SUDO DUNQUE INTEGRO

Solitamente in estate, quando, come e' normale che sia, la nostra sudorazione aumenta facendoci perdere molti piu' liquidi, si scatena la corsa ai consigli per affrontare al meglio la stagione.

 A parte quelle che sono diventate ormai le banalita' di stagione, e' vero che per affrontare le alte temperature occorre prestare attenzione ad alcuni fattori, in particolare eta' ed eventuali patologie. Di sicuro e' vero anche che il nostro organismo perdendo liquidi, espelle tossine ma anche altri preziosi elementi e spesso, dopo una giornata rovente, ci si sente spossati. Ma tutto cio' e'… normale. E' un po' meno normale che si corra alla ricerca di integratori. Spesso si crea molta confusione intorno alla reale necessita' di integrare, infatti in genere, avendo cura di bere molta acqua e con un'alimentazione equilibrata, si riesce a sopperire alle 'perdite' dovute alla sudorazione. Certo, spesso non ci curiamo troppo di quanto mangiamo e, soprattutto, abbiamo a che fare con alimenti & apos;impoveriti' dei loro preziosi nutrienti – impoverimento che comincia coi metodi di coltivazione e finisce con il tipo di cottura cui ci affidiamo – e con molti, a volte troppi, alimenti raffinati. Insomma, potendo, meglio preferire frutta e verdura coltivata nel proprio orto o biologica, e scegliere un po' piu' di 'integrale'! Un esempio su tutti: il potassio. Questo elemento e' importantissimo per il nostro organismo, perche' coinvolto in importanti funzioni come la trasmissione nervosa, la regolazione dell'equilibrio acido-base e del bilancio idrosalino… Il cuore soprattutto necessita' che si mantenga costante la concentrazione di potassio dentro e fuori le cellule cardiache, perche' solo cosi' il battito cardiaco si mantiene regolare. Sudando molto si perde anche il potassio, ma questo non significa che occorre ricorrere necessariamente ad integratori minerali. Ci sono infatti alimenti che ne contengono molto e che, introdotti nella dieta quotidiana – senza mai esagerare – possono aiutare a reintegrare quanto perso a causa della canicola estiva. Se albicocche secche, funghi e legumi secchi, pinoli, patate, banane, prugne secche, spinaci contengono una buona quantita' di potassio, si difendono bene anche albicocche fresche, kiwi, melone, zucchine, fichi, anguria, riso integrale… Insomma, c'e' l'imbarazzo della scelta! Ma attenzione! Introdurre nella propria dieta, non significa assumere questi alimenti come 'medicina', vale a dire con lo spirito e l'intenzione di dover 'curare' qualcosa. Fatelo nel modo piu' naturale possibile: oggi mi mangio una banana al posto della solita mela!

Fonte: Al Naturale

Condividi questo articolo