Talee con Gardenia jasminoides

In Febbraio e Marzo si possono effettuare le talee erbacee per moltipllcare le piante più delicate come Gardenia jasminoides.

• Si tratta di un arbusto sempreverde di media grandezza, originario della Cina e dell'Asia che ha portamento arrotondato, con ramificazioni molto dense.

• In primavera-estate produce numerosi fiori carnosi di colore bianco, che emanano un intenso profumo. Le foglie sono di colore verde scuro, lucide, leggermente cerose.

• Nelle regioni del sud Italia, alcune varietà possono essere coltivate con successo anche all'aperto.

• Durante il periodo invernale, comunque, è meglio proteggere & lt;/B>le piante nel caso le temperature si abbassino sotto i 5°C.

• Le piante devono essere collocate in luogo luminoso e soleggiato per almeno alcune ore della giornata.

Primadi procedere

Per effettuare la talea occorre scegliere getti laterali nuovi, da tagliare con forbici ben affilate subito sotto un nodo (il punto d'inserzione della foglia al ramo). I tagli devono essere netti per non sfilacciare i tessuti.

Primo Passo

Procurarsi un vaso (anche in plastica) di 12 cm di diametro, riempirlo con terriccio e torba (1 parte di terriccio universale 2 di torba), inumidirlo e pressarlo. 

Secondo Passo

Con un coltellino tagliare alcuni getti dalla pianta lunghi 15 cm. Togliere le foglie in modo da lasciare liberi almeno 2 nodi (i punti d'inserzione della foglia al fusto).

Terzo Passo

Immergere la base delle talee in ormone radicante, per togliere l'eccesso di polvere picchiettare il fusto. Inserire poi 3 talee per vasetto in modo che le foglie emergano.

Quarto Passo

Nebulizzare le talee e sistemare i vasetti in un contenitore in plastica con coperchio che abbia sul fondo un foglio di polistirolo (con funzione isolante).

E dopo?

Il contenitore deve essere posto in luogo caldo e luminoso. Il terriccio deve essere mantenuto umido ma non fradicio. Le piante nate dalle talee fioriscono dopo 3 anni.

Le cure

Durante il periodo invernale annaffiare una volta ogni 10 giorni.

• Dal mese di marzo ad ottobre annaffiare regolarmente e mantenere il terriccio leggermente umido. Evitare in ogni caso ristagni d'acqua, soprattutto nel periodo invernale. Nebulizzare le foglie durante il periodo estivo.

• Concimare regolarmente una volta ogni dieci giorni durante il periodo di fioritura. In inverno sospendere le concimazioni. Utilizzare un fertilizzante liquido specifico per piante acidofìle.

• Per la coltivazione, utilizzare terriccio specifico per piante acidofìle.

Condividi questo articolo