Una casa che sa di primavera

Per avere sempre profumo di fresco in casa e risparmiare sui detersivi tradizionali, un grande aiuto ce lo dà il Bicarbonato! Dalle piastrelle ai tappeti, ecco una pratica “mini-guida” alle pulizie primaverili, con un occhio di riguardo anche all'ambiente. Il Bicarbonato, infatti, è completamente solubile e non lascia residui, oltre ad essere privo di tensioattivi, quindi delicato sulle mani. Un bel vantaggio, no?

Tende, tessuti e divani Sei un'appassionata di arredamento etnico e il tuo appartamento è pieno di stoffe colorate, puff e tappeti? Oppure, rimandi continuamente la sostituzione della moquette? E' facile che si accumulino polvere e odori sgradevoli, soprattutto se gli ospiti eccedono con le sigarette… Grazie alle sue proprietà, il Bicarbonato aiuta a prevenire la formazione degli acari e neutralizza gli odori.

 Cospargi i tessuti e la moquette con uno strato uniforme di prodotto, lascia agire per almeno mezz'ora (fino a 24 ore) e poi aspira con l'aspirapolvere.

E' anche un ottimo sistema per ravvivare i colori dei tessuti che non vanno in lavatrice! Via le macchie… senza graffi I cristalli di Bicarbonato eliminano i residui e le macchie senza graffiare, perché si dissolvono prima di danneggiare qualunque superficie.

 Usalo sotto forma di impasto (3 parti di prodotto, 1 di acqua) per pulire con una spugnetta i mobili della cucina, il piano lavoro, gli infissi e le piastrelle. Sai che è ottimo anche per lucidare il tuo lavello in acciaio?.

Guardaroba: operazione rinnovamento Le pulizie di primavera sono anche un'occasione per mettere un po' in ordine gli armadi e eliminare ciò che non ci serve più.

Ricordati di “riciclare” indumenti e scarpe, purchè in buono stato, destinandole ai tanti raccoglitori appositi disseminati nelle città.

Per prevenire la formazione dei cattivi odori nelle scarpiere, posiziona all'interno una confezione di Bicarbonato, rimuovendone la parte frontale.

Puoi aggiungere anche qualche goccia della tua essenza preferita! Cassetti e scarpiere: via l'umidità, via gli odori! Vuoi eliminare gli odori sgradevoli dagli ambienti chiusi della casa? Tieni sempre a portata di mano una confezione di Bicarbonato.

Grazie alle sue proprietà chimico-fisiche, infatti, è in grado di neutralizzare gli odori e di assorbire l'umidità, creando anche un ambiente sfavorevole allo sviluppo delle muffe, per neutralizzare e prevenire la formazione di cattivi odori negli armadietti, nei cassetti e nelle scarpiere, prendi una confezione di Bicarbonato, rimuovine la parte frontale (in modo che l'aria sia a contatto con la maggior superficie possibile di prodotto) e riponila nei cassetti o negli armadietti; puoi anche utilizzare un diverso contenitore e riempirlo con ½ tazza (150g) di prodotto.

Per profumare, aggiungi al Bicarbonato qualche goccia della tua essenza preferita (balsamica come rosmarino o lavanda, rilassante come ylang-ylang o fiori d'arancio).

 Il consiglio:

 Â½ tazza (150g) di Bicarbonato per deodorare gli ambienti chiusi; 2 cucchiai (50g) sul fondo del posacenere per assorbire gli odori. Bagno e doccia: igiene garantita.

  Per rimuovere tracce di calcare e muffa dal box doccia e far risplendere la vasca da bagno tieni sempre una confezione di Bicarbonato nell'armadietto del bagno… e vedrai la differenza.

Ecco perché:

il bicarbonato di sodio è, dal punto di vista chimico, un composto alcalino (ovvero ha un pH basico): questa sua caratteristica lo rende efficace nel contrastare la formazione di muffe e funghi, che possono formarsi in ambienti umidi come il bagno. i suoi cristalli, se sfregato sotto forma di pasta acquosa, esercitano una delicata azione meccanica, che rimuove i residui dalle superfici. le sue proprietà antiodore, permettono di eliminare anche gli dori persistenti.

Ecco come procedere: per pulire le superfici del box doccia cospargi una spugna umida con del Bicarbonato e , poi sciacqua e asciuga. utilizza lo stesso metodo per detergere le tende-doccia in plastica; in alternativa, lavale in lavatrice aggiungendo 3 cucchiai (75g) di prodotto al detersivo abituale e utilizzando un ciclo di lavaggio delicato. elimina le tracce di muffa che il tappetino antiscivolo può lasciare sul piatto doccia, spargendo del Bicarbonato direttamente sulle macchie; lascia agire qualche minuto, poi sfrega e risciacqua. lucida la vasca da bagno, sfregandone la superficie con una spugna umida, cosparsa con una pasta di acqua e Bicarbonato (3 parti di polvere e 1 di acqua); risciacqua e asciuga con un panno (quest'operazione puoi farla anche sulle vasche in fibra di vetro).

Utilizza il Bicarbonato anche per rimuovere le tracce di calcare dai rubinetti e dai sanitari in porcellana: forma un impasto con acqua e Bicarbonato (3 parti di polvere, 1 di acqua) e sfregalo sull' area da pulire con una spugna umida. Il consiglio: per rimuovere le tracce di calcare e muffa dal box doccia, dai sanitari e per lucidare la vasca da bagno, forma un impasto con 3 parti di Bicarbonato e 1 di acqua; quindi spargilo su una spugna e sfregalo direttamente sulle superfici da lavare.

 Fonte: bicarbonato.it

Pubblicato da: fiore

Condividi questo articolo