Tappeto erboso

Impianto di un nuovo tappeto erboso. Con terreno incolto, si dovrà procedere al passaggio di un estirpatore e alla spietratura e quindi alla correzione di eventuali difetti chimici o fisici con un'aratura profonda (50-60 cm). Se invece il terreno è già stato coltivato, si può procedere direttamente alla preparazione del letto di semina.

Preparazione del letto di semina

La preparazione del letto di semina richiede i seguenti interventi:

1. preparare il terreno mediante aratura o vangatura (15-25 cm di profondità) per portare in superficie i sassi. La lavorazione deve essere fatta per tempo per lasciare esposto il terreno al sole dell'estate o al freddo dell'inverno (quest'ultimo ne migliora la struttura);

2. correggere i suoli pesanti, con apporto dì sabbia;

3. apportare la concimazione di base, utilizzando Bayfolan Multi Tappeti Erbosi (2 kg/100 m2 di superficie) concime ideale per la nutrizione di base volta a garantire una buona partenza;

4. lavorare periodicamente il terreno, per eliminare le erbe infestanti, frantumare le zolle ed interrare i concimi. Se necessario irrigare per favorire la nascita delle infestanti, che poi saranno eliminate con il diserbante Rasikal Ultra (50-70 ml/5 litri per 100 m2) che garantisce l'eliminazione delle infestanti nate e permette quindi la semina del prato senza influire sulla germinazione deisemi;

5. rullare quindi 3-4 volte (importante con i terreni soffici), far seguire una lavorazione superficiale e quindi seminare.La semina

La scelta del seme è fondamentale per là riuscita del tappeto erboso; a tal fine occorre valutare bene l'ambiente, lo scopo del tappeto erboso, il terreno, la disponibilità idrica e quindi scegliere il miscuglio più adatto.

La semina può essere effettuata in autunno o in primavera. è bene seminare in autunno le specie che prediligono climi freschi, facendo intercorrere tra la semina e i primi geli almeno 4-6 settimane; mentre occorre seminare in primavera le specie che prediligono temperature elevate.

Per una semina ottimale, occorre spargere uniformemente i semi, effettuando due passate incrociate ad angolo retto. Coprire quindi i semi rastrellando leggermente il terreno o distribuendo un leggero strato di terriccio o di torba: l'interramento deve essere fra i 3 e i 5 mm. Con terreni ricchi di sostanza organica e soffici effettuare quindi una leggera rullatura.

Le irrigazioni che seguiranno, dovranno essere effettuate prestando attenzione a non creare ruscellamenti, che possano spostare i semi.

CONCIMAZIONE

La concimazione dei tappeti erbosi deve compensare le asportazioni di elementi nutritivi associati ai frequenti tagli, in modo da permettere una crescita ottimale del tappeto erboso. Ciascun tappeto erboso, secondo l'intensità di utilizzazione e di sfruttamento, ha delle esigenze nutrizionali diverse, per quantità, qualità e cronologia degli interventi, che devono essere soddisfatte, tenendo presente fattori di base come la fertilità naturale del terreno, la specie erbosa, le caratteristiche fisiche del terreno, il tipo di crescita che si vuole ottenere, la rimozione dei residui di tosatura, la stagione, il clima, la qualità del seme e la quantità d'acqua d'irrigazione. La linea di concimi Bayer Garden è studiata per soddisfare al meglio le diverse esigenze che si possono creare nella gestione di un tappeto erboso.

La distribuzione deve essere effettuata in maniera uniforme mediante gli appositi apparecchi distributori, manuali o meccanici. E' buona norma applicare il concime in due passate incrociate a 90° per avere una ripartizione uniforme. Pare seguire un'irrigazione di almeno 10 mm d'acqua.Concimazione d'impianto

Distribuire Bayfolan Multi Tappeti Erbosi: 2 kg/100 m2 con interramento.Concimazione di copertura

Inizialmente la crescita rigogliosa del tappeto erboso avviene a spese delle riserve costituite in autunno e poi attraverso l'assorbimento radicale, che quindi deve trovare una giusta disponibilità di azoto.

La concimazione di base pri- maverile si effettua in aprile (dopo il primo sfaldo) conBayfolan Multi Tappeti Erbosi (4-5 Kg/100 m2).

Conviene anticipare il trattamento a marzo se non è stata fatta una concimazione in autunno o quando si deve stimolare la rigenerazione dei campi sportivi usati durante l'inverno. La tecnologia innovativa della cessione programmata, utilizzata per la formulazione di Bayfolan Multi Tappeti Erbosi, permette di seguire nel tempo i fabbisogni nutritivi azotati dei tappeti erbosi e conseguentemente di ridure il numero dei trattamenti di concimazione necessari (durata di 4 mesi), m alternativa utilizzare Bayfolan PRO Universale ogni 2-3 mesi.Concimazione autunnale

La riduzione della temperatura a fine estate favorisce la ripresa della crescita che deve essere stimolata con un apporto di azoto, in modo da irrobustire il tappeto prima del periodo critico invernale.

Applicare Bayfolan Multi Tappeti Erbosi 3-4 kg/100 m2 (o in alternativa utilizzare Bayfolan PRO Universale): grazie all'innovazione della cessione programmata, garantisce un apporto equilibrato e duraturo, senza rischi di perdita di nutritivi con l'acqua di irrigazione. In presenza di muschio, concimare con Baycote Tappeti Erbosi Antimuschio.

MANUTENZIONE

Tappeto erbosoII taglio del prato ( sfalcio) non ha solo là funzione di mantenere l'erba alla giusta altezza, ma anche quella di renderla più vigorosa, più fìtta e di impedirne la fioritura, che ne provocherebbe l'esaurimento precoce. L'altezza del taglio deve essere in funzione dell'uso che si vuole fare del prato. E' importante che non sia troppo alto o troppo basso, da indebolire l'apparato radicale. L'altezza quindi dipende dal tipo di erbe: quelle stolonifere sopportano meglio i tagli bassi di quelle a crescita eretta. L'altezza del taglio va regolata anche a seconda della stagione: in primavera occorre tosare alto per favorire la ripresa, durante l'estate tagliare a livello normale. Nei luoghi caldi, tosare alto le specie microterme, per mantenere più fresco l'apparato radicale.

Nelle zone d' ombra tagliare 1-2 cm più alto per favorire la fotosintesi.

La frequenza del taglio è in funzione della velocità di accrescimento, vale però la regola di tagliare poco e spesso, in genere tagliando quando la vegetazione si è accresciuta di circa il 50% rispetto all'altezza di taglio raccomandata.

Le irrigazioni sono necessario per compensare la differenza tra l'acqua traspirata dall'erba ed evaporata dal terreno con quella fornita dalle piogge, in modo da mantenere il tappeto erboso in crescita. Il fabbisogno del prato dipende dal tipo di terreno, clima, miscuglio di semi usato. e dal sistema di manutenzione.

La scarsità di acqua si manifesta inizialmente con un inscurimento del colore ' seguito dalla perdita di elasticità delle foglie. L'irrigazione deve iniziare quando compaiono i primi sintomi. E' importante che si permetta all'apparato radicale di approfondirsi nel terreno.

Tratto da: Manuale del giardinaggio

Condividi questo articolo