempio: misure per la disintossicazione del corpo in luna calante in una costellazione con forza discendente risultano più attive che non in una costellazione con forza ascendente (basta ricordare che tutti gli organi interni, dunque anche quelli disintossicati, sono governati da segni con forza discendente!). Se la luna è in Leone, un'operazione al cuore sarebbe influenzata sfavorevolmente poiché la forza negativa della luna crescente (tra febbraio ed agosto) viene notevolmente rafforzata. Un preparato per rafforzare il cuore, invece, è più atttivo se somministrato in un segno con forza ascendente in luna crescente, piuttosto che in luna calante in un segno con forza discendente. Si lascia ai pionieri tra i lettori, in special modo i medici ed i guaritori, il compito di studiare i seguenti ritmi traendone le opportune conclusioni. Conosco personalmente alcuni medici e guaritori che raccolgono esperienze su questi ritmi. Sono proprio le lunghe malattie e quelle croniche che possono essere sanate con questo metodo. In questo caso, però, è necessario un atteggiamento leggermente diverso. Sono indispensabili osservazione e pazienza: due virtù che mal si combinano col nostro vivere febbrile. Ripartizione dei segni zodiacali nelle fasi lunari

Segno in luna crescente in luna calante

Gemelli

Ariete

da ottobre ad aprile

da aprile ad ottobre

Toro

da novembre a maggio

da maggio a novembre

da dicembre a giugno

da giugno a dicembre

Cancro

da gennaio a luglio

da luglio a gennaio

Leone

da febbraio ad agosto

da agosto a febbraio

Vergine

da marzo a settembre

da settembre a marzo

Bilancia

da aprile a ottobre

da ottobre ad aprile

Scorpione

da maggio a novembre

da novembre a maggio

Sagittario

da giugno a dicembre

da dicembre a giugno

Capricorno

da luglio a gennaio

da gennaio a luglio

Acquario

da agosto a febbraio

da febbraio ad agosto

Pesci

da settembre a marzo

da marzo a settembre

Per non consultare sempre la tabella, si potrebbe ricordare la regola approssimativa di seguito specificata. Il segno zodiacale nel quale si trova il sole è – a partire da quel mese – mezzo anno in luna calante e mezzo anno in luna crescente A marzo, per esempio, il sole è nei Pesci e la luna nuova è nei Pesci La seguente osservazione è particolarmente interessante Rapportando la conoscenza delle regioni del corpo governate dai segni zodiacali con le indicazioni sopra riportate relative al corso dell'anno dei segni zodiacali e la luna e la media, si troverà conseguentemente che le misure intraprese per la cura degli organi o di parti del corpo, avranno nelle due metà dell'anno effetti diversi Osservazione convalidata da varie esperienze. Esempio: operazioni all'anca (la regione dell'anca è dominata dalla Bilancia) ottengono migliori risultati nei mesi da ottobre ad aprile (Bilancia sempre in luna calante), piuttosto che nell'altra metà dell'anno, presupponendo, però, che l'intervento non venga fatto proprio nei giorni della Bilancia.

Una volta compreso questo ritmo, si può trasporre a tutti gli altri organi e parti del corpo.

Ogni segno zodiacale, spostato nel tempo di un mese, ha per mezzo anno la forza sostenitrice per disintossicare e mezzo anno per la somministrazione di elementi rigenerativi. Ho scoperto queste relazioni prendendo sempre nota se un rimedio aiuta particolarmente o se ha solo un buon effetto in un particolare momento. Annoto anche se un preparato, altrimenti definito buono, somministrato nella fase lunare favorevole o nella costellazione opportuna non ha ottenuto l'effetto desiderato. Dopo lunghe osservazioni posso affermare che certi trattamenti in autunno ottengono più velocemente l'effetto desiderato piuttosto che in primavera o in estate e viceversa.

Una delle regole più importanti è, comunque, che gli interventi chirurgici sono da effettuarsi, se possibile, in luna calante anche se questa regola non trova applicazione ed è ancora sconosciuta ai medici. Non entra facilmente nei «cassetti scientifici»! D'altra parte ci son voluti anni per capire che prima delle operazioni bisogna lavarsi le mani…

tratto da: Servirsi della Luna

Edizioni: TEA

Johanna Paunggere

Thomass poppe

Condividi questo articolo