Tarassaco nella vasca e massaggi al lillà

Da tempo i fiori, e alcune creme preparate con i fiori stessi.

 vengono utilizzati con successo direttamente sul corpo, nei massaggi, o tramite aghi, su alcuni punti di agopuntura. In questo senso la ricerca più interessante è stata fatta dai coniugi Barnao, scopritori dei fiori australiani, che hanno letteralmente mappato le essenze floreali in corrispondenza dei punti di agopuntura del corpo: si tratta di un'applicazione della floriterapiariservata owiamente agli esperti. In generale, però, possiamo dire che esistono delle creme o degli oli a base di preparati floreali che agiscono molto bene anche usati nei massaggi.

 

• Per i mal di schiena è portentoso un fiore francese, Lilas, da unire a un qualsiasi olio da massaggio.

• Per asciugare e tonificare il corpo   due fiori di Bach: Crab apple e Olive, sempre aggiunti a una crema specifica o a un generico olio da massaggio come quello di mandorle, di sesamo, o di cocco.

• Per la cellulite da buoni risultati il fiore californiano Cayenne: da massaggiare puro sui linfonodi e da aggiungere alle creme specifiche.

 

• Per le tensioni muscolari

esiste un olio californiano, Dandelion, a base del fiore di tarassaco,che si presta molto bene anche a essere diluito nell'acqua del bagno: aiuta in caso di mal di testa, mal di schiena, dolori cervicali.

• Per i problemi mestruali ci sono due alternative: o l'olio di Mugwort, sempre a base di fiori californiani, o la Pain cream, con fiori australiani.

Condividi questo articolo